Crea sito

In vetrina: La stagione arida di Minerva Jones di Francesca Borrione

Buon pomeriggio lettori! Secondo post di oggi dedicato ad un libro che esce oggi per Les Flaneurs Edizioni: La stagione arida di Minerva Jones di Francesca Borrione. La trama piuttosto misteriosa mi attira molto e gli occhi della ragazza in copertina sono davvero magnetici. Lo leggerete?

la stagione arida di minerva jones
Titolo: La stagione arida di Minerva Jones
Autore: Francesca Borrione
Editore: Les Flaneurs Edizioni
Data di pubblicazione: 15 settembre 2017

Minerva ha diciassette anni, gli occhi grigi di suo padre e un’ombra di capelli che pochi ricordano come fossero. Veste abiti più grandi di lei, ormai fuori moda, e cammina nei suoi consunti stivali bordeaux, ai margini di un paese e di una vita con cui non è più in sintonia. Come la Minerva Jones di Lee Masters è assetata di amore e di vita, ma niente sembra essere adatto a lei, tranne le beffe che si fanno gli altri, William e Albert primi fra tutti. Quando, dopo l’estate, torna a casa da suo padre, però, qualcosa cambia e il destino diventa imprevedibile e scostante. Tenace come un fiore che affonda le radici nel terreno più ostile, e si nutre delle gocce di rugiada che può rubare a dispetto del mattino grigio e freddo, Minerva ha un’importante lezione di vita da dare a tutti, stipata nei suoi silenzi: se «le persone sanno soltanto quello a cui vogliono credere», l’amore è più forte di tutto. E lo merita anche lei.

 

Francesca Borrione

Facebook | Goodreads

Francesca Borrione (1978), ricercatrice e scrittrice, è dottore di ricerca in Scienze Umane e dell’Educazione (Università degli Studi di Perugia), ed è attualmente impegnata nel conseguimento del suo secondo PhD in Inglese presso la University of Rhode Island, Stati Uniti, dove studia il cinema e la letteratura italoamericani. È autrice di diversi articoli accademici e quattro monografie, e dei romanzi L’uomo che attraversò il tempo per me (2013), L’amore è un rito (2013) e Il richiamo delle onde (2015).

[5 cose che…] 5 libri che speriamo vengano tradotti in italiano

Buongiorno!
Concludiamo la settimana con il tag ideato da Twins Books Lovers. In cosa consiste? Ogni venerdì verrà scelto un argomento e vari blog posteranno le proprie scelte relative a quell’argomento. L’argomento di questa settimana non è stato facilissimo, ma ce l’abbiamo fatta: 5 libri/serie che speriamo vengano presto tradotte in italiano.
E voi? Quali libri aspettate? O leggete tutto il lingua?


A Court of Thorns and Roses Series
Sarah J. Maas

Amo la Maas e adoro questa serie. In italiano non esiste ancora e anche l’altra sua serie (Throne of Glass) è lasciata a metà, quindi spero che entrambe vengano tradotte interamente perché meritano!
~Mon

Three Dark Crowns
Kendare Blake

Three Dark Crowns è il primo libro di una duologia e mi è piaciuto davvero un sacco. Trovo che storie come queste debbano avere la possibilità di essere lette da più persone possibili, quindi spero che qualche case editrici lo scelga.
~Mon

Always and forever, Lara Jean
Jenny Han

I primi due volumi di questa trilogia mi sono piaciuti molto. Letture leggere e divertenti e non vedo l’ora che traducano il terzo volume. Anche se in effetti potrebbe essere un buon pretesto per leggerlo in lingua…
~Kia

Flame in the mist
Renée Ahdieh

Ho adorato la duologia de La moglie del califfo di questa autrice, mi piace il mix di amore e mistero che inserisce nei suoi racconti. Spero quindi di vedere questo libro tradotto in italiano…con la curiosità della copertina. Quella originale la trovo magnifica.
~Kia

Royally Series
Emma Chase

Emma Chase scrive libri divertenti, sexy e leggeri. In Italia sono già usciti libri suoi e spero che anche questa serie venga scelta perché è davvero carina. Inoltre,
chi non vorrebbe qualche bel manzo nella propria libreria?
~Mon

Recensione a 4 mani: Paper Princess di Erin Watt

Buongiorno. Un po’ in ritardo ma arriviamo anche con il post di oggi. È un tipo di post un po’ particolare che però, se vi piace, potremmo pensare di usare più spesso. Quindi fateci sapere 🙂
Veniamo al sodo. Abbiamo entrambe letto Paper Princess di Erin Watt, non riuscivamo a scriverne una recensione costruttiva e quindi abbiamo pensato di auto-farci alcune domande, rispondendo poi entrambe. In questo modo potete vedere i pareri di entrambe. Se vi va rispondete anche voi in un commento 🙂

paper princess cover
Titolo: Paper Princess
Autore: Erin Watt
Editore: Sperling & Kupfer
Disponibile in italiano:
Goodreads

Da una parte c’è lei: Ella Harper. Diciassette anni, grinta da vendere e un conto in sospeso con la vita. Dall’altra ci sono loro: i Royals. Cinque fratelli. Ricchi, magnetici, sexy e… odiosi. Un patto che nasconde più di un segreto. E una convivenza forzata. Le scintille saranno solo l’inizio!

Dagli strip club e stazioni di servizio ai palazzi della costa del sud e le scuole di preparazione, una ragazza cerca di rimanere fedele a se stessa.
Questi Royals ti rovineranno…
Ella Harper è una sopravvissuta, un’ottimista pragmatica. Ha passato tutta la vita a muoversi di città in città con la volubile madre, lottando per sbarcare il lunario e credendo che un giorno riuscirà a risalire dal fondo.
Dopo la morte di sua madre, Ella è veramente sola.
Fino a quando appare Callum Royal, che strappa Ella dalla povertà e la trascina nel suo palazzo elegante con i suoi cinque figli che la odiano. Ogni ragazzo Royal è più magnetico di quello precedente, ma nessuno così accattivante come Reed Royal, il ragazzo che è determinato a rimandarla nei bassifondi da cui proviene.
Reed non la vuole. Dice che non appartiene ai Royals.
Potrebbe avere ragione.
Ricchezza. Eccesso. Inganno. Nulla che Ella abbia mai sperimentato, e se sopravviverà al periodo al palazzo Royal, avrà bisogno di imparare a rilasciare i propri decreti “reali”

 

Cosa ti è piaciuto?

Kia

La storia in generale, per quanto palesemente finta, l’ho trovata piacevole. Sono molto curiosa di vedere come andrà avanti la storia, di conoscere meglio sia la famiglia Royal che Ella, di vedere se e come riuscirà ad inserirsi in questa società totalmente diversa da quella che ha conosciuto finora.

Mon

La storia non è male. Mi è piaciuto vedere come Ella sia passata dal sopravvivere a malapena ad avere una vita molto agiata, nonostante di fatto lei non abbia fatto nulla. Gli intrecci tra i personaggi non sono male, anche se il tutto è palesemente frutto di fantasia.

Cosa NON ti è piaciuto?

Kia

Ci sono dei passaggi che sono ‘troppo’. I fratelli Royal sanno essere davvero cattivi con Ella, spesso esagerati. In certi momenti avrei apprezzato un po’ più di realismo.

Mon

L’esagerazione e la volgarità di alcuni dei fratelli. Reed, ma anche Easton se ne sono usciti con certe espressioni che ammetto mi hanno fatta ridere per quanto erano ridicole, ma se qualcuno me le avesse dette nella vita reale sarei rimasta abbastanza turbata.

Lo consiglieresti? A chi è perché.

Kia

Sì, a chi non prende troppo sul serio i libri, avendo ben presente la differenza tra romanzo e realtà. Trovo sia una lettura leggera, piacevole, ma che non va presa troppo sul serio. Non lo trovo adatto ad un pubblico troppo giovane, non tanto per i temi trattati, quanto per il modo in cui sono stati trattati. La volgarità dei fratelli Royal è all’ordine del giorno e anche il loro rapporto con Ella non è, secondo me, completamente sano. Quindi per chi ama queste letture, un po’ rosa e un po’ trash e allo stesso tempo ha un background che gli permette di non prendere certi comportamenti per oro colato, secondo me assolutamente consigliato.

Mon

Lo consiglierei a persone che hanno superato una certa età. Libri come questo, per quanto palesemente finti, non sono secondo me adatti a ragazzine molto giovani. Non è un libro che racconta dell’amore da fiaba, anzi e non vorrei che la relazione tra Ella e Reed soprattutto all’inizio venga considerata normale. Non dico che non vada letto perché tutto sommato l’ho apprezzato, ma sono anche una persona che ha teoricamente superato l’età degli YA ed è in grado di definire una relazione sana. Per chi è bello cresciuto e non più alle medie potrebbe essere carino. È trash, è esagerato, c’è ricchezza, potere e lo trovo un buon mix.

Leggerai i seguiti?

Kia

Assolutamente sì. Come mi sono letta quella fiera del trash che è la serie di The selection mi leggerò anche tutta questa. E poi diciamocelo, le serie così servono, dei momenti di leggerezza per staccare la testa dal lavoro e dai problemi quotidiani.

Mon

Nonostante tutto quello che ho detto sopra, si ho letto il secondo volume e se possibile l’ho trovato ancora più trash. Mi ha regalato delle belle risate in metro. Leggerò anche quello dopo perché non so proprio resistere. Devo vedere fino a che punto si spingeranno i protagonisti.

Qual’è il tuo Royal preferito?

Kia

Reed.

Mon

Easton.

Teaser Tuesday #130

Buondì!
È martedì e ormai sapete che significa: Teaser Tuesday! Se ci seguite sui vari social probabilmente saprete che sto leggendo Tower of Dawn. Non ero affatto convinta di questo libro, ma mi sta piacendo abbastanza. Chiaro che dopo la fine di Empire of Storms avrei voluto il seguito e non un libro parallelo, ma mi accontento perché Chaol si sta rivelando meno tragico del previsto.

teaser tuesday

Of all the rooms in the Torre Cesme, Yrene Towers loved this one best.

Perhaps it was because the room, located at the very pinnacle of the pale-stoned tower and its sprawling complex below, had unparalleled views of the sunset over Antica.

Perhaps it was because this was the place where she’d felt the first shred of safety in nearly ten years. The place she had first looked upon the ancient woman now sitting across the paper- and book-strewn desk, and heard the words that changed everything: You are welcome here, Yrene Towers.

It had been over two years since then.

Two years of working here, living here, in this tower and in this city of so many peoples, so many foods and caches of knowledge.

It had been all she’d dreamed it would be—and she had seized every opportunity, every challenge, with both hands. Had studied and listened and practiced and saved lives, changed them, until she had climbed to the very top of her class. Until an unknown healer’s daughter from Fenharrowwas approached by healers old and young, who had trained their entire lives, for her advice and assistance.

The magic helped. Glorious, lovely magic that could make her breathless or so tired she couldn’t get out of bed for days. Magic demanded a cost—to both healer and patient. But Yrene was willing to pay it. She had never minded the aftermath of a brutal healing.

If it meant saving a life … Silba had granted her a gift—and a young stranger had given her another gift, that final night in Innish two years ago. Yrene had no plans to waste either.

Chapter 4 – TOWER OF DAWN di Sarah J. Maas

tower of dawn cover

Chaol Westfall has always defined himself by his unwavering loyalty, his strength, and his position as the Captain of the Guard. But all of that has changed since the glass castle shattered, since his men were slaughtered, since the King of Adarlan spared him from a killing blow, but left his body broken.

His only shot at recovery lies with the legendary healers of the Torre Cesme in Antica—the stronghold of the southern continent’s mighty empire. And with war looming over Dorian and Aelin back home, their survival might lie with Chaol and Nesryn convincing its rulers to ally with them.

But what they discover in Antica will change them both—and be more vital to saving Erilea than they could have imagined.

1 2 3 4 143