Crea sito

Recensione: Sai tenere un segreto? di Sophie Kinsella

Buoongiorno, oggi vi lascio una recensione di un libro iniziato e finito in due giorni grazie a un viaggio per lavoro che mi ha vista diverse ore in treno. Fantastico direi. 😉
(Spero arrivino anche le recensioni dei libri di cui ho saltato la recensione, ci sto lavorando.)
Si tratta di ‘Sai tenere un segreto?’ di Sophie Kinsella. È il il secondo libro suo che leggo (il primo era stato I love shopping) e questo mi è piaciuto decisamente di più. L’ho trovato più romantico, meno portato all’esasperazione e mooolto piu scorrevole e piacevole in generale.

sai tenere un segreto cover
Titolo: Saii tenere un segreto?
Titolo originale: Can You Keep a Secret?
Autore: Sophie Kinsella
Editore: Mondadori
Disponibile in italiano: Sì
Goodreads

Emma Corrigan è una ragazza normale, lavora in una multinazionale ed ha un fidanzato simpatico. E come tutte le ragazze normali coltiva i suoi sogni, i suoi segreti e le sue paure. E proprio cercando di fronteggiare una delle sue più grandi paure, quella di volare, si trova a raccontare tutti i suoi più intimi segreti al suo compagno di viaggio, un simpatico americano. Che altri non è che… Abbandonata Rebecca, la protagonista del ciclo «I love shopping», Sophie Kinsella regala ai suoi lettori un nuovo divertente personaggio femminile.

Durante la lettura ho pensato, in maniera quasi automatica al libro ‘È solo una storia d’amore’ di Anna Premoli, un romanzo in cui l’autrice fa dell’autoironia sui clichè contenuti nei romanzi rosa. E qui dentro, in ‘Sai tenere un segreto?’ i clichè del romanzo rosa, del chick lit, sono portati al loro massimo splendore.
Si apre il libro e si sente ‘odore di rosa’, così come, secondo mia sorella, i fagiolini surgelati sanno di verde, il concetto è quello.

Conosciamo i due protagonisti, Emma e Jack, che, come da copione hanno un colpo di fulmine. E poi ovviamente litigano e quando tutto sembra sistemato litigano ferocemente un’altra volta. Ma vi lascio indovinare il finale <3

Esatto, perché la Kinsella non si allontana di una virgola dalla nostra comfort zone, da quello che cerchiamo quando apriamo un romanzo rosa, con tanto di copertina fucsia. Ma, diciamocelo, non vorremmo nemmeno altro, quando iniziamo un libro così. Almeno io ne rimarrei destabilizzata.

Il bello di questo genere, secondo me, non è l’essere originali in senso assoluto. La bravura dell’autore sta nel costruire dei personaggi veri, in cui il lettore si possa impersonare per farsi prendere dalla storia. E nel crearci intorno una storia che sia realistica pur amplificando i nostri sentimenti e facendoci emozionare. E lo deve fare il più possibile. Perché quando prendiamo in mano un romanzo rosa vogliamo innamorarci noi per primi, mentre si innamorano i protagonisti.

E trovo che la Kinsella in ‘Sai tenere un segreto?’ ci riesca in pieno. Se la trama, portata all’osso, è un po’ sempre la stessa minestra, secondo me è stata poi sviluppata molto bene. Conclusa un po’ troppo velocemente, ma succede spesso. Ma la storia prende. Se fin dalla prima pagina sappiamo come sarebbe andata a finire, l’autrice riesce comunque a trascinarci appieno nel vortice della vita di Emma, facendoci emozionare, nel bene e nel male, con lei.

Emma dalla prima pagina ci svela i suoi segreti, tutti. Quale modo migliore per capirla e impersonarci in lei?
Emma è ‘una comune ragazza qualunque, niente di speciale’. Emma è una ragazza come ognuna di noi potrebbe essere. Una famiglia un po’ disastrata, un lavoro che non è convinta che sia quello che le piaccia, un capo e una collega che non sopporta, il sogno di fare carriera per dimostrare che vale, la testa un po’ tra le nuvole. Odia i perizomi, il jazz e i film di Woody Allen. Ama il gelato, i peperoni arrostiti e prendere in prestito di nascosto i vestiti chic della sua coinquilina. No, non vi sto rovinando il libro, tutto questo è scritto già nella prima pagina.

E, purtroppo o per fortuna, non siamo gli unici a scoprire questi dettagli della sua vita. Insieme a noi li scopre qualcuno che non dovrebbe assolutamente sapere nulla di tutto ciò. E da qui iniziano le disavventure della nostra Emma.

Il protagonista maschile è invece Jack, un multimilionario affascinante che, a differenza di Emma, ha ancora dei segreti che la gente non sa e non deve sapere.
È moro, è bello, alto, simpatico. Per il resto la sua figura resta, in termini di descrizione, piuttosto misteriosa. Ma ci sta bene così.

Tira il fiato e mi guarda. I suoi occhi non sono mai stati così scuri. “Ho conosciuto una ragazza in aereo. E…da allora la mia vita è cambiata.”

Oltre loro due, abbiamo una famiglia piuttosto odiosa, ma che sa farsi perdonare, e un ambiente di lavoro non proprio sano. Tutto per rendere un po’ più sfigata, passatemi il termine, la nostra protagonista.

Per concludere, questo libro mi è capitato tra le mani per caso e mi ha permesso di dare una seconda possibilità a questa autrice che con I love shopping mi era piaciucchiata ma non mi aveva lasciato nulla di concreto. Dopo aver letto questo credo proprio di aver trovato un’altra autrice da infilare quando sono stanca, quando ho bisogno di un libro leggero, divertente, emozionante e scorrevole allo stesso tempo. Consigliato vivamente, quindi. E fatemi sapere la vostra.

kiafirma

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*