Crea sito

scorpion

Weekly Recap #24

Buon pomeriggio a tutti! Mi dispiace non aver pubblicato ieri, ma venerdì e sabato sono stati due giorni particolarmente impegnativi e non ce l’ho proprio fatta. Spero di farmi perdonare con i commenti di oggi. Le puntate sono tante e, a parte Scorpion, sono state tutte bellissime. Voi che puntate avete visto? Io sto guardando anche le serie di cui vi avevo parlato nel post della novità di questo autunno e penso di fare un post fra un po’ per dirvi quali continuerò a vedere.
Buona lettura!

doctor who

Doctor Who 9×02
Questo episodio mi ha vista stesa sul divano con due stati emotivi che si alternavano durante la visione: il primo è quello da occhioni a cuoricino e “Oooohhh” detti con quella vocina idiota che si riserva a cuccioli e bambini piccoli, mentre l’altro era decisamente meno fine e non descrivibile in questo contesto, ma può essere riassunto con la frase “Maledetto infame”.
La storia riprende esattamente da dove l’avevamo lasciata la scorsa settimana. Clara e Missy sono insieme e cercano di tornare dal Dottore, mentre questo è in compagnia di Davros e cerca di capire se Clara è morta (lui e Missy saranno anche “amici”, ma di lei non si è minimamente preoccupato). Abbiamo l’episodio diviso un po’ in due secondo me: una parte, che vede protagoniste Missy e Clara, un po’ dinamica, un po’ folle e poi una parte, con il Dottore e Davros, più calma, più “quiete prima della tempesta”.
Le due donne hanno una relazione particolare e assolutamente brillante. Non mi piace più Clara da un bel po’, non l’ho retta tutta l’ottava stagione, ma in questi due episodi mi è proprio piaciuta, sarà grazie a Missy? La Time Lady è completamente folle e geniale allo stesso tempo. Il metodo escogitato per entrare dentro Skaro a recuperare il Dottore è brillante: uccidere un Dalek e mettere Clara all’interno della macchina.
Dall’altra parte abbiamo il Dottore e Davros che parlano, come se fossero vecchi amici. Ridono insieme, fanno commuovere me e mi fregano: Davros parla di voler vedere un’ultima alba prima di morire, ma di non avere l’energia necessaria e allora il Dottore fa una cosa che dimostra quanto grandi siano i suoi due cuori: gli dona un po’ della sua energia. Ragazzi, io per un attimo ho seriamente sperato che Davros fosse sincero e pensavo non so esattamente cosa, ma ovviamente sono ingenua, perché il tutto era una trappola. Qualche “maledetto infame” dopo, scopriamo che il Dottore aveva capito tutto e il piano è relativamente semplice: con la sua energia tutti i Dalek si sono energizzati di nuovo, compresi quelli morti che escono dal suolo e attaccano i Dalek uccidendoli. Tutti i Dalek uccisi da loro stessi, una fine interessante, ma temo non sia la vera fine di questi nemici.
C’è una scena, però, che mi ha colpita in questo episodio: c’è il Dottore e c’è un Dalek, che racchiude Clara. Missy gli rivela che Clara è stata uccisa e che è stato proprio quel Dalek a farlo (sfilza di “maledetta infame” #2). Clara d’altra parte prova in tutti i modi a rivelare al Dottore che si trova lì dentro, ma la macchina è impostata per storpiare le parole e non dimostrare mai debolezza o compassione. Missy gli consegna un’arma e gli dice di uccidere il Dalek che gli ha portato via Clara, ma il Dottore riesce a intuire qualcosa quando Clara riesce a far dire alla macchina “Mercy”, ovvero pietà, compassione e, soprattutto, a dire “I show mercy”, cosa che un Dalek non dovrebbe essere in grado di dire.
Ve la ricordate la fine dello scorso episodio? Oggi vediamo come si conclude quella scena e osserviamo il Dottore e un piccolo Davros allontanarsi dalla zona di guerra per mano: in quel momento, Davros impara cos’è la compassione e non dimenticherà nemmeno quando creerà i Dalek.
Piccola nota negativa: il cacciavite, maledetti loro. Gli occhiali sono stupendi, ma non si può sostituire così un oggetto che ha fatto parte della vita del Dottore per così tanto. No no no, vogliamo il cacciavite!

 

scorpion

Scorpion 2×02
Episodio bellino, ma niente di eclatante. Il caso non mi ispirava troppo e forse questo ha condizionato il mio giudizio. Una vecchia conoscenza di Cabe si presenta al Garage. La ragazza era una bambina quando ci fu praticamente uno sterminio di persone in Croazia e Cabe era lì per prendere le testimonianze dei sopravvissuti contro i responsabili. Molti dei responsabili sono però fuggiti e non sono più stati arrestati. Ora ne è stato avvistato uno a Cuba e Sonia vorrebbe che il team la aiutasse a verificare che si tratta davvero di lui per poterlo arrestare. Non avendo la certezza che si tratti davvero di lui però, il nostro team di geni non ha nessun autorità americana a coprirgli le spalle a Cuba e, anzi, se dovessero creare problemi, loro negherebbero ogni conoscenza dell’accaduto.
La situazione è decisamente surreale e ci sono scene al limite dell’impossibile, ma è stato un episodio godibile.
Happy e Toby regalano momenti splendidi e Sylvester è delizioso mentre passa tutta la puntata a eseguire esercizi su consiglio di Toby per riuscire ad ammettere i suoi sentimenti per Megan. Menzione d’onore per l’espressione di Walter quando si gira e vede Paige uscire dall’acqua, ho riso tantissimo. Di nuovo un episodio senza Ralph, ma io continuo a sperare che gli diano una possibilità.
Mi spiace per il commento breve, ma ho veramente poco da dire su questa puntata.

