Crea sito

greys anatomy

Weekly Recap #5

Lo so, è la seconda settimana che pubblico in ritardo, ma ieri non sono proprio riuscita a scrivere il post e nemmeno a vedere le ultime puntate. Mi dispiace un sacco e cercherò di organizzarmi meglio per le settimane a venire. Senza perdere altro tempo buttiamoci nelle mini-recensioni di questa settimana!

Heartland 8×13
Ho visto episodi migliori di questo telefilm, ma nonostante tutto qualcosa ne è venuto fuori. Lou e Peter non si vedono per tutto l’episodio e forse è un bene, perché le loro litigate iniziavano a stancare. Ty scopre che l’invito al matrimonio che aveva inviato alla madre è ritornato al mittente e, insieme ad Amy, cerca di scoprire il motivo. Trovano il patrigno di Ty vicino a casa, che gli rivela che la madre è in riabilitazione perché ha ricominciato a bere. Il ragazzo pensa sia colpa del patrigno, ma dopo aver parlato con Amy e averlo seguito, capisce che la madre è in buone mani. Contemporaneamente Amy si ritrova a prendere delle decisioni per il matrimonio, ma è convinta di non poterlo fare senza sua sorella. La ragazza spinge via anche Lisa, che cerca di aiutarla, ma alla fine si rassegna e le chiede una mano. Georgie si sta preparando per il ballo della scuola e trova un vestito della defunta moglie di Jack da indossare. Tutta orgogliosa lo mostra a tutti, per poi ammalarsi di varicella e dover rinunciare al ballo. Mi è dispiaciuto un sacco vederla rimanere a casa, perché si era impegnata molto per superare la propria timidezza e chiedere a Stephen di accompagnarla al ballo.

 

The Fosters 2×16
Prima di iniziare, posso lamentarmi del fatto che Jude non sia apparso in nemmeno un minuto dell’episodio? Non funziona così, io ho bisogno di sapere come andrà avanti la sua storia con Connor!! Tornando a noi, ci sono state scene che mi hanno colpita molto, come quella in cui Stef e Lena, dopo aver passato un po’ di tempo insieme, parlano di dinamiche di coppia e di famiglia in maniera aperta e sincera. Altra scena molto bella quella in cui Mariana si dimostra una ragazza matura e responsabile chiamando un’ ambulanza e la polizia quando una ragazza ad una festa si sente male. Non posso dire di apprezzare la storyline che stanno costruendo per Callie, perché davvero ormai non se ne può più di vederla soffrire. La ragazza, in questa puntata, ha dovuto prendere alcune scelte difficili e sono certa che creeranno parecchi problemi, ma spero si possano risolvere senza drammi. A Jesus è stata offerta una borsa di studio per una scuola e, se da una parte accettare significherebbe una bocca in meno da sfamare per Lena e Stef, senza di lui la vita di famiglia sarebbe totalmente diversa.

 

Eye Candy 1×06
Altro episodio senza riferimenti al killer, ma comunque una puntata interessante. Lindy e Tommy insieme fanno scintille e prima o poi se ne renderanno conto. Durante le loro scene ho riso un sacco perché sono adorabili e imbarazzati e attori terribili nonostante nessuno degli altri personaggi se ne renda conto. Questa settimana i due devono trovare chi sta manomettendo i macchinari dell’ospedale e Lindy si fa ammettere con una malattia particolare in modo da indagare dall’interno. George la aiuta senza che Tommy sappia niente. Dovrebbero dedicare più tempo a George, perché è davvero un personaggio divertente. Tutto all’interno dell’ospedale si risolve per il meglio e sono rimasta colpita da chi fosse effettivamente il “cattivo” questa volta. Mi stupisce anche come in questa serie ci sia così tanta gente esperta di informatica. Spero si torni alla storyline principale nel prossimo episodio perché mancano poche puntate alla fine della prima stagione e sono curiosa di sapere di più.

