Crea sito

Teaser Tuesday #189

Buongiorno lettori! Oggi vi lascio il teaser tratto dall’ultimo libro che sto leggendo per l’iniziativa #giallicondestinodicarta: Dentro l’acqua di Paula Hawkins. Uno tra i libri più confusionari letti nell’ultimo anno, ma la cosa è evidentemente voluta, visto che pian piano le cose si stanno incastrando davvero davvero bene. Avete letto questo libro?

teaser tuesday

Non sei mai cambiata. Avrei dovuto saperlo. Anzi, in realtà lo sapevo. Hai sempre amato il mulino e il fiume, ed eri ossessionata da quelle donne, dalle cose che avevano fatto, da ciò che si erano lasciate alle spalle. E adesso questo. Oh, Nel, sei davvero arrivata a tanto?
Al piano di sopra, ho esitato prima di entrare in camera da letto. Il pugno stretto intorno alla maniglia, mi sono fermata e ho respirato a fondo. Sapevo cos’era successo, me lo avevano detto, ma sapevo anche chi eri tu. E non riuscivo a crederci. Ero sicura che, se avessi aperto la porta, ti avrei trovata lì: alta, magra e non troppo felice di vedermi.
La stanza era vuota. Sembrava che tu l’avessi lasciata solo un attimo prima, magari per andare di sotto a farti un caffè, e che da un momento all’altro dovessi tornare. C’era ancora il tuo profumo nell’aria: dolce e persistente, una fragranza classica, come quelle che usava la mamma, Opium o Yvresse.
«Nel?» Ho sussurrato il tuo nome, come per evocarti, ma non ha risposto nessuno.
In fondo al corridoio c’era la “mia” stanza, quella in cui avevo dormito ogni estate: la stanza più piccola della casa per la più piccola della famiglia. Era ancora più angusta e buia di quel che ricordavo, e più triste. Dentro c’era solo un letto singolo, senza lenzuola. Puzzava di umidità e di terra. Non ho mai dormito bene in quella camera, mi sentivo a disagio: non è strano, se ripenso al modo in cui eri solita spaventarmi. Ti sedevi sul pavimento dall’altro lato della parete e graffiavi l’intonaco con le unghie, facendo strani rumori; disegnavi simboli inquietanti sulla porta con lo smalto rosso; scrivevi il nome delle donne morte sui vetri appannati delle finestre. E poi c’erano le storie che mi raccontavi: streghe trascinate in acqua, donne disperate che si lanciavano dal promontorio, e un ragazzino terrorizzato che, nascosto nel bosco, aveva visto la madre gettarsi nel fiume.

Jules – Dentro l’acqua di Paula Hawkins

divisore dx

dentro l'acqua cover
Quando il corpo di sua sorella Nel viene trovato in fondo al fiume di Beckford, nel nord dell’Inghilterra, Julia Abbott è costretta a fare ciò che non avrebbe mai voluto: mettere di nuovo piede nella soffocante cittadina della loro adolescenza, un luogo da cui i suoi ricordi, spezzati, confusi, a volte ambigui, l’hanno sempre tenuta lontana. Ma adesso che Nel è morta, è il momento di tornare. Di tutte le cose che Julia sa, o pensa di sapere, di sua sorella, ce n’è solo una di cui è certa davvero: Nel non si sarebbe mai buttata. Era ossessionata da quel fiume, e da tutte le donne che, negli anni, vi hanno trovato la fine – donne “scomode”, difficili, come lei -, ma mai e poi mai le avrebbe seguite. Allora qual è il segreto che l’ha trascinata con sé dentro l’acqua? E perché Julia, adesso, ha così tanta paura di essere lì, nei luoghi del suo passato? La verità, sfuggente come l’acqua, è difficile da scoprire a Beckford: è sepolta sul fondo del fiume, negli sguardi bassi dei suoi abitanti, nelle loro vite intrecciate in cui nulla è come sembra.


Come forse già saprete, cari lettori, siamo affiliate Amazon. Se vi piace il nostro blog e volete acquistare il libro recensito, cliccate su questi link e compratelo da qui. Non spenderete di più né noterete differenze, ma ci aiutate a crescere e migliorare sempre di più! Grazie <3

Cartaceo | EBook

Blog Tour: Tutto questo o nulla di Mari Thorn e Anne Went [Personaggi]

Buon pomeriggio lettori! Oggi parliamo ancora di Tutto questo o nulla di Mari Thorn e Anne Went, dopo la recensione della scorsa settimana che potete trovare QUI. L’argomento della nostra tappa sono i personaggi!

