Crea sito

book jar challenge 2016

Teaser Tuesday #43

Questo Teaser è il mio primo post del 2016 ed è tratto dal libro scelto per il mese di Gennaio della Book Jar Challenge (qui trovate le informazioni e già che ci sono vi ricordo che, se volete, potete ancora iscrivervi commentando sotto il post o mandando una mail al nostro indirizzo).

L’ho iniziato da pochissimo quindi non ho molto da dirvi sul libro se non che è il secondo libro di John Green che leggo (il primo è stato Colpa delle Stelle che mi ha vagamente distrutta) e le aspettative sono molto alte. Speriamo non deluda.

Voi lo avete letto? Vi è piaciuto? Se lo state leggendo con noi per la Challenge, cosa ne pensate finora?

Teaser Tuesday

Colin inspirò profondamente e scivolò giù, immergendo la testa.
Sto piangendo, pensò, e aprì gli occhi per guardare attraverso l’acqua
irritante, piena di bagnoschiuma . Mi viene da piangere, perciò di sicuro sto piangendo, ma non posso saperlo perché sono sott’acqua. Invece non stava piangendo. Stranamente, si sentiva troppo depresso per piangere. Troppo ferito. Era come se lei si fosse portata via la parte di lui che sapeva piangere.
Tolse il tappo dalla vasca, si alzò, si asciugò e si vestì. Quando uscì dal bagno i suoi genitori erano seduti insieme sul suo letto. Non era mai un buon segno quando i suoi genitori si trovavano nella sua stanza nello stesso momento. Nel corso degli anni questo aveva significato varie cose:
1. Tua nonna/ nonno/zia-Suzie-tu-non-l’hai-mai-conosciuta/oh-ma-credimi-era-tanto-buona/ oh-che-peccato, è morta/o.
2.  Stai trascurando lo studio per colpa di una ragazza di nome Catherine.
3.  I bambini nascono da un atto che un giorno troverai molto interessante ma che per ora ti ispirerà un certo disgusto, e inoltre a volte le persone usano gli organi da cui nascono i bambini per compiere atti che non servono a fare bambini, come ad esempio scambiarsi baci su parti del corpo diverse dal viso.
Non aveva mai significato:
4.  Mentre eri nella vasca ha telefonato una ragazza di nome Catherine. Ti chiede scusa. Ti ama ancora, ha commesso un terribile errore e ti aspetta di sotto.
Ciononostante, Colin non poteva fare a meno di sperare che i suoi genitori fossero nella sua stanza per comunicargli notizie del tipo quattro. In genere era un pessimista, ma tendeva a fare un’eccezione per le Catherine: qualcosa gli diceva sempre che sarebbero tornate da lui.

Capitolo 1 – TEOREMA CATHERINE di John Green

Divisore dx

Teorema CatherineDa quando ha l’età per essere attratto da una ragazza, Colin, ex bambino prodigio, forse genio matematico forse no, fissato con gli anagrammi, è uscito con diciannove Catherine. E tutte l’hanno piantato. Così decide di inventare un teorema che preveda l’esito di qualunque relazione amorosa. E gli eviti, se possibile, di farsi spezzare il cuore un’altra volta. Tutto questo nel corso di un’estate gloriosa, passata con l’amico Hassan a scoprire posti nuovi, persone bizzarre di tutte le età, ragazze speciali che hanno il gran pregio di non chiamarsi Catherine.

monfirma

Book Jar Challenge 2016

Ciao a tutti!
Manco da un po’, tranne per quanto riguarda i Teaser, ma riuscire a conciliare studio, tirocinio e lavoro è abbastanza impegnativo. Non avere una connessione internet a casa sicuramente non aiuta.
Ma oggi sono qui per spiegarvi e invitarvi a partecipare all’iniziativa che abbiamo pensato per il prossimo anno, per un 2016 pieno di libri e da passare insieme: la Book Jar Challenge 2016.

Colgo al volo l’occasione per ricordarvi anche la 2016 Reading Challenge organizzata da AiralsBooks – Welcome to my bookland. Qui vi lascio il link dove potete vedere i punti che ha pensato per quest’anno e qui vi lascio invece il link all’evento Facebook organizzato per scambiare, durante l’anno, opinioni e consigli sui libri letti. Ovviamente la partecipazione a una non esclude la partecipazione all’altra. 😉

Tornando a noi. Cercherò di essere il più chiara possibile, ma sono un po’ contorta per natura, quindi se qualcosa non è chiaro, non esitate a chiedere chiarimenti commentando o scrivendo a [email protected].

banner Book Jar Challenge 2016

Alla base di tutto, ovviamente, c’è lui. Un barattolo pieno di bigliettini. 12, per la precisione. E in due colori.

vasetto Book Jar Challenge 2016

Sui biglietti sono riportate delle ‘categorie’ di libri, ovvero:

  1. Un classico
  2. Un distopico
  3. Un thriller
  4. Un romance
  5. Un biografia / Un libro basato su una storia vera
  6. Un libro che racconta di un viaggio
  7. Un libro di una serie iniziata ma mai terminata
  8. Un libro in fondo alla tua TBR
  9. Un libro da cui è stato tratto un film
  10. Un libro la cui lingua originale non è né l’italiano né l’inglese
  11. Un libro del tuo autore/autrice preferito
  12. Un libro la cui copertina richiama la stagione in cui è stato estratto il biglietto

Ovviamente non vi dico in anteprima quali di queste sono su un colore e quali sull’altro.

Ma partiamo dall’inizio. Quello che abbiamo inventato è un gioco che ci farà compagnia per tutto l’anno. Raccoglieremo le iscrizioni, tramite commenti sotto questo post, fino alla fine di dicembre. Ma durante l’anno chiunque è libero di unirsi, basteranno una mail o un commento per comunicarcelo. Per iscriversi vi basta lasciarci un indirizzo e-mail nei commenti.
In sostanza, si tratta di una raccolta punti e a dicembre 2016, tirate le somme, ci saranno, ovviamente, dei premi.

1° premio – Libro cartaceo (scelto direttamente dal vincitore da una lista che vi daremo più avanti)
2° premio – E-book (scelto da una lista che vi daremo più avanti)
3° premio – Segnalibro

Detto questo, come si fa a raccogliere i punti? E qui viene la parte contorta.

Biglietti di colore GIALLO. Durante i primi giorni di ogni mese PARI, estrarremo un biglietto di questo colore, contente un’indicazione sul libro del mese. Vi comunicheremo il contenuto del biglietto tramite i social e attraverso una mail, per essere sicuri che non ve la perdiate. Ogni partecipante è libero di scegliere il suo libro, ovviamente ‘a tema’, comunicandoci a fine mese, tramite una mail, se è riuscito a completare l’obiettivo e con quale libro. Il raggiungimento dell’obiettivo corrisponde a 2 PUNTI.

Biglietti di colore VERDE. Nei primi giorni di ogni mese DISPARI, estrarremo un biglietto di questo colore. Insieme all’indicazione vi comunicheremo anche un libro che rientra in tale categoria ma scelto da noi.
In questo caso avrete la possibilità di leggere il libro deciso da noi o uno scelto da voi, guadagnando i 2 PUNTI ‘lettura’. In più, se deciderete di leggere (anche) il ‘nostro’ o l’avete già letto in precedenza, a fine mese avrete la possibilità di guadagnare 2 PUNTI BONUS rispondendo a 4 domande da ½ PUNTO l’una relative a tale libro.
Anche in questo caso, a fine mese vi chiederemo di mandarci una mail con il titolo del libro letto e, eventualmente, le risposte.

Tutto chiaro? Spero di sì, anche se ho i miei dubbi visto che qualche volta faccio fatica io stessa a capire le mie idee.

kiafirma