 

Grey’s Anatomy 11×12
Grey’s Anatomy si sta riprendendo signore e signori e non grazie a Meredith, anzi. Devo dire che nelle ultime stagioni Meredith mi ha delusa parecchio e anche in queste puntate non scherza. Pensa sempre a sé stessa e nessuno deve permettersi di intromettersi nella sua vita. Ma passiamo a parlare degli altri personaggi grandiosi che ci sono stati in questa puntata. Callie e Owen sono meravigliosi come amici ed è un bene che entrambi abbiano qualcuno con cui parlare ed essere solamente amici. Il caso di cui si occupa Callie in questo episodio non è stato epico, ma sicuramente divertente. C’è una ragazza che vuole mollare il fidanzato, ma per paura di dirglielo e di ferire i suoi sentimenti, fa finta di svenire ogni volta che ci prova. Fa finta di svenire anche quando lui le chiede di sposarlo e cade dalle scale. Le espressioni di Callie mentre la ragazza spiega tutto questo erano meravigliose. Spettacolo la dott.ssa Herman che in questo episodio è buffa e divertente. Ci prova con Owen e ruba divani, facendo ridere credo tutti gli spettatori. Se ancora non l’avete capito, ho una passione per Amelia e voglio vederla felice a tutti i costi. Se per questo la metteranno insieme ad Owen (che nonostante il bacio fra i due io riesco ancora a vedere solo con Cristina), così sia. La prossima puntata sembra dedicata a lei e al tumore della Herman e io non vedo l’ora. Importante la storyline della Bailey, di Ben e del fratello di quest’ultimo, che si scopre voler diventare una donna. Miranda aiuterà il marito ad accettare la cosa e la puntata, in generale, aiuterà molte persone a capire che si può reagire in maniera diversa alle situazioni, ma che alla fine bisogna accettare le decisioni altrui.
Alex e Jo sono felici e la cosa mi preoccupa un sacco. Shonda è famosa per rovinare le persone felici e temo per i due.

 

How To Get Away With Murder 1×13
Episodio importante, con rivelazioni più o meno importanti. Mama Keating è in città, chiamata dalla figlia ed è un personaggio assurdo. Divertente in alcune scena, fiera ed orgogliosa in altre, si dimostra una donna dalla personalità complessa quasi quanto la figlia. Annalise torna ad essere bambina quando è con sua madre, nonostante ci siano stati momenti in cui anche con lei diventa la donna che solitamente vediamo in tribunale. Si scontrano sull’infanzia di Annalise, in cui la donna veniva molestata dallo zio, e la Keating accusa la madre di averlo saputo e non aver fatto niente per fermarlo. In una scena toccante e profonda, Mama Keating rivela finalmente alla figlia di averla protetta come poteva e vi giuro, ero davanti al pc con la bocca aperta e gli occhi sgranati.
Wes sembra essersi rimbambito nello ultime puntate e in questa non è che migliori più di tanto, ma finalmente mi conferma che Rebecca non è stata del tutto sincera e che nasconde qualcosa. Lui e Laurel trovano Rudy in un ospedale psichiatrico e il ragazzo, nonostante non sia in ottima forma, sembra riconoscere Rebecca.
Bonnie si occupa di un caso per Annalise e, contrariamente a quello che avevo pensato, riesce a cavarsela alla grande. Per festeggiare bacia Asher nel parcheggio, non sapendo che Frank li ha visti. Sicuramente non sarà una buona cosa.
In questa serie non shippo tante coppie, ma Oliver e Connor sono davvero troppo adorabili. Quando Connor porta a casa Oliver perché ubriaco, è stato carinissimo a fermarlo perché vuole stare con lui da sobrio e avevo gli occhi a cuoricino mentre Oliver gli dice: “Ti amo”.
Non riesco ad inquadrare la situazione di Nate. Non riesco a capire se Annalise lo ha incastrato per poi scagionarlo o se lo sacrificherà per salvare sè stessa e i ragazzi. Non vedo l’ora di vedere la prossima puntata, che durerà due ore e dove finalmente scopriremo chi ha ucciso Lila. A questo punto possiamo affermare che non sia stato Sam e penso nemmeno Rebecca, perché a questo punto sarebbe troppo scontato.

 

Sono consapevole di non aver recensito la puntata di Switched at Birth, ma per motivi di tempo non sono riuscita a vedere la puntata, quindi cercherò di inserirla nel post della prossima settimana. Questa serie sta mettendo a dura prova la mia pazienza e la mia resistenza, perché sono un paio di settimane che mi verrebbe voglia di mollare tutto e non pensarci più. Non mi piace come stanno procedendo con le storyline e non so se riuscirò a passarci sopra, ma, essendo fra le mie serie preferite, mi spiacerebbe abbandonarla senza avercela messa tutta per continuare. Spero di riuscire a recensire entrambi gli episodi la settimana prossima. Detto questo, vi auguro uno splendido week-end!

Weekly Recap #4

Ultima settimana di esami (ormai ve lo avremo ripetuto milioni di volte) e poi inizierà l’ultimo semestre. È incredibile come questi tre anni di università siano passati in fretta e ogni tanto, pensando a cosa ci riserva il futuro, mi faccio prendere dall’ansia. Non sono mai stata brava a gestire i cambiamenti. Ma non siamo qui per parlare di me, quanto delle innumerevoli serie che vedo (quelle che vi propongo sono solo una piccola parte), quindi iniziamo!

Scorpion 1×16
Dopo quasi tre settimane torna questa serie che, puntata dopo puntata, sto imparando ad amare sempre di più. Le varie missioni in cui vengono coinvolti i protagonisti sono sempre un po’ surreali, ma essendo uno show televisivo direi che se lo possono permettere. Questa volta Walter e gli altri ci portano su una nave da crociera per persone molto facoltose, in cui dovranno localizzare e disattivare dei missili. La missione, ovviamente, è piena di contrattempi e situazioni non previste, oltre che di azioni inaspettate da parte di alcuni personaggi, ma la cosa che mi ha colpita di più è stata l’attenzione dedicata alle relazioni tra i personaggi. Ci mostrano brevi momenti e conversazioni in cui si può notare come i protagonisti stiano imparando a vivere emozioni come amore, affetto, preoccupazione. Li vediamo avere paura di perdere un’amicizia importante, nascondersi per scrivere un biglietto di San Valentino e offrirsi come ostaggio al posto della persona a cui tengono di più. Stanno crescendo tutti e spero continuino su questa scia. Non sono riuscita a trovare il promo della settimana prossima, ma mi aspetto grandi cose.

 

The Fosters 2×15
Puntata relativamente tranquilla, ma adorabile. Callie incontra Robert per un pranzo e cerca di fargli capire di poter essere sua figlia e frequentarlo anche senza essere adottata. Cerca anche di fargli comprendere che essere adottata da lui la separerebbe da Jude, ma il padre non sembra voler accettare la cosa. Jesus si fa dare ripetizioni da Emma e come al solito dimostra di non pensare alle conseguenze delle sue azioni e cerca di baciarla. Alla fine decidono di essere solo amici, ma sono curiosa di vedere come si svilupperà la situazione. Jude e Connor escono con due loro compagne di classe per vedere un film al cinema, dove i due condividono un momento dolcissimo. I momenti a loro dedicati sono fra quelli che aspetto con più ansia perché è la prima volta, in una serie tv, che vedo due ragazzi così giovani affrontare la possibilità di essere gay.
Brandon riprova a suonare il piano dopo aver ricevuto una mail in cui viene invitato a prendere una decisione riguardante il corso estivo che gli è stato proposto. Non so che decisione prenderà, ma spero sia quella di andare al corso e ricominciare a suonare, perché la musica classica è sempre stata molto importante per lui e sarebbe un peccato abbandonarla così.
La scena finale mi ha lasciata a bocca aperta, non mi sarei mai aspettata una richiesta del genere da parte di Ana e sono curiosissima di vedere come risponderanno Stef e Lena. Sembrano essere in arrivo altri problemi per Callie (quando mai insomma) che viene interrogata dalla polizia riguardo un gioco che aveva comprato per la figlia di Daphne. La accuseranno di averla rapita? Temo lo scopriremo solo guardando la puntata, quindi teniamo duro che fra pochi giorni forse avremo le nostre risposte.

 

Eye Candy 1×05
Se c’è una cosa che ormai ho capito di questa serie, è che niente è mai come sembra. La trama si sta allargando e tutto sembra essere un incastro tra persone e avvenimenti. In questa puntata viene inserito il personaggio di Bubonic, un hacker conosciuto sia dalla Cyber Unit che da Lindy. Si capisce che una tragedia avvenuta alla sua ragazza un anno prima a causa della polizia l’ha fatto tornare in città per vendetta, ma questo episodio è stato solo un assaggio di un piano molto più grande. Il killer ossessionato da Lindy si fa vedere poco, ma i suoi pensieri ci vengono rivelati durante tutta la puntata e, devo ammetterlo, mettono un’ansia assurda. Interessante il modo in cui Bubonic decide di attaccare i partecipanti alla festa organizzata da Lindy e Sophia: un gioco, in cui completando determinate sfide si vincono soldi. Mi ha lasciata perplesse il tipo di sfide proposte e la reazione della gente, disposta anche a tagliarsi un dito per soldi, cosa che spero nella realtà non capiti mai.
Tommy e Lindy sono adorabili, ma la loro relazione non è ancora destinata a iniziare, in quanto la ragazza sembra essere concentrate sul bel Jake (la capisco, è difficile scegliere tra i due). Il promo della prossima puntata è assurdo, succedono troppe cose e non so come faranno ad inserire tutto in 40 minuti. È incredibile come sembra essere tutto collegato, dal killer, a Bubonic, alla scomparsa di Sarah. Per una volta, non vedo l’ora che arrivi lunedì per vedere il prossimo episodio.

 

Switched at Birth 4×06
Non so esattamente cosa pensare di questa puntata, come di quelle passate. La storyline non mi piace, anche se mi rendo conto che i produttori la stiano usando per sensibilizzare li spettatori. Mi è piaciuto come abbiano reso il fatto che Bay si senta in gabbia, con tutti che le dicono come dovrebbe sentirsi e cosa dovrebbe pensare e mi è piaciuto soprattutto che lei abbia provato a ribellarsi alla cosa. Tutti sono saltati a conclusioni affrettate e ancora non si sa se le accuse a Tank siano veritiere. Viene aperta un indagine da parte della scuola e la gente inizia a parlare, a farsi un’opinione sulla situazione. Bay è quindi costretta a dire tutto ad Emmett, che ovviamente non la fa spiegare e pensa lei lo abbia tradito e basta. Ho apprezzato che Daphne sia volata fino a Los Angeles per parlargli e cercare di convincerlo a parlare con Bay, ma ho come l’impressione che le cose non andranno bene. Emmett è tornato a casa, ma dal promo della prossima puntata sembra che non riesca ad accettare la situazione. Tank è stato espulso, ma anche qui temo che la situazione non sia conclusa, perché non ci sono prove contro di lui e Bay non ha confermato totalmente la cosa, dicendo solo che sentiva che qualcosa era sbagliato la sera della festa. A giudicare dalle informazioni che sono emerse da questa puntata sembra che Tank non fosse così ubriaco, che anzi fosse perfettamente in grado di fermarsi, quindi la situazione è parecchio complessa. Sono curiosa di vedere come andrà avanti la cosa mi , nonostante queste puntate non mi stiano piacendo più di tanto.

 

Grey’s Anatomy 11×11
Mi ero sbagliata, in uno degli scorsi recap, dicendo che Shonda avrebbe probabilmente salvato il bambino di April e Jackson perché fino ad ora non era mai successo niente di grave ai bambini in questa serie. Mi sbagliavo a sperare in un miracolo, un po’ come ha fatto April durante questo episodio e mi sbagliavo di nuovo quando pensavo che non avrei pianto.
È stato devastante vedere i genitori del piccolo dover prendere la decisione di farlo nascere a lasciarlo morire, è stato terribile vedere come gli altri protagonisti non avessero idea di come aiutarli, ma è stato bello come Amelia sia arrivata in aiuto a tutti, dicendo che avrebbero dovuto lasciarli in pace e che accendere una candela l’aveva aiutata ad affrontare la situazione. Uno alla volta li vediamo quindi andare nella cappella dell’ospedale e accendere una candela per il piccolo Samuel, ricordando i momenti migliori degli ultimi mesi della vita di April e Jackson. Grande recitazione dei due attori che rendono le scene con loro protagonisti davvero strazianti e, nonostante sia stato davvero un episodio difficile, complimenti a Shonda per aver scritto questa storyline. Mi si è stretto il cuore a vedere Amelia affrontare questa situazione, dopo la tragedia che l’aveva colpita e di cui nessuno all’ospedale è a conoscenza. Quando nella cappella e seduta con Owen e gli dice: ”Mio figlio è vissuto per 43 minuti” sono scoppiata. Bocciata totalmente in questo episodio Meredith, che sembra fregarsene del tutto di cosa stanno affrontando i suoi amici e pensa solo a cercare qualcuno che possa tenergli i bambini mentre lei corre da Derek per del, e qui cito, “sesso d’emergenza”. Spero che April e Jackson possano trovare un po’ di pace nelle prossime puntate e magari un po’ di felciità, perché se la meritano davvero.

 

How To Get Away With Murder 1×12
Applauso per Shonda e per Viola Davis signore e signori! Questa puntata mi ha tenuta sulle spine per 40 e passa minuti e gli ultimi 5 la mia mascella era più o meno ad altezza caviglie. L’episodio è stato meraviglioso e dannatamente intenso. Dopo aver trovato il corpo di Sam, Hannah, sua sorella, in preda ad un attacco isterico, accusa Annalise di aver ucciso il marito. Quando la polizia non l’arresta, Hannah trova il modo di far comunque perquisire la casa.
I ragazzi nel frattempo sono sempre più in ansia e vivono ogni giorno con la paura di essere scoperti ed arrestati. Connor e Michaela sono i più scettici sull’affidare la propria libertà ad Annalise e anche Wes e Laurel iniziano a crollare. Rebecca mi lascia sempre più perplessa, perché semplicemente troppo calma. Non è possibile non avere nessuna reazione a quello che sta succedendo. Durante la scena della perquisizione ero sul divano con il fiato sospeso aspettando che trovassero qualcosa, qualunque cosa che incriminasse Annalise o i ragazzi, invece tutto procede per il meglio. Quando la polizia trova un anello mi sono detta: “Ecco, è finita, hanno trovato l’anello di Michaela” e invece questo show mi ha stupita di nuovo. Negli ultimi minuti infatti, vediamo che ad essere arrestato e portato in centrale è Nate, l’amante di Annalise, incriminato a causa della prove che Frank e Annalise hanno lasciato in giro. Non so se Nate sia a conoscenza di tutto o quale sia il piano per scagionarlo, ma spero non lo lascino a marcire in prigione, perché non se lo merita. In attesa di vedere la prossima puntata, cercherò di capire cosa sia successo al vecchio inquilino della casa di Wes, che sto iniziando a pensare abbia qualcosa a che fare con Rebecca.

 

Mi scuso di nuovo per aver postato un giorno in ritardo rispetto al solito e vi auguro buon weekend!!

Weekly Recap #3

Questa settimana la mia voglia di guardare serie tv è, stranamente, sotto le scarpe. O meglio, la voglia ci sarebbe, ma non riesco a farmi piacere gli episodi e siccome non è possibile che tutti abbiano mandato in onda episodi pessimi, deduco di essere io il problema (ma va?!).
Detto questo, visto che non mi va di saltare una settimana solo perché sono di cattivo umore, ci provo comunque e vediamo che cosa salta fuori!

The Fosters 2×14
Era da un po’ che non si vedeva un episodio dedicato interamente alla famiglia e tutto sommato non è stato malissimo. I segreti delle ultime puntate vengono a galla, quindi Stef e Mariana vengono a conoscenza della gravidanza di Ana (e grazie al cielo il padre non è Mike) e tutti scoprono il tatuaggi di Jesus. Finalmente il ragazzo (che di punto in bianco rivela un fisico allucinante) molla Hayley, che stranamente accetta la cosa senza troppe scenate. Qualcosa mi dice che nei prossimi episodi creerà dei problemi sia a lui che a Mariana a causa del gruppo di danza. Bellissima la scena tra Brandon e Callie, che riescono finalmente a parlare per più di due secondi e tornare ad essere amici. Non è facile capire che piega prenderà la loro relazione e, sinceramente, non so se sperare che tornino insieme o meno. Jude fa capire alla sorella, con una reazione non proprio ideale, di non sopportare di essere trattato come un bambino e mi sembra che per lui sia un passo importante per iniziare a contare su sè stesso e non sempre su Callie. Dal promo il prossimo episodio non sembra male, quindi lo attendo con ansia, sperando di essere in umore migliore.

 

Eye Candy 1×04
Vi ricordate le mie perplessità su come si sarebbe sviluppata la trama una volta catturato il killer? Questo episodio mi ha dato delle risposte e no, non hanno ovviamente catturato l’assassino, ma ci viene mostrato come la storia possa proseguire anche senza di lui. In questo episodio intitolato YOLO (You Only Live Once), infatti, non c’è nessun riferimento al killer. La storia ruota intorno alla scomparsa di 5 ragazzi e al ritrovamento del sesto in stato confusionale. Sarà proprio Lindy a connettere con il ragazzo e sarà sempre lei la chiave per risolvere il mistero, grazie alle sue doti informatiche. Mi ha stupito come tutti all’interno della divisione della polizia per cui lavora si siano immediatamente fidati di lei e l’unico ancora riluttante sia Tommy. Comprendo sia il suo desiderio di tenerla al sicuro, sia il volerla allontanare da casi che non la riguardano. Sono curiosa di vedere come si svilupperà la parte di trama riguardante il lavoro di Lindy (che non capisco se abbia lasciato o meno l’altro lavoro). La relazione della ragazza con il bel poliziotto continua a svilupparsi e in questo episodio abbiamo una dimostrazione di come entrambi tengano molto all’altro. Totale assenza di Connor e Sophia e la cosa non mi è dispiaciuta per niente. Il promo della prossima puntata sembra promettere una trama molto emozionante, quindi non ci resta che attendere di vederla.

 

Switched at Birth 4×05
Signore e signori, vi rendo testimoni della puntata che ha iniziato il delirio all’interno di una della mia serie tv preferite. Non ho veramente parole per definire quello che è successo in questo episodio perché si stanno raggiungendo livelli incredibili di assurdità. Ora, premettendo che sono d’accordo con l’utilizzare le serie tv, i libri e i film per sensibilizzare il pubblico riguardo a certi argomenti, c’è comunque un limite a tutto. La trama intera gira intorno a Bay che si risveglia la mattina dopo la festa nel letto di Tank e realizza di aver tradito Emmett, ma di non ricordarlo. Cerca quindi di ricostruire i fatti della serata, cercando nel frattempo consigli da Regina, fingendo che sia un’amica ad aver combinato il guaio. E che cosa le risponde la donna? Che le dispiace che la sua amica sia stata stuprata. What?! Nonostante io sia d’accordo che se una ragazza è talmente ubriaca da non ricordare niente il giorno dopo, il ragazzo dovrebbe tenere le manine a posto, in questo caso non si può definire stupro senza nessuna informazione in più. Se poi lui si è davvero imposto, allora è giusto che paghi, ma lo stanno già tutti condannando e non va bene. Per il resto puntata così così e a giudicare dal promo della prossima la situazione andrà degenerando.

 

Heartland 8×12
Episodio con un titolo che può solo far prevedere il peggio: Broken Heartland. Quando l’ho letto ero pronta a qualsiasi cosa: morti improvvise, altri infarti, qualche altro dramma con l’adozione di Georgie, invece, per fortuna, il drama che ha caratterizzato questa puntata riguardava solamente Lou e Peter. Non dico che sia stato piacevole vederli litigare e rinfacciarsi tutti gli avvenienti delle ultime settimane, ma il finale ha lasciato una speranza ed è per questo che adoro questa serie. Dietro alla tempesta, c’è sempre un raggio di sole ed è seguendo quel raggio che Lou prende un aereo per rincorrere Peter a Vancouver e chiarire la situazione. Spero solamente che non trovi burtte sorprese ad aspettarla. Ty e Amy partono per un weekend romantico lontano dallo stress pre-matrimonio, ma vengono interrotti da una ragazza che gli ruba il pick-up e poi dalla chiamata di Jack, che li invita a tornare a casa per supportare Lou. Ho adorato Georgie che per una volta si dimostra una ragazza timida e forse un po’ insicura, che si vergogna ad invitare Stephen al ballo scolastico (lo ametto, li sto shippando da un paio di episodi).

 

Grey’s Anatomy 11×10
Non so sinceramente da cosa cominciare, quindi inizio col dire che la puntata mi è piaciuta veramente molto e che la stagione si sta un po’ riprendendo, considerando che la prima parte non mi era proprio piaciuta. Meredith deve imparare a vivere senza Derek e mentre cerca di capire come farlo, trascina in mezzo alla situazione Alex, cercando di renderlo la nuova Cristina, senza troppo successo. Saranno la Bailey, Jo e, a sopresa, Maggie, ad aiutarla. Il rapporto tra Meredith e la nuova sorellastra non è iniziato nel migliore nei modi, ma forse, ne uscirà qualcosa di buono. Penso sia impossibile sostituire Lexie, che è stata una parte importante nella vita di ogni personaggio, ma Maggie sembra un personaggio ben costruito e con grande potenziale.
Se c’è una cosa, però, di cui sono assolutamente certa, è che sia impensabile sostituire Cristina e i riferimenti che le hanno dedicato, oltre alla scena di Owen che la ricorda, mi hanno distrutta emotivamente. April e Jackson non sembrano essere destinati al lieto fine, anche se il promo della prossima puntata è fin troppo drammatico e non vorrei fosse sono un modo per farci abbandonare tutte le speranze e poi sorprenderci. L’unica soluzione, purtroppo, è stare buoni buoni ad aspettare giovedì prossimo. Callie è apparsa per pochi minuti dello show, ma ha dimostrato di essere una donna matura ammettendo di non essere pronta a lasciarsi alle spalle Arizona e io sto sperando con tutto il cuore che la situazione tra loro si risolva. Personaggio preferito della puntata? Quel piccolo genio di Amelia Shepherd. Ho una passione per Amy e renderla un regular di Grey’s è stata una delle soprese più belle di quest’anno. Sta lottando per salvare la vita alla dtt.ssa Herman e l’ho vista giù di morale quando nessuno riusciva a capirla, finché non è arrivata Stephanie. Quella del tumore impossibile sarà una grande storyline.

 

How To Get Away With Murder 1×11
OMG! Può essere l’unico commento a questo episodio? No, vero? Ok, allora. Siccome sono una piccola veggente ormai, sapevo che prima o poi sarebbe successo quello che è accaduto a fine episodio, ma non riesco ancora ad immaginare quanti danni possa creare la cosa.
Ma andiamo per gradi: il caso di cui si occupano Annalise e i ragazzi è stato sicuramente interessante, ma non mi ha coinvolta più di tanto, perché la mia attenzione era totalmente concentrata sulla sorella di Sam. La cognata della Keating infatti è in città per avere risposte e non mi aspettavo le ricevesse così in fretta. I ragazzi sono sempre più preoccupati e iniziano a risentire delle loro azioni: c’è chi ha gli incubi, chi inizia a bere, chi cerca di nascondersi in una relazione e chi si ribella alla famiglia, ma sono sicura che qualcuno crollerà prima o poi. L’unica che sembra stare bene è Rebecca e non capisco se è perché non si sente in colpa o perché ancora nasconde qualcosa. Annalise è devastata e ci viene mostrato chiaramente nelle prime scene in cui si vede come ha trascorso le vacanze invernali. Il suo rapporto con Wes non mi convince, ma sarà perché tendo a vedere un secondo fine sotto qualsiasi cosa e qui non sono ancora riuscita a capirlo. Asher è sempre più insopportabile e spero che prima o poi si riveli utile e crei qualche casino, perché se continua così per me si può tranquillamente eliminare dallo show. Nel corso dell’episodio ci hanno fatto ripetutamente notare come Wes pensi spesso al ragazzo che viveva nell’appartamento prima di lui. Che c’entri qualcosa?
Dal promo, la prossima puntata sembra particolarmente eccitante e piena di eventi, quindi non ci resta che attenderla con il fiato sospeso.

 

E siamo giunti alla fine anche per questa settimana. Sperando di non avervi annoiato troppo, vi invito a commentare se avete delle teorie o dei pensieri su una di queste puntate o se voleste parlare di una qualsiasi altra serie tv.