 

grey's anatomy

Grey’s Anatomy 12×02
Cos’altro dire se non “Bentornato Grey’s Anatomy”? Ragazzi, non vi pare di essere tornati a quelle stagioni iniziali che ci facevano ridere e divertire? Queste due puntate sono state un misto di leggerezza e problemi importanti, uniti perfettamente per dare vita ad un episodio speciale. Non so bene in che ordine andare, quindi parto dalla Bailey, che è la persona su cui è incentrato l’episodio. La Nazi è tornata ed è un richiamo a quelle prime stagioni in cui Miranda seminava terrore tra gli specializzandi. La Bailey vuole le cose fatte in grande per il suo primo giorno, ma non mette in conto che le persone non sono macchine e che non è facile cambiare Capo da un giorno all’altro. I commenti dei vari dottori sono, a volte, quasi pesanti, ma perfettamente meritati. È Richard, suo mentore e amico, ad aprirle gli occhi e a insegnarle una cosa importante: tutti i medici che deve guidare sanno già come muoversi, lei dovrà essere una guida, una persona che ricordi loro quanto sono intelligenti e quanto possono fare con quell’intelligenza e una persona in cui credere e che creda in loro.
Altra storia abbastanza grossa all’interno dell’episodio è quella tra Jackson e April. Lei è confinata nella “bolla” perché credono possa avere una malattia infettiva e lui non le parla. Ad un certo punto April, dopo aver passato la giornata a fare da ascoltatrice per i problemi degli altri, decide di prendere in mano la situazione e con una mossa non proprio corretta (ha chiamato Jackson con il 911) lo fa arrivare alla bolla e parlano. Non sono una loro fan sfegatata, ma mi piacciono insieme e mi piacerebbe continuassero a stare insieme per vederli un po’ felici, perché ne hanno passate veramente di brutte in queste stagioni. Jackson è deluso, ferito dalle scelte della moglie e dice di non essere convinto che ci sia qualcosa per cui lottare fra di loro (cosa che secondo me non pensa davvero), ma April è determinata, una vera soldatessa e gli fa un discorso bellissimo.
Piccole menzioni al volo per altre persone: Meredith è il nuovo Capo del reparto di Chirurgia Generale e indossa la cuffietta di Derek (il mio cuoricino piange), Callie sta uscendo con un’altra donna e Arizona non sembra contenta, ma davanti alla moglie non fa una piega, Amelia sembra una quindicenne che non sa come interpretare un bacio e Owen non è da meno, ma vuoi l’attrazione o l’essere nell’ascensore dell’ospedale, li fa ignorare tutto e lasciarsi andare al bacio del secolo. Di nuovo Amelia che si confida con Callie e il richiamo a Mark è evidentissimo (di nuovo lacrime) e sempre Amelia, con Maggie e Meredith che danno vita ad un trio che ha gran poco in comune, ma che secondo me le vedrà sempre più unite e legate.

 

how to get away with murder

How To Get Away With Murder 2×02
Io non penso di riuscire ad arrivare alla fine di questa stagione. Succedono troppe cose e molte di queste mi lasciano a bocca aperta stile pesce lesso. Annalise e i ragazzi si concentrano sul caso dei due fratelli accusati dell’omicidio dei genitori e ora il prossimo passo è evitare che vengano accusati anche dell’omicidio della zia. I due sono convinti di essere stati incastrati e, da quanto emerge dalla puntata grazie ad Oliver, pare che sia vero e che c’entri la polizia. In parallelo al caso, Annalise deve stare dietro anche all’udienza preliminare di Nate, di cui è una testimone. L’avvocato d’accusa, Emily Sinclair, però, sembra essere concentrata sull’attaccare la Keating piuttosto che l’accusato. Sarà Eve, il nuovo avvocato di Nate a dover prendere in mano le redini dell’udienza per farlo scagionare e lo fa ponendo delle domande piuttosto personali e complicate ad Annalise, sapendo di andare a colpire punti scoperti della donna. È evidente che le due hanno un passato importante, cosa che si era già capita nella scorsa puntata, ma non pensavo che Eve fosse ancora innamorata. La cosa sarà sicuramente un problema considerando che, nonostante siano entrambe due avvocati affermanti, non siano troppo sveglie quando si tratta di proteggere la loro privacy. Le due si baciano sul portico di casa Keating e Nate le vede. L’uomo ha del rancone per Annalise (e chi non lo avrebbe) e secondo me creerà non pochi problemi in questa stagione.
Wes sembra davvero non sapere niente su Rebecca e sembra voler andare avanti senza più sentirla nominare. La cosa un po’ mi puzza, ma vedremo. Connor e Oliver sono la dolcezza anche quando litigano e, diciamolo, Connor è un po’ un idiota. La sua amicizia con Michaela però mi piace un sacco e sono curiosa di vedere come si svilupperà la storia della ragazza con il tipo conosciuto in tribunale, soprattutto ora che sappiamo che il ragazzo era un amico di Rebecca.
Il finale mi ha sconvolto di nuovo, sappiamo poco più della volta scorsa, ma abbiamo visto che la Sinclair è morta e che i ragazzi erano tutti nella casa al momento della sparatoria. Danno tutti Annalise per spacciata, tranne Connor, finché non lo convincono a lasciarla lì. Quella scena mi ha lasciata un po’ perplessa, perché è la loro insegnante, una donna di cui si fidano e loro la lasciano sul pavimento di una casa agonizzante senza fare nulla per tentare di salvarla? Boh, non so davvero cosa aspettarmi!

 

once upon a time

Once Upon A Time 5×01
Grande ritorno per una serie che attendo ogni anno con ansia, iniziando a fangirlare settimane e settimane prima della rimessa in onda. L’ultima puntata della scorsa stagione ci aveva lasciati con il bisogno fisico di sapere qualcosa in più e finalmente il momento è arrivato.
Emma è il nuovo Signore Oscuro e tutti a Storybrooke si stanno facendo il quattro per aiutarla. Ogni personaggio sembra avere un’idea diversa sul come salvare la nostra bionda Salvatrice e a volte questi metodi si scontrano, ma alla fine è incredibile vedere come ogni persona, buona o cattiva, abbia messo da parte le proprie divergenze con gli altri per aiutare Emma. Hook mi è sembrato il più disperato, pronto a tutto pur di riavere la donna che ama. Mi aspettavo qualcosa in più da Henry invece. Insomma, tua madre diventa il Signore Oscuro e tu praticamente non batti ciglio? Per fortuna poi si è dato da fare per aiutare Hook. Regina è, come al solito, molto razionale e cerca di trovare un modo per aiutare Emma che non danneggi tutti loro nel frattempo. La soluzione arriva, inaspettatamente, da un Apprendista moribondo (io pensavo fosse già morto la scorsa stagione), che consegna una bacchetta a Regina. Tale oggetto è in grado di aprire portali grazie alla presenza di magia nera, ma sembra che Regina si sia comportata troppo bene nelle ultime stagioni per farla funzionare. Ecco quindi che entra in gioco Zelena. Ora, io ho capito che avete bisogno di lei e non si poteva lasciarla rinchiusa in una cella per sempre, ma svegliatevi un po’. Quella donna è tutt’altro che scema e vi/ci ha già trollati tutti più di una volta. Era ovvio che avrebbe combinato qualcosa. La strega riesce infatti a liberarsi del blocco magico di Regina e ad usare la bacchetta per aprire un portale verso Oz, dove vuole crescere il suo bambino lontano da persone che la odiano (ehm..non per dire, non è che non se lo sia andato a cercare l’odio). Dopo qualche piccola complicazione, tutti si ritrovano dentro Granny’s che viene letteralmente sollevato da terra e con un tornado porta tutti nella Foresta Incantata.
Step back ad Emma che in uno stato pietoso si ritrova nella Foresta con vicino Rumple versione Dark One che le da consigli su come diventare Oscura. Emma cerca di resistere, ma la tentazione della magia nera è sempre in agguato.
Ultime cosine che se no invece di un piccolo commento diventa un romanzo: conosciamo Merida (sulla pronuncia di questo nome ho ancora dei dubbi) e Artù (mi dispiace, nel mio cuore Artù è un altro). La prima ha un accento spettacolare e uno storyline che spero renderanno interessante. Non ho visto Brave perché non mi ha mai ispirato, ma vedere questo personaggio in questa puntata mi ha fatto venire voglia di provare. Artù boh, non mi esprimo perch voglio vedere cosa succederà, ma grazie a lui veniamo a conoscenza di un paio di cose: il pugnale che controlla il potere del Signore Oscuro è la parte finale di Excalibur e Merlino aveva profetizzato l’arrivo di tutta la combriccola a Camelot. Cosa hanno in mente gli autori di OUaT non lo so, ma sono tremendamente curiosa.
Alla prossima settimana 😉

 

mon firma

Weekly Recap #23

Non mi sembra vero di tornare a parlare di serie con voi. Questi tre mesi sono passati estremamente lenti a causa degli esami e le serie tv purtroppo non sono state una distrazione, perché ne ho guardate davvero poche. Ho in programma di parlarvi di uno show in particolare e devo solo capire come strutturare il post.
Siamo qui riuniti oggi, però, perché è fine settembre e sono ricominciate le serie che amiamo di più, quindi bando alle ciance, iniziamo con il primo weekly recap di questo nuovo anno telefilmico!

doctor who

Doctor Who 9×01
Se tutta la stagione seguirà i passi di questa puntata, direi che Doctor Who si è ripreso alla grande. La scorsa stagione non mi aveva fatta impazzire, un po’ perché non amo particolarmente Clara e le hanno dato davvero troppo spazio e un po’ perché mi aspettavo di più dalle storie e forse qualcosa in più dal Dottore.
Questa prima puntata ci ha regalato un insieme di emozioni e colpi di scena che non si vedevano da molto e io stavo letteralmente saltellando sul divano come una bambina all’inizio e boccheggiando stile pesce fuor’acqua alla fine (Anna ha ricevuto dei messaggi sconvolti come testimonianza del mio stato alla fine dell’episodio).
Ragazzi, che diamine è successo? Il nostro Dottore preferito sta, a quanto pare, viaggiando da solo e nessuno sa dove si trovi. Un tipo piuttosto inquietante lo sta cercando, Clara sta lavorando con Kate nella UNIT e Missy riappare, più splendida che mai. Sto amando il personaggio di Missy come pochi prima d’ora e mi piacerebbe vederla interagire sempre di più con Clara e il Dottore. Quella donna è geniale come solo un Time Lord, in questo caso Time Lady può essere ed è incredibile vederne interagire due tra loro. Grazie a lei scopriamo che il Dottore ha fatto testamento e lo ha consegnato proprio alla sua più vecchia amica. Che significa? Il Dottore sta morendo? Ci viene mostrato un Dottore diverso dal solito, meno severo, meno serio, molto più simile a Eleven. Capaldi riesce a interpretare il ruolo in maniera ottimale ed è riuscito a convincermi ancora di più della sua bravura nell’essere il Dottore. Ritornano i Dalek e ritorna Davros, il loro capo, di cui iniziamo a conoscere la storia. Sono rimasta sconvolta da quello che ci viene rivelato e, a questo punto, devo ammettere che la confusione e la sopresa, sono state le due emozioni che mi hanno accompagnata durante questa prima puntata. Tantissime informazioni, tantissimi colpi di scena, fino ad arrivare alla fine, dove è impossibile non rimanere spiazzati e chiedersi dov’è la seconda puntata, perché davvero non può essere finita così. Voi che ne pensate? Cosa pensate sia successo o stia per succedere?

 

scorpion

Scorpion 2×01
Non so su cosa concentrarmi per primo, se la trama o le emozioni che questa puntata mi ha trasmetto. Ragazzi, la tensione fra Paige e Walter era assurda e prevedo una stagione piena di frustrazione per noi poveri telespettatori che vorremmo vederli insieme. Ci faranno dannare parecchio giudicando i vari discorsi che hanno fatto. Io capisco la paura di rovinare quello che hanno costruito insieme agli altri, ma la chimica tra loro è incredibile e io vorrei davvero vedere Walter finalmente costretto ad affrontare una cosa così complessa per lui come i sentimenti. Già che ci sono, due paroline le spendo per Toby e Happy che più carini di così non penso possano diventare. Happy piano piano si sta lasciando andare, mentre Toby ormai è proprio perso. Incrocio le dita per loro due, perché mi piacciono davvero molto insieme.
L’episodio mi è piaciuto abbastanza, anche se l’ho trovato un po’ troppo pieno di sfortuna. Ora, io capisco che non possa andare tutto bene perché altrimenti non avremmo questa serie ma, seriamente, in questa prima puntata non ne è andata bene una. La nuova referente di Scorpion a Homeland mi piace e spero riesca ad aiutare i ragazzi ad emergere come un team competente e di cui fidarsi, perché la scorsa stagione li odiavano un po’ tutti.
Continuerò a ripetere di volere più Ralph nella serie perché, obiettivamente, Paige starà anche traducendo il mondo per i 4 geni, ma loro non stanno sicuramente aiutando lei a comprendere il figlio visto che non c’è mai.

 

grey's anatomy

Grey’s Anatomy 12×01
Devo ammettere che temevo particolarmente l’inizio di questa stagione di Grey’s Anatomy, un po’ perché dodici stagioni secondo me sono troppe e la serie ha perso molto nelle ultime stagioni, un po’ perché non sapevo come avrei gestito l’assenza di Derek. Chi ricorda gli ultimi Recap sa che Derek non era uno dei miei personaggi preferiti di queste ultime stagione, ma che ci sono rimasta malissimo quando l’ho visto morire. Ho acceso il pc con un pizzico d’ansia ieri mattina, ma non sono rimasta delusa. Grey’s Anatomy riparte, magari non con il botto, ma con una freschezza e una leggerezza che mancava da tempo e che caratterizzava le prima stagione di questo show. Non mancano comunque i temi importanti e Grey’s ci insegna ancora una volta che l’amore è amore in qualsiasi sua forma, che i bulli vanno affrontati e che se ci si è prefissati un obiettivo, non bisogna mai, mai mollare.
Meredith vive con Maggie e Amelia e le cose non vanno esattamente al meglio. Amy e Meredith hanno caratteri non proprio compatibili, ma grazie a Maggie sono certa che riusciranno a convivere al meglio. Meredith sembra essere serena e la sua vita sembra procedere tranquillamente. Niente si è risolto tra Amelia e Owen, la loro storia non è ancora definita e io, nonostante fossi una fan di Cristina, ce li vedo bene insieme. Aspetto di vedere se spunterà un interessa amoroso per Maggie quest’anno e sono curiosa di vedere come sarà questa persona. La Rhimes ci ha preannunciato una storyline so Jo e Alex in questa stagione e spero davvero che non mi rovinino l’unica coppia dello show che ancora sta insieme senza troppi drammi.
Congratulazioni alla Bailey, a capo del reparto di chirurgia finalmente. Non so se ci ridaranno la vecchia Bailey, quella piena di sarcasmo e buoni consigli, la nostra piccola Nazi, ma lo spero vivamente, perché è un personaggio chiave di Grey’s Anatomy che negli anni hanno perso per strada, rendendola qualcosa che non è.
Unica nota negativa, ma che mi aspettavo, è la freddezza del rapporto tra Jackson e April. Ragazzi, ci avete fatto dannare con la loro relazione e poi con la tragica storia del loro bambino. Non può finire così. La loro storia non può essere solo questo, tragedia e morte. L’obiettivo di questa stagione spero sia anche quello di donare un po’ di felicità a questi due. Alla settimana prossima!

 

how to get away with murder

How To Get Away With Murder 2×01
OMG!

No, seriamente, posso dire solo quello? Io non ho parole per questa puntata perché ancora non ho realizzato bene cosa è successo. Sono semplicemente sconvolta. Sapevo che avremmo scoperto l’assassino di Rebecca in questa prima puntata, quindi voglio partire da lì. Seriamente?! Quanto deve essere disturbata una persona che uccide pensando di fare del bene? E quanto deviata deve essere una persona per proteggere un assassino (questa volta non accidentale)? Frank ha sospettato di tutti più o meno e non sapere lo ha mandato leggermente in crisi temo. Ma torniamo alla storia principale, perché a questo punto questo omicidio è solo un piccolo assaggio di quello che succederà prossimamente.
I ragazzi sono parecchio spaesati, li vediamo confusi, spaventati e alla deriva, senza sapere dove andare e con la paura di essere scoperti e dichiarati colpevoli. Annalise è alla ricerca disperata di un nuovo caso per distrarsi da tutta la storia di Rebecca, ma anche dal processo a Nate. La donna gli ha dato un numero di telefono la scorsa stagione e in questa premiere abbiamo scoperto a chi appartiene. Eve è una vecchia amica (ma non solo a quanto pare) di Annalise e le abbiamo viste confrontarsi molto nella puntata. Sono terribilmente curiosa di vedere come si svilupperà il loro rapporto e di scoprire qualcosa in più del loro passato. Annalise la sta solo usando? O ci tiene veramente a lei? Il suo piano per aiutare Nate fuzionerà?
Il nuovo caso di cui si occuperanno Annalise e i ragazzi sembra parecchio complesso e, a giudicare dal finale, coinvolgerà tutto l’arco narrativo di questa stagione. Il caso riguarda due ragazzi accusati di aver torturato e ucciso i genitori adottivi. Dopo aver testimoniato contro di loro, la zia viene trovata morta nella sua auto. È evidente da quello che ci viene mostrato che vogliono farci sospettare del nipote, mentre l’altra sembra esserne all’oscuro, ma sono piuttosto sicura che non sia stato lui. Il finale mi ha lasciata a bocca aperta, mentre cercavo di capire cosa stessi vedendo. Anche qui, il colpevole sembra ovvio, ma quando mai la Rhimes ci ha reso la vita facile? Di nuovo, sono certa che non sia Wes il colpevole e a questo punto l’unica cosa che posso chiedermi è: quando arriva la prossima puntata? Necessito di risposte!

 

mon firma

Weekly Recap #14

Weekly Recap on the road questa settimana, scritto mezzo in treno e mezzo rubando il pc ad un amico. Doveva essere una settimana tranquilla, con solo Scorpion come puntata devastante, essendo un finale di stagione e invece è arrivata Shonda Rhimes a rovinarmi Grey’s Anatomy. Maledetta donna. Vi lascio a leggere, altrimenti ripartono le lacrime.

Scorpion 1×22
Puntata piena di ansia ed emozioni. Nonostante fosse improbabile che succedesse qualcosa di male, ho trattenuto il fiato per gran parte dell’episodio. Andiamo con ordine. Walter ha preso la macchina e ha avuto un incidente. Nessuno sa dove si trovi e, dopo un po’ che non si fa sentire, tutti iniziano a preoccuparsi. È stato bello vedere la reazione di ogni personaggio all’abbandono di Paige e, successivamente, alla scomparsa di Walter. Toby e Sylvester fanno fatica ad adattarsi all’assenza di Paige e cercano, invano, di contattarla. Si è notato che ci tengono a riaverla con loro. La reazione che ho apprezzato di più, però, è quella di Happy: la ragazza si sente abbandonata da una persona che considerava famiglia e, siccome non è da lei mostrare di esserci rimasta male, si arrabbia e se la prende con chiunque. Quando scoprono dove si trova Walter (con metodi decisamente poco ortodossi), gli altri tre geni si trovano a dover usare le loro conoscenze per salvare l’amico. Mi è piaciuto come Walter si sia dimostrato più umano del solito, cercando di far capire a tutti che ci tiene a loro. Cerca disperatamente di parlare con Paige, ma quando lei arriva sulla scena non riesce a dirle più di qualche parole. La scena finale, per quanto io l’abbia apprezzata, mi è sembrato un contentino a chi voleva un bacio tra i due. Tutto sommato è stato un bel finale di stagione.

 

Grey’s Anatomy 11×21
Sono letteralmente senza parole. La scorsa settimana, dopo aver visto il promo di questa puntata, ero abbastanza tranquilla. Mi aspettavo qualche problema, qualche minuto di ansia per qualche personaggio e basta. Non avrei mai potuto immaginare quello che la mente sadica della Rhimes aveva in serbo per noi. Spero abbiate già visto la puntata ma, se ancora non l’avete fatto, chiudete tutto per evitare spoiler.
La prima metà, per quanto mi abbia fatto sorgere dei dubbi circa la disposizione geografica di Seattle, mi ha lasciata abbastanza indifferente. C’è Derek, c’è un incidente d’auto e, di conseguenza, c’è Derek che salva vite. Mi era sembrato strano un episodio così Derek-centrico, ma i rumor sull’attore che voleva lasciare la serie li avevo letti, quindi ho pensato iniziassero a darci degli indizi su cosa lo avrebbe allontanato da Seattle per giustificare l’assenza del personaggio nella prossima stagione.
Da una parte avevo ragione, sono riusciti a far uscire Derek dallo show, ma non mi aspettavo questo.
Shonda è famosa per ammazzare personaggi, ma questa è inaccettabile. La seconda metà della puntata è stato un susseguirsi di scene e decisioni idiote che hanno reso l’addio a uno dei personaggi storici ridicolo. È tutta la stagione che dico che Derek era diventato inutile e parecchio antipatico, ma meritava di più. Non un incidente assurdo, dei medici incompetenti e nessuna possibilità di salvezza.
È stato ridicolo che abbiano chiamato Meredith e che lei non abbia chiamato nessuno prima di staccare la spina. Assurdo che Amelia, le sorelle o la madre non siano state contattate e inaccettabile tutta la storyline che su è svolta in quella sottospecie d’ospedale.
L’unica nota positiva è stata la bambina, che si è dimostrato coraggiosa e, nel momento in cui ha visto Derek sdraiato lì, incapace di comunicare, ha espresso tutta la disperazione che abbiamo provato noi spettatori.
Sono proprio curiosa di vedere cosa si inventerà Meredith per giustificare il fatto di non aver chiamato Amy o come gli autori spiegheranno l’assenza di Cristina in un momento così traumatico della vita della Grey. Non sono in grado di dire altro, quindi torno a piangere nel mio angolino.

 

Once Upon A Time 4×18
Ci siamo quasi, stanno per regalarmi quello che ho aspettato per mesi: Emma cattiva. Sono troppo curiosa di vedere come gestiranno la cosa e cosa dovranno fare gli altri personaggi (soprattutto Henry spero) per farla tornare buona. In questa puntata ci viene raccontata la storia di Cruella, che però non mi ha entusiasmata particolarmente. Veniamo a sapere che lei e l’Autore si conoscevano da tempo e tra un flashback e l’altro capiamo che la donna è totalmente psicopatica e che il suo happy ending è la morte dell’autore, l’uomo che le ha creato un sacco di problemi e le ha tolto la capacità di uccidere. La chiave della puntata è proprio l’incapacità di uccidere di Cruella e l’ignoranza da parte di tutti i buoni di questa cosa. Quando la donna rapisce Henry e tutti accorrono a salvarlo, lei lo minaccia con una pistola. Prima che qualcuno possa impedirlo, Emma la colpisce e Cruella cade da un dirupo e muore. La scelta di Emma di far del male ad una persona, nonostante questa stesse minacciando il figlio, è il primo passo perché il suo cuore inizia a diventare oscuro e mi è piaciuta un sacco. La prossima puntata promette grandi colpi di scena e l’arrivo di Lily a Storybrooke. Non vedo l’ora di vedere l’incontro tra lei ed Emma perché prevedo scintille.

 

Outlander 1×11
Mamma mia che puntata. Aver letto il libro prima di vedere la serie mi permette di affrontare ogni puntata senza l’ansia di non sapere cosa succederà poi, ma episodi come questo mi sconvolgono comunque. Un applauso all’interpretazione di tutti gli attori, che hanno fatto un ottimo lavoro nel rendere ogni scena. Claire e Geillis devono affrontare un processo con l’accusa di essere streghe e, diciamolo, l’intera situazione è spaventosa e mette un’ansia assurda.
Ned è stato grandioso ma, essendo il bravo avvocato che è, sa di non potere salvare entrambe e sa che Geillis è spacciata. Offre una via di scampo a Claire, che però rifiuta di accusare l’amica. Avrei voluto prendere a ceffoni ogni testimone, ma in particolare Laoghaire, piccola serpe infame, che si è dimostrata la peggiore di tutti. Da brividi la scena della frustate a Claire e quella in cui Geillis confessa di aver stregato l’amica, salvandola.
Jamie conferma ogni volta di essere un uomo meraviglioso e di fidarsi ciecamente della moglie. In questo episodio ci viene mostrato uno dei momenti che attendevo di più: la connessione di Claire al marito. La donna gli racconta ogni cosa, dal fatto che viene dal futuro, al come è arrivata nel passato, al perché sa così tante cose sulla storia degli inglesi e degli scozzesi. Jamie la ascolta e alla fine le dice che, nonostante non abbia capito tutto della spiegazione, le crede. Lo fa con una semplicità tale che mi sono chiesta se ci siano davvero uomini come lui al mondo.
Jamie capisce la moglie, la sostiene ed è disposto a rinunciare a lei per renderla felice. Nel finale, infatti, la riaccompagna al cerchio di pietre perché possa tornare nel futuro da Frank. Nonostante conoscessi già la scelta di Claire, quando l’ho vista tornare e svegliare Jamie con un dolcissimo “On your feet, soldier” ho iniziato a sorridere come un’ebete. Quei due migliorano la mia settimana..non vedo l’ora di vedere la prossima puntata, in cui finalmente vedremo la casa di Jamie, Lallybroch.

 

Game of Thrones 5×02
Io faccio sempre una fatica madornale a scrivere di questa serie e questo giro non c’è nemmeno Kia ad aiutarmi perché ancora deve finire di vedere la puntata. Gli sviluppi più importanti direi che sono avvenuti alla Barriera dove, con mia grande sorpresa, Jon è stato messo a capo dei Guardiani della Notte. Sono curiosa di vedere se riuscirà a gestire un ruolo così importante. Brienne e Podrick trovano in una taverna Sansa e Ditocorto, ma la piccola Stark rifiuta categoriamente l’aiuto della donna, decidendo di proseguire il suo viaggio con Ditocorto. Capisco che abbia delle difficoltà a fidarsi delle persone ormai, ma non so quanto l’uomo sia invece degno di fiducia.
Daenerys cerca di dare giustizia al suo popolo, ma temo si stia dimostrando più crudele del necessario. Sicuramente la cosa le si rivolterà contro in modo piuttosto violento, come abbiamo potuto vedere dalla piccola rivolta avvenuta dopo l’esecuzione di un uomo.
Arya è arrivata a Braavos e si dirige immediatamente alla House of Black and White dove però incontra qualche problema. Alla fine riesce ad entrare, ma non si comprende cosa ci faccia lì esattamente. Incontra anche un vecchio conoscente che non si vedeva da un po’. Sono curiosa di vedere cosa combineranno lì dentro e quali siano i piani di Arya.
Poco da dire su quello che sta succedendo ad Approdo del Re. Cersei sta regnando usando il nome del figlio e nessuno sembra avere il coraggio di contraddirla, tranne suo zio, che le fa una bella ramanzina.

 

Orphan Black 3×01
Eccoci qua con la prima puntata della terza stagione di questa serie che ormai mi ha totalmente conquistata. La settimana scorsa ho provato a darvi 5 buoni motivi per iniziare a guardarla e in questo episodio quei motivi vengono confermati.
Sarah è scappata insieme alla figlia dalla Dyad e viene a scoprire che esiste un programma identico a quello che ha generato lei, che però ha messo al mondo cloni di sesso maschile. Sarah parla con uno di questi cloni che sembra sapere parecchie cose, incluso che una della sorelle della ragazza è stata rapita. Si mette in contatto con tutte finché scopre che Helena è sparita. La bionda è nella mani dell’esercito e non si capisce bene quale sia il loro obiettivo. La ragazza viene tenuta in una cassa di legno e scopriamo che soffre di allucinazioni che la aiutano a superare i momenti più difficili. Nel frattempo Delphine ha preso il posto di Rachel (attaccata da Sarah alla fine della seconda stagione) e la cosa, nonostante stia cercando di aiutare le ragazze, non mi convince per niente. La francese, infatti, mi ha fatto venire i brividi quando interroga Rachel, torturandola senza alcun rimorso.
Cosima non ha detto niente alle altre riguardo al libro che Duncan le ha lasciato, ma spero vivamente si faccia aiutare e trovi una cura per la malattia che le sta colpendo, perché sarebbe un vero peccato perderla.
Siobahn sembra aver perso la fiducia di Sarah, ma sono certa che in qualche modo riuscirà a recuperarla, anche se ancora non sono riuscita a capire quanto effettivamente sia coinvolta nella storia dei cloni.
Insomma, grande apertura di stagione. Per ora Orphan Black non perde nessun colpo e non vedo l’ora arrivi la prossima puntata.

 

Eccoci alla fine anche di questa settimana. Vi auguro un bel weekend e una splendida settimana.

Weekly Recap #13

Il Weekly Recap torna a popolarsi di puntate questa settimane. I finali di stagione stanno arrivano, ma per fortuna sono ricominciate altre serie. Diamo un glorioso bentornato a Game of Thrones, che ha cominciato la stagione con grande sfortuna. Immagino che chiunque guardi la serie sappia dei quattro episodi che sono stati rilascati la settimana scorsa e sono quindi disponibili in internet. Io e Kia abbiamo deciso di seguire la programmazione normale, quindi abbiamo guardato solo la prima puntata. Detto questo, vi lascio al Recap 😉

Scorpion 1×21
Episodio pieno di tensione ed emozioni forti. Sono riuscita ad immedisimarmi con ogni personaggio e con ogni sentimento e penso che questa sia uno dei punti di forza della serie. Nonostante i protagonisti siano lontani anni luce da una persona comune in fatto di intelletto e connessioni umane, ci sono momenti in cui quelle differenze si annullano e riusciamo a comprenderli, a vederli meno robot e più “veri”. Walter scopre finalmente quello che Gabe gli sta nascondendo da anni e crolla. Non riesce ad accettare che l’uomo non gli abbia rivelato informazioni così importanti e si vede chiaramente che la cosa gli fa male. Gabe, che ho visto sempre come un padre per Walter, si fa da parte per fare il modo che il ragazzo riesca a lavorare senza essere distratto dai loro problemi.
I miei desideri di rivedere più spesso Ralph sono stati esauditi, perché in questa puntata il bambino è parte del team, anche se non avrebbe dovuto. Si rivela incredibilmente sveglio e coraggioso quando salva tutti sigillando un passaggio da cui sarebbe potuta uscire una sostanza tossica, mettendosi però in grave pericolo. Questo porta Paige a prendere una decisione molto difficile, che ha gravi ripercussioni su Walter e sul loro rapporto. Da una parte posso capire la scelta della donna, dall’altra spero – e sono abbastanza convinta – cambi idea in fretta. Il finale mi ha lasciata in ansia, anche se so che non succederà niente di grave. Aspetto con trepidazione la prossima puntata, che segnerà la fine di questa prima stagione di Scorpion. Per fortuna la seconda stagione è già stata confermata!!

 

Grey’s Anatomy 11×20
Ehm…questa puntata non mi è andata giù. Nella mia mente c’è un miscuglio di rassegnazione, noia, frustrazione e c’è una vocina che chiede continuamente: “Perché?!”. Immagino stiate pensando che io sia completamente pazza, ma giuro, lo sono solo un po’. Il riassunto in breve? Un aereo è caduto portando un sacco di feriti all’ospedale, Arizona e Meredith vanno in panico, Alex corre a destra e a manca per aiutare la Robbins che però dopo un po’ lo manda al diavolo, Derek è scomparso e tutti gli altri, invece di concentrarsi sui pazienti, raccontano a chiunque quello che è successo ai nostri protagonisti durante l’incidente aereo di qualche anno fa. Non parliamo dI Owen e Amelia che mi viene da sbattere la testa contro il muro. Per prima cosa, posso capire che Meredith e Arizona siano andate in panico, ma sicuramente chiedere ogni due minuti se stanno bene non aiuta. Seconda cosa, sentire Jo parlare di Lexie come se fosse gossip è stato un colpo al cuore. Manca a tutti noi e lei ne ha parlato come se fosse la sorella segreta di Meredith scappata a Las Vegas invece della sorella che tutti amavano morta in uno degli incidenti più gravi della serie. L’unico momento che ho apprezzato davvero è stato il discorso che Callie ha fatto ad Arizona quando quest’ultima ha scoperto che ad averle effettivamente tagliato la gamba era stato Alex. Le due condividono un bellissimo momento ed è stato stupendo vederle unite di nuovo, anche se solo per poco.
Mi impegno per parlare due secondi di Owen e Amelia, anche se, davvero, vorrei prenderli a sberle per farli svegliare. Entrambi sono testardi e orgogliosi e hanno una paura assurda di essere feriti e ferire l’altro. Ma a causa di queste paure si stanno allontanando e stanno sprecando un’occasione incredibile per tornare ad essere felici. Mettessero da parte una buona volta l’orgoglio e ammettessero i loro timori, forse potrebbero arrivare ad una soluzione.
Insomma puntata pessima, ma ovviamente è solo una mia opinione. Attendo la prossima sperando che sia meglio, anche se, ammettiamolo, non me ne può importare di meno di sapere dove è finito Derek. Tenete incrociate le dita, magari ci regalano comunque una puntata decente.

 

Outlander 1×10
Faccio fatica a scrivere qualcosa di costruttivo su questa puntata perché non mi ha lasciato più di tanto. Claire e Jaime che si divertono tra le lenzuola sono sempre molto interessanti, ma lo show non si può basare solo sul meraviglioso fondoschiena che si ritrova il nostro scozzese preferito. Mi è piaciuta la scena in cui Claire si confronta con Laoghaire (dovreste sentirmi pronunciare questo nome, è uno spasso), perché si vede che è pronta a lottare per il suo uomo. Altra scena che mi è piaciuta e mi ha fatto venire i brividi, come mi era successo leggendo il libro, è quella sulla collina con il neonato. La storia è tragica e per noi poco accettabile e comprensibile e Claire fa fatica a lasciarlo semplicemente andare.
Tutta la storia con il Duca, per quanto importante, non mi ha lasciato niente, quindi scusate, ma non so veramente che dirvi, se non che l’attore che lo interpreta ha fatto un ottimo lavoro. L’ha reso un personaggio particolarmente intrigante.
Odio Geillis con tutto il cuore e le sue azioni sono terribili. Il marito è morto a causa sua e riesce a mettere nei guai Claire senza nemmeno pentirsene. Ho sempre pensato fosse pazza mentre leggevo, ma vederla agire nella serie me l’ha fatta disprezzare ancora di più.
Il finale fa pensare al peggio e spero di vedere presto la prossima puntata perché sono curiosa di vedere come hanno reso le scena che sta arrivando.

 

Once Upon A Time 4×17
Sono ancora shockata da questa puntata. I soliti personaggi passano in secondo piano perché i veri protagonisti di questo episodio sono Rumple, Robin, Marian e Zelena. Il tutto è un enorme flashback praticamente, perché finalmente scopriamo cosa è successo a Robin e cosa ha combinato Gold appena dopo essere stato bandito da Storybrooke. Alternate alle scene ambientate a New York, l’episodio ci racconta. tramite altri flashback, come le strade del ladro più famoso di sempre e Rumple si sono incrociate. La storia l’ho trovata interessante e mai noiosa, cosa nuova per me, che di solito odio i flashback in maniera incredibile. Rumple vuole che Robin rubi una pozione per guarire il cuore da una strega ad Oz e, nel farlo, il ladro incontra Will Scarlet. Capiamo anche perché i due si conoscono. A New York, invece, vediamo la famigliola felice (beh, felice direi di no, ma almeno ci provano) cercare la casa appartenuta a Neal. Regina infatti gli ha dato le chiavi per avere un posto in cui stare. Tra un inseguimento a cavallo e un furto di borse, i tre si sistemano per iniziare la loro nuova vita. Ovviamente arriva Rumple a rompere le scatole, ma si sente male e viene portato all’ospedale. Qui fa un nuovo fatto con Robin, che si ritroverà a dover rubare la stessa pozione di anni e anni prima. La svolta geniale che gli autori ci regalano, però, reguarda Marian. Spero abbiate già visto la puntata perché questo è decisamente spoiler, ma devo condividere la mia gioia con voi (anche se forse non dovrei essere così contenta): Marian è morta e Zelena, che invece sembra non morire mai, ha preso le sue sembianze. Quella donna è geniale e un cattivo eccezionale, ma soprattutto, se Marian è morta, possiamo tornare a sperare per il lieto fine di Regina. La puntata finisce con la nostra Evil Queen che viene posta davanti ad una scelta impossibile e sono dannatamente curiosa di scoprire che cosa deciderà. Per fortuna, la prossima puntata arriva in fretta. Rivedere Zelena e Robin è stato un piacere e non vedo l’ora di vedere cosa hanno in serbo per noi.

 

Game of Thrones 5×01
Abbiamo atteso quasi un anno per vedere questa puntata e le aspettative non sono state deluse. Nonostante il rilascio anticipato dei primi 4 episodi ci abbia lasciate un po’ sconfortate perché non sapevamo se vederle tutte o meno, alla fine abbiamo deciso di vederne una a settimana come se non fosse mai successo nulla.
La puntata mostra quasi tutti i personaggi principali (tranne Arya, maledetti loro). Inizia con un flashback in cui una giovanissima Cersei (già cattiva come non mai) interroga una donna circa il suo futuro che si prospetta tutto tranne che roseo anche se perfettamente azzeccato. Ho riso per metà della premonizione.
La vediamo poco dopo, ormai adulta, che piange la morte del padre e se la prende con Jaime che, poverino, si fa insultare senza ribattere. Tyrion, epico come sempre, arriva a casa di Illyrio (ve lo ricordate dalla prima stagione?), dove Varys, colui che lo ha portato lì, gli rivela che c’è un piano in atto per portare Daenerys a regnare come Regina dei Sette Regni e che vogliono che Tyrion li aiuti. Da brava amante sia di Dany che di Tyrion, ho iniziato a saltellare sulla sedia a questa notizia.
Dany sta avendo qualche problema a governare la gente di Mereen, ma sono sicura che troverà il modo di farsi valere. I suoi draghi mi turbano, non riesce più a controllarli e li teme, quindi non so quanto riuscirà a tenerli rinchiusi ancora, prima che si ribellino del tutto ed inizino a combinare disastri. Senza contare che il più grosso dei tre è sparito da qualche tempo.
Jon, il caro Snow, sempre più affascinante, si ritrova spinto da Stannis e Melisandre a dover prendere una decisione importante. Il suo discorso con il Re Oltre la Barriera ci dimostra quanto stia crescendo come uomo, nonostante – ma forse anche grazie – alle varie difficoltà che si ritrova ad affrontare. Finale di puntata da urlo per lui, anche se, secondo me, certi suoi comportamenti irresponsabili. rischiano di portargli un sacco di guai. Considerando anche che non è proprio ben visto dai “big” della Barriera.

 

Siamo alla fine anche di questa settimana. Le puntate sono quasi il triplo di quelle della settimana scorsa e wow, mi sembra di aver scritto per sempre. Ringrazio Kia per avermi assistito nello scrivere di Game of Thrones e Outlander, perché mi viene difficile parlare decentemente di queste due serie da sola. Alla prossima settimana!!

 

1 2 3