Crea sito

book jar challenge 2016

Teaser Tuesday #77

Buongiorno!
Meno male che c’è la Mon altrimenti questo post sarebbe arrivato nel migliore dei casi in pausa pranzo, forse nemmeno. Ah, la memoria che cede, che storia. Comunque. Il teaser di oggi è tratto dal libro che sto leggendo, ovvero quello che abbiamo proposto per la Book Jar Challenge di questo mese: Muori con me di Karen Sander. Era da parecchio che meditavo di leggerlo e finalmente è giunta la sua ora. Vi ispira?:)

teaser tuesday

Quando Liz uscì, pioveva a catinelle. Per un attimo valutò se rinunciare e restarsene a casa. Quello che aveva in mente in fondo non aveva senso, ma si mise comunque a correre verso l’auto. Nel portabagagli doveva esserci un ombrello, così non sarebbe arrivata in ufficio tutta inzuppata. Venti minuti dopo entrò nel parcheggio sotterraneo della facoltà. Trovò un posto libero, recuperò l’ombrello e si avviò verso le scale più vicine.
Non c’era anima viva. Lei non era un tipo timoroso, ma la sua esperienza in fatto di serial killer le aveva insegnato che alcuni posti sono particolarmente pericolosi per le donne. E i parcheggi deserti rientravano di sicuro nella top ten. Lì un assassino poteva fare la posta alla sua vittima senza dare nell’occhio e violentarla; nessuno lo avrebbe visto… a meno che non ci fossero delle telecamere.
Liz raggiunse le scale e tirò un sospiro di sollievo. Di solito riusciva a controllarsi, ma quelle lettere anonime avevano fatto crollare le sue difese, tanto che la sera precedente aveva preferito parcheggiare per strada invece che nel garage sotterraneo del suo palazzo. Cercò di scacciare quel pensiero, aprì l’ombrello e si avviò verso l’Istituto.
Aprì la porta dell’ufficio e vide che c’era solo Ruben. Meglio così.
«Buongiorno» disse.
Ruben alzò gli occhi spaventato, evidentemente non l’aveva sentita. «Oh, buongiorno. Ma è di nuovo giovedì?» ammiccò confuso.
«Ieri mi sono dimenticata una cosa» spiegò Liz, e si avvicinò alla scrivania. Prese un libro che sapeva di aver lasciato lì perché a casa non ne aveva bisogno. In quel momento, le tornò utile come scusa. Fece per uscire, ma già con una mano sulla maniglia formulò la sua domanda, come se le fosse venuta in mente in quell’istante. «Ma quella lettera, ieri, da dove è arrivata?»
Ruben la guardò. «Quale lettera?»
«La busta con il destinatario scritto a macchina.»
«Ah, quella. Anch’io mi sono chiesto chi usasse ancora un mezzo così antiquato. Forse un vecchio professore, ho pensato, che non utilizza il computer…»
Liz annuì impaziente. «E…?»
«Non so, era nella sua casella, alla posta della facoltà, come tutte le altre lettere. Perché, non c’era il mittente?»
«No. E nessun timbro, mi pare.»
«Allora devono averla infilata nella casella di persona.»
«Sì, sarà andata così, grazie.» Aprì la porta. Poi le venne in mente un’altra cosa, e la richiuse. «Ruben?»
«Sì, dottoressa Montario…»
«Immagino che lei saprà benissimo come si fa a trovare informazioni su Internet, comprese quelle poco accessibili… sbaglio?»

Venerdì 18 ottobre, ore 9.30 – MUORI CON ME di Karen Sander

divisore dx

muori con meCinquant’anni e una tempra forgiata dalla lunga esperienza nella Omicidi, il commissario Georg Stadler crede che ormai niente possa più sconvolgerlo. Ma quando entra in quel lussuoso appartamento nei quartieri alti di Düsseldorf, si rende subito conto che non c’è limite alle mostruosità concepite dall’animo umano: le pareti, il soffitto e il pianoforte bianco sono imbrattati di sangue; al centro, una donna orribilmente massacrata, sul cui corpo l’assassino ha lasciato una piccola bambola, nuda. Forse un messaggio cifrato? Qualcosa scatta nella mente di Stadler: contro il parere dei superiori, è convinto che ci sia un serial killer in circolazione e chiede l’aiuto di Elisabeth Montario, psicologa criminale nota per aver risolto una serie di casi in cui la polizia brancolava nel buio. Trent’anni, una cascata di riccioli rossi e uno sguardo che colpisce subito il commissario per la sua intensità quasi tagliente, Liz non può fare a meno di accettare la proposta, benché sia già alle prese con un mistero da sciogliere. Uno stalker sempre più aggressivo la tormenta con lettere di sfida: «Trovami. Prima che sia io a trovare te». Parole minacciose che fanno riaffiorare in lei il ricordo di qualcuno che aveva amato, anche dopo averne scoperto la natura profondamente malvagia. Intanto gli omicidi subiscono un’escalation di brutalità: il killer sembra determinato a coinvolgere Liz e Stadler in un gioco efferato, risvegliando quegli incubi che la psicologa credeva sepolti per sempre…

kiafirma

Book Jar Challenge 2016 – Recap di Agosto

Ciao a tutti!
Anche agosto è finito e quindi eccoci qui con il recap di questo mese appena finito. Ormai è un po’ tardi per aggiungersi ma se qualcuno volesse partecipare comunque giusto per leggere in compagnia o semplicemente capire di cosa sto parlando, qui trova il regolamento dell’iniziativa.
Vi lascio anche, per chi fosse curioso, i link delle puntate precedenti:

Book Jar Challenge 2016

Allora, agosto era un mese pari, quindi – come ormai sapete – noi abbiamo solo estratto il bigliettino e comunicato la categoria. Questo mese è toccato a un libro la cui lingua originale non fosse né l’italiano né l’inglese. Qualcuno di voi mi ha detto che ne ha approfittato come scusa per leggere libri abbandonati da tempo, altri pensavano fosse più complicato trovarne uno. Alla fine, comunque, gli autori spagnoli hanno avuto la meglio. Anche io e la Mon abbiamo optato per libri originariamente spagnoli: Il gioco segreto del tempo di Paloma Sánchez-Garnicae Entra nella mia vita di Clara Sánchez – qui trovate la recensione della Mon -.
divisore dx

AIRALS BOOKS del blog Airals World. Se ne leggon di libri
Punti precedenti: 7,5
Punti del mese: 0
PUNTI TOTALI: 7,5

divisore sx

l'origine perduta
ANTONELLA
Punti precedenti: 21,5
Lettura del mese: L’origine perduta di Matilde Asensi
Goodreads
Punti del mese: 2
PUNTI TOTALI: 23,5

divisore dx

CATE
Punti precedenti: 21
Lettura del mese: Red (Trilogia delle gemme #1) di Kerstin Gier
Goodreads
Punti del mese: 2
PUNTI TOTALI: 23
red

divisore sx

hotel bosforo
CHIARA
Punti precedenti: 13,25
Lettura del mese: Hotel Bosforo di Esmahan Aykol
Goodreads
Punti del mese: 2
PUNTI TOTALI: 15,25

divisore dx

CORINNE
Punti precedenti: 6,5
Lettura del mese: Quattrocento di Susana Fortes
Goodreads
Punti del mese: 2
PUNTI TOTALI: 8,5
quattrocento

divisore sx

il guardiano degli innocenti
CRISTINA
Punti precedenti: 16,25
Lettura del mese: Il guardiano degli innocenti (Saga o Wiedźminie #1) di Andrzej Sapkowski
Goodreads
Punti del mese: 2
PUNTI TOTALI: 18,25

divisore dx

DANIELA
Punti precedenti: 18,5
Lettura del mese: Entra nella mia vita di Clara Sanchez
Goodreads
Punti del mese: 2
PUNTI TOTALI: 20,5
entra nella mia vita

divisore sx

DI TUTTO CUORE del blog Di tutto cuore
Punti precedenti: 0
Punti del mese: 0
PUNTI TOTALI: 0

divisore dx

GIADA – Il segnalibro dimenticato
Punti precedenti: 8
Lettura del mese: Undici minuti di Paulo Coelho
Goodreads
Punti del mese: 2
PUNTI TOTALI: 10
undici minuti

divisore sx

psicopatologia
ILARY.MUSIC
Punti precedenti: 10,5
Lettura del mese: Psicopatologia della vita quotidiana di Freud
Goodreads
Punti del mese: 2
PUNTI TOTALI: 12,5

divisore dx

KAREN
Punti precedenti: 22
Lettura del mese: Scarafaggi di Jo Nesbø
Goodreads
Punti del mese: 2
PUNTI TOTALI: 24
scarafaggi

divisore sx

KIKKA del blog Testa e piedi tra le pagine dei libri
Punti precedenti: 10
Punti del mese: 0
PUNTI TOTALI: 10

divisore dx

MARIA CRISTINA
Punti precedenti: 2
Punti del mese: 0
PUNTI TOTALI: 2

divisore sx

entra nella mia vita
ROSA
Punti precedenti: 18
Lettura del mese: Entra nella mia vita di Clara Sanchez
Goodreads
Punti del mese: 2
PUNTI TOTALI: 20

divisore dx

ROSSELLA
Punti precedenti: 12
Lettura del mese: Galerías Velvet, el origen: Basada en una idea de Ramón Campos y Gema R. Neira
Goodreads
Punti del mese: 2
PUNTI TOTALI: 14
galerias velvet

divisore sx

il palazzo della mezzanotte
SARA
Punti precedenti: 12
Lettura del mese: Il palazzo della mezzanotte di Carlos Ruiz Zafon
Goodreads
Punti del mese: 2
PUNTI TOTALI: 14

divisore dx

SILVIA
Punti precedenti: 21,25
Lettura del mese: L’ incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio di Haruki Murakami
Goodreads
Punti del mese: 2
PUNTI TOTALI: 23,25
l'incolore

divisore sx

SILY85
Punti precedenti: 2
Punti del mese: 0
PUNTI TOTALI: 2

divisore dx

VERONICA
Punti precedenti: 12,5
Lettura del mese: Arrivederci Piccole Donne di Marcela Serrano
Goodreads
Punti del mese: 2
PUNTI TOTALI: 14,5
arrivederci piccole donne

divisore sx

Ed eccoci in fondo, pronti a scoprire il libro di questo mese? Settembre è un mese dispari quindi il biglietto è verde e vi diamo anche il titolo del libro su cui, a fine mese, vi faremo le domande. Stavolta tocca a UN THRILLER. È stata una scelta difficile e alla fine abbiamo optato per un libro che sia io che la Mon abbiamo in TBR da tempo: MUORI CON ME di KAREN SANDER.

estrazione settembre

Speriamo vi possa piacere 🙂

kiafirma

Teaser Tuesday #75

Buongiorno! Sono rientrata dalle ferie e purtroppo sono riuscita a leggere meno di quanto sperassi. La buona notizia è che almeno ho finito il libro dell’ultimo teaser e oggi ne ho uno nuovo per voi. Si tratta del libro che sto leggendo per questo mese della Book Jar Challenge e quindi un libro la cui lingua originale non è né l’italiano né l’ingelese. Nel mio caso ho scelto un libro originariamente scritto in spagnolo: Il gioco segreto del tempo di Paloma Sánchez-Garnica. Lo conoscete? Per il momento mi sta piacendo 🙂

teaser tuesday

Presi un taxi per farmi portare all’indirizzo che mi aveva indicato: il centro medico Dos de Mayo. Chiesi di lui in portineria. Aspettai una decina di minuti, finché arrivò un uomo che si avvicinò alla custode; lei fece un cenno verso di me e lui mi venne incontro. Mi raggiunse sorridendo, con la mano tesa.
«È lei che mi ha telefonato?»
«Sì. Sono Ernesto Santamaría.»
Mi sorpresero la forza con cui mi strinse la mano e il suo aspetto: era alto, attraente e vestito con gusto; indossava una giacca sportiva, camicia bianca, jeans firmati e scarpe impeccabili. Doveva avere all’incirca la mia età, ma i suoi capelli, a differenza dei miei, erano folti e non ce n’era nemmeno uno bianco.
«Prendiamo un caffè?»
Uscimmo in strada parlando del più e del meno. Entrammo in una grande caffetteria arredata con eleganza e mi indicò un tavolino in fondo, vicino a una vetrata.
«Mi ha detto che è uno scrittore.»
«Sì, be’, più che esserlo ci provo.»
«E ha pubblicato qualcosa?»
Era la domanda maledetta. Non riuscii a evitare di sentirmi abbattuto. A capo chino, balbettando con un certo imbarazzo misto a frustrazione, gli parlai del mio unico romanzo pubblicato; il suo viso corrucciato, a dimostrazione del fatto che non ne avesse mai sentito parlare, sottolineò quanto la mia opera fosse insignificante.
«Che informazioni cerca esattamente? Se non gliele ha sapute dare Carmen, è difficile che possa farlo io. È lei la fonte della mia conoscenza.»
Dopo essermi ripreso dall’imbarazzo, tirai fuori la foto di Andrés e Mercedes.
Lui la prese e la osservò. «È la fontana dei Pesci. Si trova in plaza del Pradillo, vicino al municipio.»
«Lo so, ci sono passato, ma più che la fontana mi interessano le due persone.»
«Sono suoi familiari?»
Risposi di no con la testa. Era troppo irruente, precipitoso, e il suo atteggiamento mi sopraffaceva ancor prima che riuscissi ad aprire bocca.
«L’unica cosa che so sono i loro nomi: Andrés Abad Rodríguez e Mercedes Manrique Sánchez. Vivevano in calle de la Iglesia e dovevano essere sposati, perché sembra evidente che lei fosse incinta.» Feci segno con il dito sulla fotografia. «So anche che Andrés aveva un fratello di nome Clemente e che la foto venne scattata il 19 luglio del ’36.»
Mentre parlavo, lui guardava l’immagine mostrando interesse.
«Mi piacerebbe sapere cosa è successo a questa coppia durante la guerra e cosa ne è stato di loro dopo, sempre che siano sopravvissuti.»
«Dove ha trovato la fotografia?»
«Ha molta importanza?»
Per la prima volta da quando ci eravamo incontrati, si sentì a disagio. Abbozzò un sorriso e mi restituì la foto come se si stesse scusando. «No, no, ovviamente no. Ma non so come potrei aiutarla. Qui sono in molti a chiamarsi Abad Rodríguez di cognome…»
«Me l’ha detto anche l’archivista, ma mi ha anche raccontato che lei è figlio e nipote dei medici che esercitavano qui, quando questo era solo un paesino.»

La prima pista – IL GIOCO SEGRETO DEL TEMPO di Paloma Sánchez-Garnica

divisore dx

il gioco segreto del tempoErnesto Santamaria, scrittore di belle speranze ma scarsa fortuna, è alla perenne ricerca della storia che potrebbe fare di lui un autore di successo. Un giorno, girovagando per il mercato delle pulci di Madrid, trova in una vecchia scatola di latta una foto in bianco e nero, accompagnata da un fascio di lettere. Nell’immagine, un ragazzo e una ragazza accennano un sorriso; sul retro, sono scritti a matita i loro nomi – Mercedes e Andrés – e una data: 19 luglio 1936. Incuriosito, Ernesto inizia a indagare sulle sorti di quella coppia, il cui amore e la cui vita semplice traspaiono timidamente dalle lettere. Nel suo viaggio a ritroso nel tempo, scoprirà che quello scatto immortala uno degli ultimi momenti trascorsi insieme dai due giovani, da poco sposati, prima che lo scoppio della Guerra civile li separasse. Di frammento in frammento, lo scrittore ricomporrà l’odissea di Mercedes e Andrés e di chi incrociò il loro cammino nel turbine di quel conflitto: come Teresa, capace di un’amicizia superiore a qualsiasi differenza di classe e di un amore più forte di ogni ideologia; o la piccola Lela, in grado di leggere il futuro delle persone nei loro occhi. In quell’intreccio di passioni e destini, sofferenze e atti di eroismo caduti nell’oblio, Ernesto troverà l’ispirazione tanto a lungo cercata. E, nelle sue parole, ritroverà voce un’intera generazione, che ha dovuto rinunciare alla giovinezza ma ha lottato con coraggio per i propri sogni.

kiafirma

Book Jar Challenge 2016 – Recap di Luglio

Buongiorno 🙂
Luglio è finito e se vi state chiedendo come diavolo sia possibile, tranquilli, siete in buona compagnia. Non sono ancora convinta che sia possibile, ma a quanto pare è proprio così. Ma torniamo all Book Jar Challenge. Per chi non sapesse di cosa si tratta, qui vi lascio il link al post di introduzione-regolamento. Vi metto anche i link ai recap dei mesi precedenti, se siete curiosi o ve ne siete perso qualcuno.

Book Jar Challenge 2016

Allora allora allora. Luglio era un mese dispari, quindi bigliettino verde, libro ‘scelto’ da noi e domande a fine mese. Credo abbia influito un po’ l’estate, le vacanze, la sessione estiva. Non lo so. Abbiamo ricevuto poche risposte via mail. Questo il motivo dei molti zeri che vedete nei punteggi. Il libro che avevamo scelto era La Danese di David Ebershoff da cui è stato tratto il film The Danish Girl. Chi l’ha letto mi sembra sia rimasto più o meno soddisfatto. Qualcuno non era convinto dei salti temporali, qualcun altro del rapporto tra Einar e Greta, altri della dissociazione tra Einar e Lili. Ma tutto sommato non ho sentito pareri negativi.

divisore dx

Veniamo alle domande. Ero convinta di averle fatte piuttosto cattive questo mese – e la Mon conferma la sensazione – eppure abbiamo ricevuto solo risposte esatte. Ci rivediamo a fine settembre, non temete. ♥

AIRALS BOOKS del blog Airals World. Se ne leggon di libri
Punti precedenti: 7,5
Punti del mese: 0
PUNTI TOTALI: 7,5

divisore sx

la danese
ANTONELLA
Punti precedenti: 17,5
Lettura del mese: La Danese di David Ebershoff
Goodreads
Punti risposte 2/2
Punti del mese: 4
PUNTI TOTALI: 21,5

divisore dx

CATE
Punti precedenti: 17
Lettura del mese: Orgoglio e Pregiuduzui di Jane Austen
Goodreads
Punti risposte 2/2
Punti del mese: 4
PUNTI TOTALI: 21
orgoglio e pregiudizio

divisore sx

CHIARA
Punti precedenti: 13,25
Punti del mese: 0
PUNTI TOTALI: 13,25

divisore dx

CORINNE
Punti precedenti: 6,5
Punti del mese: 0
PUNTI TOTALI: 6,5

divisore sx

inferno
CRISTINA
Punti precedenti: 14,25
Lettura del mese: Inferno di Dan Brown
Goodreads
Punti del mese: 2
PUNTI TOTALI: 16,5

divisore dx

DANIELA
Punti precedenti: 14,5
Lettura del mese: 12 anni schiavo di Solomon Northup
Goodreads
Punti risposte 2/2
Punti del mese: 4
PUNTI TOTALI: 18,5
12 anni schiavo

divisore sx

DI TUTTO CUORE del blog Di tutto cuore
Punti precedenti: 0
Punti del mese: 0
PUNTI TOTALI: 0

divisore dx

GIADA – Il segnalibro dimenticato
Punti precedenti: 8
Punti del mese: 0
PUNTI TOTALI: 8

divisore sx

ILARY.MUSIC
Punti precedenti: 10,5
Punti del mese: 0
PUNTI TOTALI: 10,5

divisore dx

KAREN
Punti precedenti: 18
Lettura del mese: Sette minuti dopo la mezzanotte di Patrick Ness
Goodreads
Punti risposte 2/2
Punti del mese: 4
PUNTI TOTALI: 22
sette minuti dopo la mezzanotte

divisore sx

KIKKA del blog Testa e piedi tra le pagine dei libri
Punti precedenti: 10
Punti del mese: 0
PUNTI TOTALI: 10

divisore dx

MARIA CRISTINA
Punti precedenti: 2
Punti del mese: 0
PUNTI TOTALI: 2

divisore sx

la danese
ROSA
Punti precedenti: 14
Lettura del mese: La danese di David Ebershoff
Goodreads
Punti risposte 2/2
Punti del mese: 4
PUNTI TOTALI: 18

divisore dx

ROSSELLA
Punti precedenti: 12
Punti del mese: 0
PUNTI TOTALI: 12

divisore sx

ho cercato il tuo nome
SARA
Punti precedenti: 10
Lettura del mese: Ho cercato il tuo nome di Nicholas Sparks
Goodreads
Punti del mese: 2
PUNTI TOTALI: 12

divisore dx

SILVIA
Punti precedenti: 17,25
Lettura del mese: La Danese di David Ebershoff
Goodreads
Punti risposte 2/2
Punti del mese: 4
PUNTI TOTALI: 21,25
la danese

divisore sx

SILY85
Punti precedenti: 2
Punti del mese: 0
PUNTI TOTALI: 2

divisore dx

VERONICA
Punti precedenti: 8,5
Lettura del mese: La Danese di David Ebershoff
Goodreads
Punti risposte 2/2
Punti del mese: 4
PUNTI TOTALI: 12,5
la danese

divisore sx

Eccoci in fondo. Spero sempre che questi recap vi servano anche per scoprire libri che ancora non conoscevate e che vi regaleranno ore piacevoli.
E adesso, l’estrazione per agosto. Come sempre, mese pari – bigliettino giallo – il libro lo scegliete voi. Il tema uscito questo mese non è dei più facili, ma confido in voi. Dovete scegliere un libro la cui lingua originale non sia né l’inglese né l’italiano. Se avete suggerimenti metteteli nei commenti 🙂 Io credo leggerò qualcosa della Sanchez che ci sta sempre 🙂


kiafirma