Noah è un vigile del fuoco. Un lavoro aspro che lo costringe a non lasciarsi sopraffare dalle emozioni, ma dentro è segnato dalla guerra che gli ha lasciato più cicatrici di quante non ne abbia sulla pelle. Noah conosce solo un modo per vivere, il suo. Non pretende che la sua filosofia vada bene a tutti, pretende di essere lasciato libero di decidere per se stesso.
Carrie è la sua donna, o almeno lei si considera tale anche se lui non le ha mai promesso nulla più di quello che le ha dato fin’ora. Però Carrie non è come immagina lui, Carrie è esattamente come tutte le altre donne e vuole di più. Lo implora di accompagnarla da una consulente di coppia e Noah non riesce a trattenere il suo fastidio. Come è possibile che la donna con cui divide quei pochi momenti di vita fuori dalla tensione, non abbia capito che per lui tra uomo e donna deve esserci esclusivamente un dare e avere, onesto e senza alibi, fatto sì di rispetto ma limitato ad un sesso soddisfacente e appagante? Eppure la segue in quello studio così accogliente e formale dove li attende Lillian.
Lillian sa tutto sull’amore, sulle sue crisi, le sue debolezze, sa come riconoscere i segnali di allarme di un rapporto ormai logoro e sa cosa dire e far dire per provare a ricostruire.
Lillian. Noah. Lillian e Noah, e Carrie, che vuole costruire qualcosa che abbia un futuro. Ma quale futuro visto che Noah non crede nel futuro? Quale futuro se Noah tenta da sempre di dimenticare il passato? Per Noah esiste solo il presente.
Ma allora perché un uomo che nega ogni legame, che rifiuta ogni coinvolgimento, si ritrova a preoccuparsi per un ragazzino che ha perso tutto nell’incendio della sua casa? E perchè quella donna affascinante quanto insopportabile diventa la sua ossessione?
Lillian e Noah. Noah e le sue contraddizioni, Lillian e le sue paure.
Tra di loro si accenderà qualcosa a cui entrambi faticheranno a dare un nome. Qualcosa di tanto forte da non poter essere ignorato. La vita li metterà davanti a scelte spesso sbagliate, ma la passione li unirà nonostante le distanze, anche se il cuore faticherà a capire cosa li tiene vicini. Uniti e divisi fino al giorno in cui dovranno decidere se per tutto questo vale la pena di buttarsi nelle acque scure del futuro.
Un tuffo nell’ignoto, in un amore mai provato prima da entrambi, tanto spaventoso quanto inevitabile.

noah

Noah

Noah è il nostro protagonista, un pompiere reduce dalla guerra in Iraq. Un uomo che nella vita si è visto togliere tutto, a partire dalla sua famiglia. Cresciuto convinto che fosse la violenza a fare la differenza, ha trovato una famiglia affidataria che gli ha dato un sacco d’amore che però non è bastato a ‘riaggiustarlo’. È convinto di non essere in grado di amare, non si vuole impegnare, ha paura di soffrire e far soffrire. Non ha un bel carattere, ma nel romanzo affronta un cambiamento enorme, crescendo nonostante l’età già adulta.

lilian

Lillian

Lillian è una delle due protagoniste femminili. È una donna ‘spigolosa’, di professione consulente di coppia. Abituata a stare sola e piuttosto disillusa dall’amore, è certa del fatto che non troverà mai l’uomo adatto a lei. Nonostante il suo lavoro la porti ad analizzare relazioni umane, è molto restia ad aprirsi a quelle che coinvolgono lei. Come Noah, nel corso del romanzo affronta un forte cambiamento che la porterà a rivalutare alcuni suoi comportamenti ed a vivere più felice.

carrie

Carrie

Carrie è la seconda protagonista. Tutto l’opposto di Lilian, Carrie ha i capelli rossi, un viso dolce e forme femminili. Innamorata alla follia di Noah, spera che la relazione con lui incontri presto una svolta, che possa evolversi e darle ciò che ha sempre sognato dalla vita. È convinta, in un certo senso, che l’amore che prova lei sia sufficiente per entrambi e vorrebbe solo vedere Noah davvero felice. Si rivolge a Lillian per provare a risolvere i suoi problemi con il fidanzato…ed è qui che le cose cambiano per sempre.

WWW…Wednesday #55

Buon giorno lettori!
Siamo a metà settimana, le letture proseguono nonostante gli impegni e noi siamo qui per fare il punto della situazione. Voi cosa state leggendo?

Letto

In lettura

Da leggere

Nell’ultima settimana non ho finito nulla, ma sto leggendo un po’ di libri contemporaneamente. Trovate qui la recensione di Legend. Per quanto riguarda i libri in lettura, attualmente ne ho tre: Ti ho trovato tra le stelle, che stiamo leggendo per la nostra Lettura di gruppo e mi sta piacendo un sacco; Dentro l’acqua per #IGialliConDestinoDiCarta; What if it’s us che ho iniziato stamattina.
Penso di leggere Sadie appena finiti questi perché mi ispira da matti e sono secoli che non leggo in inglese.

Letto

In lettura

Da leggere

Ho finito La città del terrore di Alafair Burke e devo dire che il giudizio complessivo è un ‘meh’. Non mi ha troppo convinto, a metà sembrava essersi ripreso ma poi il finale non mi ha soddisfatta al 100%. Spero di scrivervi presto qualcosa di più costruttivo. In lettura Ti ho trovato fra le stelle di Francesca Zappia per il gruppo di lettura #leggiconikigai: mi sta piacendo molto. In parallelo sto leggendo l’ultimo libro de #igiallicondestinodicarta, ovvero Dentro l’acqua di Paula Hawkins. Prossima lettura credo proprio sarà Legend, ma non ne sono ancora certa.

Teaser Tuesday #188

Ciao lettori!
Oggi il Teaser Tuesday viene dal libro che stiamo leggendo tutte insieme per la Lettura di Gruppo che abbiamo organizzato (le info qui). Mi sta davvero prendendo tantissimo e sono super curiosa di andare avanti.
Lo avete letto? Vi ispira?

teaser tuesday

C’è chi ha definito Mare di Mostri un fenomeno. Qualche articolo qua e là. Alcune recensioni. I fan.
Io invece non riesco a considerarlo così, perché sono io che l’ho creato. È la mia storia, la cosa a cui tengo di più, e a quanto pare è una storia che piace anche a tante altre persone.
Ma chiamarlo “fenomeno” sarebbe presuntuoso e narcisistico da parte mia, e poi vederla in quel modo mi dà la nausea.
È così strano che il successo dia la nausea?
Sono tante le cose di Mare di Mostri che mi danno la nausea.
La storia è al tempo stesso molto semplice e molto difficile da spiegare. Non ci ho mai provato di persona, ma credo che se lo facessi finirei per vomitare sulle scarpe di qualcuno.
Se vuoi spiegare qualcosa online basta fare copia e incolla di un link e dire: “Ecco, leggete qui”. La gente clicca. Legge l’introduzione. Se gli piace, va avanti. Se no, pazienza, almeno non hai dovuto parlare con nessuno.
Se dovessi davvero spiegare la storia senza poter ricorrere al prezioso aiuto delle immagini, credo che direi qualcosa del genere: “Sul lontano pianeta di Orcus, un ragazzo e una ragazza combattono su fronti contrapposti una lunga guerra tra nativi e coloni Terrestri. Il ragazzo e la ragazza ospitano nel loro corpo due creature parassite che succhiano energia e che rappresentano la loro unica, reciproca debolezza. C’è un sacco di mare e, dentro a quel mare, un sacco di mostri. Succedono cose. Bellissimi colori”.
Un motivo c’è, se sono un’artista e non una scrittrice.
Ho iniziato a postare Mare di Mostri tre anni fa, ma la cosa è decollata davvero solo dopo la comparsa del post originario sul sito di Masterminds. La gente l’ha notato. Ha iniziato a leggere. Si è interessata.
E questa è stata la cosa più strana.
Cioè che ci fossero altre persone oltre a me interessate a quella storia. Ad Amity e Damien e al destino di Orcus. Persone interessate a conoscere il nome delle specie dei miei mostri marini. Ad avere ogni settimana pagine nuove, di qualità. Addirittura interessate a me, a chi sono, anche se nessuno è mai riuscito a scoprire chi c’è dietro al mio nickname. Né i fan, né i troll, né i critici, né chi scrive articoli online. Magari è stato proprio l’anonimato a farlo diventare un fenomeno.

Capitolo 2 – Ti ho trovato tra le stelle di Francesca Zappia

divisore dx

ti ho trovato tra le stelle cover
Nel mondo reale, Eliza Mirk è una ragazza timida, poco socievole e solitaria.
Online, è Lady Constellation, autrice anonima di «Monstrous Sea», un webcomics adorato da milioni di followers in tutto il mondo.
Eliza non si sente mai sola, la sua comunità digitale la fa sentire amata e parte di qualcosa di importante. Poi a scuola conosce Wallace, un ragazzo che non parla con nessuno ma decide di aprirsi proprio con lei, ed Eliza comprende che anche la vita offline vale la pena di essere vissuta. Ma quando accidentalmente la sua identità segreta di Lady Constellation viene svelata al mondo, tutte le sue certezze e i suoi punti fermi – online e offline – vanno in frantumi…