Buongiorno lettori!
Iniziamo la settimana con la recensione del primo libro letto nel 2019. L’ho letto in lingua originale, ma qui vi lascio tutte le informazioni sull’edizione italiana.

Cordialmente Perfido cover

Cordialmente, Perfido
di Maureen Johnson
Serie:

Truly Devious

~

Editore:

HarperCollins

~

Pagine:
384

~

Uscita:
18 ottobre 2018

~

Link:

Amazon

,

GoodReads

In mezzo alle montagne del Vermont, avvolta nella nebbia e isolata da tutto, sorge la Ellingham Academy, una rinomata scuola superiore per studenti particolarmente dotati. Il suo fondatore, Albert Ellingham, aveva voluto renderla un luogo magico e misterioso, pieno di enigmi, sentieri tortuosi e giardini. “Un posto” disse, “dove imparare sia un gioco”. Ma poco dopo l’apertura della scuola, nel 1936, sua moglie e sua figlia furono rapite e Dottie Epstein, la studentessa più brillante del corso, scomparve nel nulla. L’unico indizio trovato era un indovinello beffardo che elencava una serie di modi per uccidere, firmato “Cordialmente, Perfido”. Il caso non fu mai risolto. Ottant’anni dopo Stevie Bell, aspirante criminologa, si presenta alla Ellingham Academy con un piano ambizioso: risolvere quel mistero. Cioè, lo farà non appena si sarà ambientata e avrà conosciuto meglio i suoi coinquilini: Ellie, l’artista appassionata di meccanica; Nate, scrittore in erba che ha già pubblicato un fantasy ma non riesce a trovare ispirazione per il secondo libro; Hayes, star di YoyTube, che è diventato famoso con una serie sugli zombie; e David, misterioso nerd sul cui conto Stevie non riesce a trovare nulla online o sui social. Poi iniziano ad accadere strane cose, e tutto a un tratto ricompare a sorpresa il misterioso Cordialmente Perfido… E quando la morte visita di nuovo la Ellingham Academy, Stevie non ha dubbi: il passato è strisciato fuori dalla tomba. L’assassino è ancora in circolazione, ma questa volta non la passerà liscia. Perché lei continuerà a cercarlo. L’enigma del passato si fonde con il mistero del presente dando vita a un’indagine mozzafiato che impegnerà Stevie Bell anche nei prossimi volumi della serie.

 

Libri nella serie:
[#1] Cordialmente, Perfido
[#2] The Vanishing Stair (in uscita in lingua originale il 22 gennaio 2019)

 

La storia è ambientata a Ellingham Academy, una scuola in cui studenti con particolari interessi e capacità possono studiare ciò che preferiscono e ampliare la loro conoscenza. La scuola è stata fondata da Albert Ellingham, un uomo estremamente ricco che vive la vita come se fosse un gioco. Creando l’accademia voleva dare la possibilità a questi ragazzi di ricevere un’educazione estremamente elevata gratuitamente.

Il libro segue due filoni narrativi strettamente collegati tra di loro.
Nel primo, ambientato poco dopo l’apertura della scuola negli anni Trenta, si racconta il rapimento della moglie e della figlia di Ellingham e la successiva richiesta di riscatto. In mezzo si infila anche l’omicidio di una studentessa e il tutto si complica notevolmente.

Nel secondo filone siamo invece ai giorni nostri dove Stevie, appassionata di misteri e omicidi, viene ammessa alla Ellingham Academy ed è intenzionata a risolvere il caso Ellingham. È infatti convinta che l’uomo arrestato per il rapimento della moglie e la figlia di Ellingham non fosse il vero colpevole, ritenendolo incapace di commettere un crimine così ben organizzato.

All’accademia Stevie incontra una serie di personaggi che la aiuteranno a fare passi avanti verso il suo obiettivo, ma si troverà anche coinvolta in un episodio davvero spiacevole. Ci sarà un nuovo omicidio all’accademia e alcuni indizi porteranno Stevie a collegare i due casi tra loro.

Il libro mi è piaciuto molto, la storia è intrigante e fa venire voglia di continuare pagina dopo pagina. I collegamenti tra i due filoni sono interessanti e Stevie è una protagonista davvero determinata. Sa cosa vuole, ha delle opinioni ben precise e segue la sua strada senza farsi condizionare da nessuno. Avrei voluto sapere di più. Mi aspettavo qualcosa di più dai due casi ma non avevo considerato che non si tratta di un libro unico, ma di una serie, quindi magari il non concludere tutto ha un senso.

Quello che non mi ha convinto del tutto sono stati i personaggi, davvero poco caratterizzati e di cui sappiamo poco niente anche dopo un libro intero e il finale. In una serie tendo ad aspettarmi i cliffhanger. So che ci saranno perché l’autore/autrice deve tenere il lettore sulle spine e Truly Devious non è da meno. Il cliffhanger c’è, ma non mi ha convinta per niente.. Sono seriamente rimasta per cinque minuti buoni a fissare Jem (il mio Kobo) convinta che mi mancasse un pezzo di libro. Ovviamente sono corsa a vedere se potevo iniziare il secondo, ma ho scoperto che deve ancora uscire.

Insomma, un libro che mi ha tenuta incollata all’eReader fino all’ultimo e di cui non vedo l’ora di leggere il seguito che uscirà il 22 gennaio in lingua originale. Fatemi sapere se vi ispira o se lo avete già letto.

2 Commenti su Recensione: Cordialmente, Perfido

  1. mi ispira ora più che mai! però aspetto la traduzione del sequel che sono ancora un po’ acerba in inglese….XD

    • Io spero lo traducano in fretta. Penso divorerò il seguito quando esce, ma ho paura poi che finisca con un altro cliffhanger e di dover aspettare un altro anno per finire la serie. I drammi di leggere serie in corso.

      Mon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *