Buongiorno cari lettori! Il Teaser Tuesday di oggi è tratto dal libro di un autrice di cui non avevo mai letto nulla. Mi è capitato tra le mani mentre cercavo un libro con la copertina nera per portarmi finalmente avanti con la 2018 Ikigai Book Challenge. Si tratta di Jodi Picoult e nello specifico del suo romanzo La bambina di vetro. Lo avete letto? Avete letto altro di questa autrice?

teaser tuesday

È curioso, no, come si possa essere sicuti al cento per cento della propria opinione su qualcosa finché non capita a noi. Come arrestare qualcuno: chi non lavora nella polizia trova spaventoso che, anche in presenza di ragionevoli indizi, si compiano errori. In tal caso, si proscioglie quella persona dicendole che stavate facendo soltanto il vostro dovere. Meglio che correre il rischio di lasciar circolare liberamente un criminale, avevo sempre detto, e al diavolo i fautori delle libertà civili che non riconoscerebbero un sospettato neanche se sputasse loro in faccia. era quello che credevo, con tutto me stesso, finché non fui trascinato al dipartimento di polizia di Lake Buena Vista perché sospettato di violenza nei confronti di un minore. Un occhiata alle tue radiografie, alle dozzine di fratture in via di guarigione, al tuo avambraccio destro curvo dove invece avrebbe dovuto essere dritto, e i medici diedero di matto e chiamarono il DCF. Il dottor Rosenbald ci aveva consegnato una lettera, anni prima, che doveva servire come carta per l’uscita-gratis-dal-carcere, perché molti genitori di bambini affetti da OI sono accusati di violenza nei confronti di minori quando non si conosce la storia di quel caso, e Charlotte l’aveva sempre portata con sé sul minivan, nel caso potesse servire. Ma quel giorno, con tutto quello che dovevamo ricordarci di mettere in valigia, dimenticammo la lettera e ottenemmo in cambio un viaggio fino alla stazione di polizia, dove ci avrebbero interrogati.

Sean – La bambina di vetro di Jodi Picoult

divisore dx

la bambina di vetro cover
Tutti i genitori in attesa vi diranno che non vogliono un bambino perfetto, ma che vogliono un bambino sano. Anche Charlotte e Sean O’Keefe avrebbero chiesto un bambino sano, se avessero potuto scegliere. Invece, la loro vita è fatta di preoccupazioni, di notti insonni, di conti che si accumulano, degli sguardi pietosi dei genitori «più fortunati» e, peggio ancora, di «e se…». E se la loro bambina fosse nata sana?
Ma vale la pena di affrontare tutto questo, perché Willow è perfetta, per quanto strano possa sembrare. È intelligente e carina, gentile e coraggiosa e, per avere solo cinque anni, è inaspettatamente e profondamente saggia. Willow è Willow, in salute e in malattia. Ma quel «e se…» scava a fondo nel cuore e nella mente di Charlotte, che proprio in nome di Willow e dell’amore che ha per lei, decide di affrontare un processo contro la ginecologa che non ha diagnosticato prima la malattia della bambina: osteogenesi imperfetta, un termine asettico che descrive una fragilità ossea incompatibile con uno sviluppo e una vita «normali». Questo significa per lei cercare risposta a una serie di domande che forse una madre non dovrebbe mai essere costretta a rivolgersi. E se Sean e Charlotte avessero saputo prima della malattia di Willow? E se la loro amata Willow non fosse mai nata?


Come forse già saprete, cari lettori, siamo affiliate Amazon. Se vi piace il nostro blog e volete acquistare il libro recensito, cliccate su questi link e compratelo da qui. Non spenderete di più né noterete differenze, ma ci aiutate a crescere e migliorare sempre di più! Grazie <3

Cartaceo | EBook

1 Commento su Teaser Tuesday #168

  1. Ciao, l’ho letto tempo fa. Come gli altri della stessa autrice che ho letto fa molto riflettere. I protagonisti si confrontano su aspetti giuridici/etici e anche se si parte convinti di avere una certa opinione e ci si sente allineati con un personaggio, è difficile poi dare completamente torto o ragione a qualcuno e a volte anche immaginarsi come si affronterebbe nella realtà un problema di quel tipo….. non sempre però ho apprezzato i finali…. spero ti piaccia! Aspetto la tua opinione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *