Crea sito

heartland

Recensione: Heartland

Negli ultimi giorni, guardando le puntate appena uscite delle varie serie che escono settimanalmente, mi sono resa conto che mi annoiavano un po’ e ho deciso di aprire Netflix per cercare qualcosa. Netflix Italia è un servizio che mi attira poco, nel senso che la maggior parte delle serie disponibili le ho già viste, ma mi è saltata all’occhio Heartland. Molti di voi non l’avranno mai sentita nominare, ma io l’ho scoperta anni fa quando avevo un servizio di serie on demand qui a casa e mi ero abbastanza appassionata. Avevo visto le prime due stagioni doppiate in italiano (al tempo avevano doppiato solo quelle) e la curiosità mi aveva spinta a cercare le stagioni successive in lingua originale. Nel giro di poco tempo mi sono quindi ritrovata in pari con la messa in onda canadese (eh sì, la serie è canadese) e ora la seguo in pari. Comunque, tutto sto discorso per dire che ho ricominciato Heartland da zero, dalla prima puntata e mi sono innamorata di nuovo. Ho rivissuto emozioni dimenticate perché ormai sono abituata a vedere i personaggi in una certa situazione e ho ricordato dettagli che mi erano totalmente passati di mente. Dopo aver visto parecchie puntate ho deciso di provare a scrivere qualcosa sulla serie, per farvela conoscere, perché merita davvero moltissimo.

heartland

Non sono riuscita a trovare una trama decente in internet, quindi cerco di dirvi un po’ io di cosa tratta la serie: Heartland è un ranch situato vicino ad Alberta, in Canada e appartiene a Jack Bartlett e alle sue nipoti Amy e Lou. La storia segue le vicende di questi personaggi, a cui se ne aggiungono ovviamente molti altri, che si occupano di aiutare cavalli in difficoltà.
Non sono tante le storia che trattano di cavalli. Ogni tanto provo a cercarne perché mi piacciono davvero molto, ma per ora le uniche che ho trovate e che ho ovviamente visto sono Heartland e Wildfire. Magari un giorno vi parlerò anche della seconda, ma per ora voglio concentrarmi su Heartland e su cosa la rende una serie speciale, oltre al fatto di parlare di cavalli.

heartland 3

I protagonisti della serie sono Nonno Jack, le sue nipoti Lou e Amy e Ty, un ragazzo che viene a lavorare a Heartland della prima puntata della serie. Ognuno di questi personaggi fondamentali è perfettamente caratterizzato e trovo che nessuno di loro sia uno di quei personaggi perfetti che si tende a inserire nelle serie, in modo che ci sia sempre qualcuno che risolve tutti i problemi. Ognuno di loro ha dei difetti, più o meno evidenti e tutti commettono errori, che però non sono mai cose impossibili, ma errori umani, che potrebbero capitare a chiunque, il che li fa sembrare più vicini a noi, più reali.
Jack è un nonno e una persona favolosa e trovo che sia uno dei personaggi meglio riusciti della serie. È premuroso e attento, pronto ad aiutare chiunque sia in difficoltà, che sia parte della famiglia o uno sconosciuto.
Lou torna a Heartland in seguito ad un incidente e si ritrova a fare i conti con la sua vita a New York e quella che è stata costretta ad accettare nelle prime puntate, ovvero il doversi prendere responsabilità quasi completa della gestione del ranch. È una donna forte, intelligente e molto testarda, che però non smette mai di stupire.
La protagonista vera è probabilmente Amy, una ragazza che conosciamo appena quindicenne e che abbiamo visto crescere e maturare con il corso delle stagioni. È determinata e coraggiosa, ma durante la serie sviluppa maggiormente la sua sensibilità, impara a farsi valere e far valere le sue convinzioni.
Ty, altro personaggio che considero uno dei protagonisti assoluti della serie, arriva nella prima puntata come il tipico bad boy che si vorrebbe prendere a sberle. Peccato che abbia davvero un bel faccino e piano piano si scopre anche la sua personalità disponibile e dolce, elementi che ci fanno immediatamente partire la ship tra lui e Amy.
Durante le puntate sono molti i personaggi che vengono introdotti e che rimangono per tutta la durata della serie, oppure che se ne vanno dopo qualche anno, ma ognuno di loro porta qualcosa in più a Heartland e aiuta i protagonisti a crescere e migliorare, a volte portando scompiglio, a volte spingendoli a fare delle scelte importanti.
Tim, Georgie, Peter, Mallory, Lisa, Ashley, Caleb, Val, Scott e tanti altri vi faranno apprezzare ancora di più questa serie che non smette mai di emozionare, anche dopo 9 anni.

heartland 2

L’altra componente fondamentale dello show, oltre ai molti personaggi, è la presenza dei cavalli in ogni puntata. Che siano i cavalli di Heartland che vanno allenati o semplicemente portati a fare un giro, oppure cavalli di altre persone che hanno dei problemi, ogni episodio ci regala una storia diversa, in cui Amy e la sua famiglia devono fare il possibile per sistemare tutti i problemi. I cavalli sono bellissimi e ci vengono mostrati vari aspetti che li riguardano dalla pulizia della stalle, agli allenamenti per le gare di salto. Veniamo introdotti al mondo delle corse, del salto a ostacoli, del trick riding e dei rodeo. Insomma, un’immersione a 360° nella vita di questo ranch che, vi assicuro, vi accompagnerà per un bel po’ di tempo se contate che sono attualmente disponibili 9 stagioni.
Non voglio dire altro per non spoilerare, ma provate a dare una possibilità a questa serie che può essere tranquillamente vista anche con bambini. Mi ricordo che mia sorella la adorava e tutt’ora la guarda. Guardare un episodio di Heartland potrebbe anche essere un bel momento da condividere in famiglia 😉

Vi lascio qui sotto il trailer della prima stagione, in modo da farvi un’idea se ne avete voglia:

Buona visione!

mon firma

Weekly Recap #11

Non mi sembra vero riuscire a pubblicare nel giorno giusto. Le serie cominciano a ridursi causa finali di stagione, ma fra qualche settimana ricominceranno altre serie, quindi dovremmo tornare in carreggiata. Se avete serie di cui volete che io parli, fatemelo sapere. Sono sempre pronta a provare cose nuove. Senza perdere altro tempo, vi lascio al Recap!

Heartland 8×18
Non ho parole per descrivere questo episodio. Mi sembra che un cerchio si sia chiuso e, in contemporanea, se ne sia aperto un altro. La puntata è tutta incentrata sul matrimonio di Amy e Ty che, se ricordate, la scorsa settimana erano scappati per sposarsi senza dire niente a nessuno. Alla fine si rendono conto di aver preso una decisione affrettata, non si sposano e tornano a casa per celebrare il matrimonio con amici e parenti. Penso sia stato uno dei matrimonio televisivi per cui mi sono commossa di più. È stato tutto perfetto e mi ha ricordato molto il matrimonio nella vita reale (se volete vederlo si trovano i video in rete) dell’attrice che interpreta Amy, Amber Marshall. La ragazza nella puntata indossa l’abito con cui ha sposato il marito un paio di anni fa e l’ho trovata una bellissima cosa, senza contare che il vestito è una meraviglia. Per la cerimonia tornano un sacco di personaggi che non vedevamo da anni e si accenna anche a Mallory, che non veniva nominata da secoli e che mi manca un sacco. Mi è scesa una lacrima quando Jack ha dato ufficialmente il benvenuto nella famiglia a Ty, chiedendogli di scegliere una pietra del camino (ogni componente della famiglia ne ha una). Come sottotrama abbiamo Georgie che deve capire che cosa desidera nella sua vita e se valga la pena rimanere in una famiglia che lei considera un po’ “danneggiata” da quando Lou e Peter si sono separati. Suo fratello sicuramente le ha aperto un po’ gli occhi e spero che capisca presto che tutti la amano e continueranno a farlo sempre. Bellissime le scene con Trouble, che mi hanno ricordato terribilmente la prima puntata in assoluto di Heartland, con protagonisti Amy e Spartan. I parallelismi sono evidenti e chissà, magari Georgie sarà la prossima Miracle Girl. Finisce quindi l’ottava stagione di Heartland, una serie che in pochi conoscono, soprattutto qui in Italia, ma che considero davvero un gioiellino. Per fortuna la nona stagione è stata confermata, quindi non ci resta altro che attendere settembre, che, ovviamente, arriva fra un paio di settimane, vero?!

 

Scorpion 1×20
Io sono convinta di essere pessima nel scegliere le coppie da shippare in ogni serie tv che guardo. Ho parlato con tante persone che mi hanno chiesto che senso abbia shippare qualcuno, che ci si fa solo del male se la nostra coppia preferita si lascia o, come mi è capitato con alcuni show, la coppia è altamente improbabile. La verità è che persone come me, che vivono di libri romantici e film a lieto fine, sentono il bisogno ti tifare per qualcuno anche in una serie. La cosa succede, ovviamente, anche con Scorpion e, giustamente, gli autori ci faranno morire prima di darci un bacio tra Walter e Paige. Sono certa che sia un modo per mantenere gli ascolti, perché, ammettiamolo, tutti non aspettiamo altro che vederli insieme. Cambiando argomento, puntata carina, anche se non spettacolare. Parecchio improbabile (giuro, questi hanno nove vite come i gatti), ma tutto sommato gradevole. Mi è dispiaciuto un sacco per la relazione tra Toby e Happy, anche se spero riescano a risolvere, sempre che la ragazza smetta di tirargli dietro ogni cosa le capiti tra le mani. Quando nelle prime scene l’ho vista entrare al ristorante con vestito e tacchi ho dovuto bloccare il video, assicurarmi che fosse davvero lei e ripartire. Era bellissima.
La prima stagione sta per finire e io andrò in crisi di astinenza. Per quanto assurda e improbabile, questa serie mi ha conquistata. Azione mista gente geniale è la combinazione perfetta, almeno per me.

 

Grey’s Anatomy 11×18
Episodio palesemente filler, ma decisamente gradevole. Meredith era quasi diabetica e finalmente non ha rotto le scatole a nessuno, anche se temo che a questo punto la scenata ad Amelia arriverà nella prossima puntata. Derek è tornato ufficialmente e, stranamente, non ha preteso di rientrare come capo e deve quindi lavorare per la sorella. Non c’è un effettivo protagonista in questo episodio, ma vediamo tutti i personaggi dedicarsi alla cosa che amano di più, la medicina. Ognuno deve presentare la propria specializzazione ad una classe di bambini e cercare di rendere la vita all’ospedale serena. Il tutto crolla quando i bambini sono in pronto soccorso ed arrivano due poliziotti feriti durante un rapina. Ovviamente Grey’s Anatomy non sarebbe Grey’s Anatomy se non ci fossero drammi, quindi, nonostante l’impegno dei medici, i due poliziotti muoiono. Mi ha colpita particolarmente una delle bambine, che invece di scappare inorridita alla vista del sangue o della violenza che i due poliziotti hanno subito, resta calma e, anzi, si preoccupa delle loro condizioni. Complimenti al coraggio e al sangue freddo della bambina, perché io, al suo posto, sarei svenuta all’istante. Bellissima la scena finale tra i due fratelli Sheperd. Hanno parlato con il cuore in mano e finalmente senza combattersi. Hanno parlato dei loro problemi, dei loro dubbi, come una vera famiglia e forse, solo forse, Derek aiuterà la moglie a superare la notizia di Owen e Amy insieme. Sono curiosa di vedere la sua reazione, che immagino non sarà per niente buona, ma temo dovrà farsene una ragione, come ho fatto io. Cristina non tornerà e Amelia è una donna meravigliosa che può rendere felice Owen. Forse una possibilità se la merita.

 

Once Upon A Time 4×16
Ho pianto. Era un sacco che non piangevo con Once Upon a Time, ma questa puntata mi ha devastata. Non so se era l’intenzione degli autori, ma ho odiato i Charming per tutta la durata dell’episodio e non penso riuscirò a perdonare le loro azioni molto in fretta. Si sono dimostrati egoisti, incapaci di pensare al prossimo e di sperare che le cose vadano per il meglio. Hanno piegato gli eventi come nessuno dovrebbe mai fare e devo ammettere che ci ho un po’ goduto a vederli stare male quando hanno rivelato tutto ad Emma. L’unica cosa che mi fa sperare che migliorino è il fatto che, sia nel passato che nel presente, i due si siano pentiti per le loro azioni. Emma mi ha fatto un sacco di pena, ma sono certa che troverà il modo di superare anche questa delusione. Spero solo che facendolo non allontani tutti quelli che la amano, come Hook o Henry. Se intendono veramente farla diventare cattiva, ormai dovremmo esserci, perché mancano pochi episodi e vi giuro, non vedo l’ora. È una delle storyline che attendo con più ansia, perché vedere un’eroina come Emma diventare malvagia deve essere uno spettacolo.
L’Autore è arrivato a Storybrooke e, diciamolo, non è che sia proprio un tipino simpatico. Prevedo un sacco di guai e sono curiosissima di vedere come lo useranno per creare scompiglio.
Il mio piccolo cuoricino si è spezzato nella scena in cui scopriamo cosa è successo alla figlia di Malefica. Il momento in cui supplica Snow di avere pietà e l’eroina non reagisce, se non dicendo “Mi dispiace”, mi ha lasciata spiazzata. La piccola Lily, così si chiama la figlia di Maleficent, non è più tanto piccola e sembra che presto arriverà a Storybrooke. Emma si ritroverà a combattere contro l’amica di infanzia o riusciranno tutti ad ottenere il loro lieto fine?
Questa serie solleva una quantità indecente di domande ogni volta che va in onda una puntata, ma è impossibile non amarla.

 

Belle puntate questa settimana, peccato che per molte serie si stia avvicinando il finale di stagione. Ci sono show che dovrebbero essere trasmessi tutto l’anno senza interruzione. Per fortuna in estate iniziano serie nuove e ne ricominciano di vecchie, quindi qualcosa da guardare c’è sempre.
Buona settimana a tutti <3

Weekly Recap #10

Mi dispiace da morire essere in ritardo anche questa settimana con il Weekly Recap. Nonostante le puntate stiano diminuendo causa finali di stagione, negli ultimi giorni ho visto meno episodi del solito e mi sono ritrovata ieri mattina che mi mancavano ancora troppe puntate da vedere. Sono riuscita a vedere le ultime oggi e quindi eccomi qui, a scrivere un Recap veloce veloce prima di mettermi a studiare.

Heartland 8×17
La mia espressione per tutto l’episodio è stata di assoluto sconcerto. Mi state dicendo che dopo settimane che tutti i personaggi si sono fatti in quattro per organizzare il matrimonio che aspettiamo da otto anni, Amy e Ty scappano e decidono di sposarsi al volo in stile Las Vegas? Nono, non ci siamo. Per fortuna Jack, Lou e gli altri lo scoprono e spero si precipitino alla chiesa per almeno essere presenti al gran momento. L’episodio in generale sembra essere stato creato per farci venire l’ansia riguardo al futuro dei due ragazzi. Ty, infatti, denunciato da Jesse, rischia la prigione e decide di posticipare il matrimonio. Per fortuna, complici Jack e la madre di Jesse, il ragazzo fa cadere le accuse e tutto torna a posto. Prevedo guai per Georgie, che ha deciso di voler aiutare un cavallo che però sembra non volerne proprio sapere. Spero non si faccia del male nel tentativo di addestrarlo. Lou e Peter condividono un momento dolcissimo e anche io, come Georgie, ho veramente sperato fosse l’inizio della ricostruzione del loro rapporto. Non è ancora detto che la loro separazione sia definitiva, quindi io continuo ad incrociare le dita. Ora non ci resta che aspettare qualche giorno per scoprire se Amy e Ty si sposeranno seriamente o decideranno di aspettare la data ufficiale.

 

Scorpion 1×19
Puntata veramente carina, in cui tutti sono stati messi sotto pressione e tutti hanno dimostrato di essere cresciuti come persone. Il team di ritrova in una foresta alla ricerca di un gruppo di ragazzi che si sono persi ma, a causa di vento molto forte, l’elicottero su cui viaggiano precipita, mettendo tutti in pericolo. Sylvester è il personaggio che ho apprezzato di più, perché supera le sue paure e mette in discussione molte delle sue convinzioni e abitudini per aiutare un uomo che gli ricorda molto suo padre. Questo militare, dopo aver preso in giro il ragazzo per ogni cosa, capisce di aver oltrepassato una linea e cerca a sua volta di fare un passo verso Sylvester. Alla fine della puntata gli confida di essere fiero di lui e mi sono commossa, perché sono sicura che fossero le parole che Sylvester avrebbe voluto sentire dire al padre anni prima. Toby e Happy preseguono lentamente nella loro relazione, ma sono adorabili. Lui cerca di proteggerla e dimostrarle che ci tiene, mentre lei lo allontana convinta di non aver bisogno di nessuno, per poi comunque tornare a cercarlo. Cabe dimostra di tenere molto al team, cosa che capiamo dalle scene in cui fa di tutto per ritrovare la squadra, anche quando tutti sostengono sia troppo tardi. Walter viene messo all’angolo da Toby e obbligato a ragionare sui suoi sentimenti per Paige che però il ragazzo non sembra essere ancora in grado di accettare. Come al solito mi è dispiaciuto non vedere Ralph, che sembrava essere molto importante all’inizio della serie, ma che è andato via via scomparendo. Spero venga mostrato di più nella prossima stagione perché, come già vi avevo detto in un altro Recap, è un personaggio che mi incuriosisce molto.

 

The Fosters 2×21
Finale di stagione che lascia molte questioni aperte e fa sicuramente attendere con trepidazione l’inizio della terza stagione, ma che chiude anche alcune situazioni. Dopo un pranzo con la famiglia di Robert alquanto imbarazzante, Callie ottiene quello che sta desiderando da settimane ormai: le carte firmate dal padre per permetterle di essere adottata dai Foster. Avevo quasi le lacrime agli occhi, perché finalmente Callie ha una famiglia e un padre che finalmente ha capito che farà sempre parte della sua vita, anche se non vivono sotto lo stesso tetto. Belle le scene di Jesus e Mariana con Ana. È strano vedere i ragazzi interagire così con la madre, ma anche molto bello. Sperando che il finale della puntata non rovini tutto, sono curiosa di vedere come si svilupperà il rapporto tra i tre. Non sopporto la preside della scuola; fin dal primo momento ha sempre puzzato di guai e avevo ragione. Voglio vedere se Lena confesserà a Stef di essere stata baciata dalla donna o meno. Lacrime a fiumi per il piccolo Jude, che per stare con Connor sfida il padre del ragazzo e alla fine, grazie anche all’aiuto di Lena, riesce a vedere l’amico, anzi no, il suo ragazzo. Avete letto bene, sembra davvero che i Jonnor siano diventati una coppia, anche se mi sarebbe piaciuto vedere più scene tra loro. Sono curiosissima di vedere come la famiglia reagirà alla notizia, Callie prima di tutti. Insomma, la terza stagione inizia fra poco vero?!

 

Grey’s Anatomy 11×17
Non riesco a capire se è colpa mia o della serie in sè, ma queste puntate sono sempre più piatte. Sono due le storyline che dominando la scena di questa puntata. Da una parte abbiamo Meredith e Derek, dall’altra Owen, sua madre e Amelia. Come vi ripeto da settimane, la Grey io proprio non la reggo e dei suoi problemi con Derek mi importa non poco, di più, ma mi è piaciuto vedere come, nonostante sia diventata sempre più rompiballe negli anni, sia cresciuta dal implorare Derek di scegliere lei, di amare lei invece della ex-moglie all’ammettere di poter vivere benissimo senza di lui, ma di non volerlo fare. Owen si comporta come un bambino che si rifiuta di mangiare il minestrone: continua a dire di no e non voler neanche considerare che magari potrebbe essere buono. Ovviamente il problema non è il minestrone, ma la relazione della madre con un uomo nettamente più giovane di lei. Posso capire la difficoltà di accettare la cosa, ma dopo tutto quello che è successo in quell’ospedale, mi aspetterei un minimo di apertura mentale, invece il dottore riesce solo ad allontanare tutti, Amy compresa, che però non si fa mettere i piedi in testa da nessuno.
Alex fa un bellissimo discorso a Meredith e si dimostra un vero amico. Mi dispiace molto che gli dedichino così poco spazio in puntata. Praticamente è utile solo per sentire i piagnistei della Grey, un po’ come Callie e Maggie. Vorrei che, per una volta, facessero quello che hanno fatto un paio di settimane fa con Amy: rendete Alex o Callie o April o chiunque altro il protagonista, rendete loro supereroi, raccontate le loro di storie. Lo so che la serie parla di Meredith ma, ammettiamolo, gli altri sono più simpatici e gradevoli. Preparatevi agli insulti che riceverà la settimana prossima. A giudicare dalla sinossi sembra che se la prenda con Amy per la relazione con Owen e potrei seriamente staccarle la testolina.

 

Once Upon A Time 4×15
Un po’ sottotono rispetto alle ultime puntate, ma veramente gradevole. La storia di Ursula è drammatica e dannatamente affascinante, anche se mi ha lasciata con un po’ di amaro in bocca. Avrei voluto vedere più azione dalla Ursula cattiva, mentre è stata piuttosto tranquilla fin dall’inizio. Speravo ci stupissero con un colpo di scena, invece viene fuori che, una volta riottenuta la sua voce per cantare, tutti i torti che le sono stati fatti sono semplicemente svaniti. Il passato tra lei e Hook è intrigante e il bel capitano ha dimostrato di essere cresciuto grazie ad Emma. Si rende anche conto che scivolare nelle vecchie abitudini è sempre troppo facile e che perdere il proprio lieto fine è altrettando semplici.
Mi spiace che la serie abbia sfruttato malissimo il personaggio di Ariel, che praticamente serve solo a consegnare messaggi via mare.Un peccato, visto che è una dei miei personaggi delle fiabe preferiti. Regina mi ha fatto piangere il cuore. Il suo sogno con Robin era delizioso e mi ha incuriosita l’interpretazione che la donna ha ricavato. Una Regina cattiva che protegge Robin da una Regina buona? Wow, non vedo l’ora di saperne di più.
Odio profondo per Rumple, che si dimostra, come sempre, il peggiore di tutti. Una volta decisa la meta, non importa chi ferisce nella via per raggiungerla.
Alla fine della puntata Ursula rivela i piani di Rumple: rendere Emma cattiva, come probabilmente era destinata ad essere fin dalla nascina. Io sinceramente non vedo l’ora di vedere Emma in versione cattiva, quindi attendo con ansia crescente le prossime puntate. Spero anche di scoprire di più su Malefica e Crudelia, che mi interessano particolarmente.

 

Eccoci alla fine anche di questa settimana. Mi scuso ancora per il ritardo e vi auguro una buona serata e un buon inizio di settimana!!

Weekly Recap #9

Ragazzi, qui le serie da commentare nel Recap diventano sempre meno. I finali di stagione iniziano ad arrivare e fra poco dovrò cercare nuove serie da presentarvi in queste mie mini recensioni. Per fortuna stanno iniziando parecchie serie primaverili, quindi troverò sicuramente qualcosa da infilare nel Recap per tenerlo vivo!

Heartland 8×16

In questo episodio vediamo come la separazione di Lou e Peter colpisce la famiglia, a partire da Tim, che la prende decisamente male, a Jack, che si dimostra sempre saggio e comprensivo, a Georgie che, poverina, la prende peggio di tutti. La ragazza era ormai convinta di aver raggiunto una stabilità familiare che la potesse rendere felice e di punto in bianco questa convinzione è stata distrutta. Dovrà affrontare la situazione e non sarà semplice, ma hanno dimostrato tutti di esserle molto affezionati e sono certa che riusciranno ad aiutarla ad accettare anche questa versione di famiglia. La puntata è un po’ tutta incentrata su Georgie e su come a volte sia troppo impulsiva nel giudicare le situazioni. Per tutto l’episodio si prepara per un’esibizione con un premio a cui aspira da un anno e, a causa della separazione dei genitori e di una compagna tutt’altro che simpatica, tutto il lavoro fatto sembra essere invano. Per fortuna Amy la aiuta a comprendere quali sono le cose veramente importanti e Georgie viene premiata come merita.

 

The Fosters 2×20

La sfortuna sembra seguire Callie ovunque e la sua adozione sembra essere destinata a non avvenire mai. Questo giro si scopre che sono state create delle carte di credito a nome suo e che ha accumulato una quantità enorme di debiti. Lei e Stef iniziano a indagare, per poi scoprire che cosa è successo. Uno dei vecchi fratelli affidatari di Callie, quello che la ragazza aveva denunciato per stupro, stava usando il suo conto e quello di un’altra ragazza per rubare denaro. Stef e Mike, con l’aiuto di Callie riescono a incastrarlo. Non succede niente di eclatante per quanto riguarda gli altri personaggi. Mariana incontra i genitori di Ana, quindi i suoi nonni e scopre alcune cose del passato della madre, Brandon ha deciso di rinunciare al tour per tornare a suonare il pianoforte e Jesus fa il soprammobile per quanto è inutile. Jude compare per poco, giusto nella scene in cui veniamo a sapere che, alla fine della scorsa puntata, è stato Connor ad essere ferito, ma solamente ad un piede. Piccolo colpo di scena quando veniamo a sapere che il ragazzo ha rivelato al padre di essere gay. Nella prossima puntata vedremo sicuramente gli sviluppi di questa situazione. Alla fine della puntata Ana va ad abitare con i Foster e la cosa si farà sicuramente interessante. Il promo del prossimo episodio non promette niente di bene, quindi preparate i fazzoletti, mi sa che ne avremo bisogno.

 

Eye Candy 1×10

Season finale interessante, anche se mi ha lasciata con un po’ troppe domande. Ma andiamo con ordine. Tommy e Connor trovano Tessa morta nell’appartamento di Sophia, che però è scomparsa. Pensavo che Jake l’avrebbe uccisa direttamente, invece scopriamo che l’ha rapita solo perché Lindy potessa salvarla, per avere successo visto che anni prima non era riuscita a salvare sua sorella. Speravo Lindy ci mettesse di più a capire che era Jake il killer e che fosse una scena più rilevante, invece avviene tutto abbastanza in fretta e senza troppa suspance. Con l’aiuto di George, Tommy trova Lindy sull’isola, ma deve lasciar andare lei e Jake per salvare Sophia, che è stata gravemente ferita. Scopriamo qualcosa sul passato di Jake e avrei voluto, anche qui, che la storia venisse sviluppata, perché è sempre interessante scoprire cosa ha portato una persona a diventare un killer. Con un mossa che devo ancora capire, Lindy e George riescono a incastrare Jake e a farlo arrestare. Il finale non mi ha sopresa come avrei voluto. Il killer ha infatti scoperto che cosa è successo a Sarah e Lindy viene a sapere che il rapimento della sorella è stato una messa in scena e che la ragazza è scappata per tenerla al sicuro. Certo, mi sono immediatamente chiesta da cosa doveva tenerla al sicuro, ma, per il resto, la rivelazione non mi ha sconvolta. Spero vivamente che rinnovino la serie e che continuino a mantenere questo livello, perché è stata davvero una bella stagione. Complimenti MTV.

 

Grey’s Anatomy 11×16

Io giuro che non ne posso più di Meredith. E lo so che è la protagonista, ma io non la reggo. La adoravo fino a qualche stagione fa, ma nelle ultime si è rammolita e non fa altro che piangersi addosso. Posso dire anche che non mi importa se Derek l’ha tradita o meno, perché ho perso qualsiasi interesse per la coppia. Mi è dispiaciuto vedere così poco April e Jackson perché sono personaggi che sono cresciuto molto nel corso delle stagione e spero di vedere presto un po’ di felicità per i sue. Stesso discorso per Callie e Arizona, che spero di rivedere insieme il prima possibile. In questo episodio abbiamo visto Callie uscire con un’altra donna e penso tutti siano entrati in fase di negazione profonda. Non è accettabile vedere Callie con un’altra, giusto?!
Jo è particolarmente emotiva in questa puntata e Alex non è l’uomo più comprensivo del mondo, ma i due sono dolcissimi e mi piacerebbe che la loro relazione venisse sviluppata maggiormente. Amelia e Owen li adoro, anche se faccio davvero fatica a vedere il dottore con qualcuna che non sia Cristina. Gli va bene che amo il personaggio di Amy alla follia. Maggie in questo episodio mi ha delusa abbastanza, perché ha iniziato a criticare persona per situazioni fuori dal loro controllo senza avere la minima idea di cosa voglia dire trovarsi in quella situazione. Spero che più avanti migliori perché mi ha fatto storgere parecchio il naso. Nel finale è tornato Derek, ma non è che mi fosse mancato più di tanto. Vedremo la prossima puntata se riusciranno a farmelo piacere come mi piaceva all’inizio della serie.

 

Once Upon A Time 4×14

Questa serie tira fuori tutto il mio amore per i cattivi. Ho una passione per i cattivi, mi affascinano sempre un sacco e in Once Upon A Time, in particolare, non ce ne è stato uno che io non abbia adorato. In questa seconda metà di stagione, di cattivi ne abbiamo parecchi e le Queens of Darkness sono formidabili. Vedere Regina tornare ad essere la Evil Queen di una volta, anche se solo per finta, mi ha fatto venire gli occhi a cuoricino. È formidabile quando non fa altro che lanciare battutine sarcastiche e comportarsi da cattiva ragazza.

Veniamo a scoprire che sono tutti a Storybrooke per trovare l’autore e le quattro rapiscono Pinocchio, che verrà poi trasformato di nuovo in adulto da Rumple. Come, vi chiederete voi. Beh, Rumple non è per niente scemo e sa che invece la sua mogliettina lo è, quindi ,dopo aver preso le sembianze di Hook, la inganna e si fa consegnare il pugnale.

Ho particolarmente apprezzato i flashback, che si solito invece mi annoiano da morire, in cui scopriamo come si sono conosciute Regina e Malefica. Nella prossima puntata ci verrà mostrato il passato di Ursula e che cosa è successo tra lei e Hook. È stata la cattiva che mi ha colpita di meno fino ad ora e sono curiosa di scoprire di più sul suo conto, quindi non vedo l’ora che arrivi la settimana prossima.

 

Eccoci alla fine del Recap di questa settimana e devo dire che averlo spostato al sabato mi permette di gestire i tempi in maniera migliore. Detto questo, vi auguro una bella domenica e di vedere tante nuove puntate.

1 2 3