Alla prossima settimana!

Weekly Recap #2

Ed eccoci di nuovo qui, nuova settimana e nuove serie tv. Un paio di quelle di cui ho parlato la settimana scorsa non sono uscite, ma, in compenso, ne sono ricominciate altre. Diamo quindi il benvenuto a Grey’s Anatomy e How To Get Away With Murder (adesso, sinceramente, è possibile inventarsi un titolo del genere?).

The Fosters 2×13
Il titolo di questa puntata, “Stay” è il tema su cui è incentrato tutta la storia. Abbiamo Brandon, che vorrebbe partire per un tour con la sua band nonostante i genitori non siano troppo convinti. C’è Callie, tentata di fuggire un’altra volta per dimenticare tutti i problemi e non pensare sulle persone a cui tiene. Ospite della puntata Kiara, un’amica di Callie, anche lei nel sistema, che avendo problemi nella nuova famiglia si ritrova a dover decidere se fuggire o tornare dalla famiglia. Per fortuna non è accaduto quello che temevo e Callie sembra essersi finalmente decisa a fermarsi e lottare per ciò che desidera e soprattutto per ciò che le spetta. Nessuna evoluzione nella relazione tra Brandon e Callie e la cosa un po’ mi dispiace, ma immagino ci vorrà del tempo prima che ci regalino altri sviluppi. Mariana inizia a riconoscere i suoi talenti e a non sminuirli per compiacere gli altri e Jesus è confuso per le rivelazioni della scorsa puntata e non ha ancora capito bene come gestire la notizia della gravidanza di Ana. Che altro dire? Episodio carino, senza troppi drammi. Ora non ci resta che aspettare la prossima!!

 

Eye Candy 1×03
Non so se solo io, ma mi sembra che si stiano muovendo molto il fretta con la trama. Siamo alla terza puntata e Lindy e i poliziotti hanno già capito cosa cerca il killer e con la scena finale, che c’è un collegamento tra lui e la scomparsa di Sara. Altra cosa su cui ho iniziato a riflettere è come pensano di continuarla la serie. Pensandoci un attimo, la prima stagione conta 10 episodi e immagino finiranno l’arco narrativo su questo killer e potenzialmente troveranno Sara, ma poi? Lindy inizierà a lavorare per la polizia (cosa che andrebbe contro tutte le convinzioni avute fino a questo momento)? Arriverà un altro killer e sarà di nuovo ossessionato per lei (non sta in piedi)? Domanda che purtroppo avranno risposta solo tra un bel po’ di settimane, ma vi terrò aggiornati.
Connor mi sta sempre più sulle scatole, perché pur di far bella figura con il capo e scrivere una storia interessante, mette in pericolo la sua migliore amica e altre persone svelando al mondo l’esistenza del killer. L’assassino, diciamolo, è maledettamente bravo. Sono sempre meno le scene in cui sentiamo la sua voce ed i suoi ragionamenti, ma sta giocando bene la sua partita, dal cercare di incastrare Jake, al drogare Lindy durante una festa nel suo appartamento e portarla lontano per assistere all’omicidio di Reese.
La serie insomma procede alla grande, quindi speriamo continui a tenerci sulle spine fino alla fine.

 

Switched at Birth 4×04
Giuro, ho le palle girate come non so cosa. Capisco che questo sia Drama, capisco che in qualche modo la tensione debba essere mantenuta alta, ma così non va. Non ne posso più di vedere tutti i drammi abbattersi sulla coppia Bay/Emmett. Sti poveretti ne hanno passate di tutti i colori e ancora si infierisce su di loro. Va a finire che si molleranno un’altra volta e per sempre (momento in cui io dirò addio a questa serie). Il finale è stato il colpo di grazia, ma anche i dubbi di entrambi non stanno in piedi. Bay convinta che lui sia cambiato e sia felice senza di lei, Emmett che non crede più che la ragazza voglia raggiungerlo a LA. Un disastro. Lo show è pieno di personaggi, basterebbe concentrarsi su uno di loro, come per esempio su Daphne. Acida e rompiscatole, se la prende con tutti tranne che con sé stessa per come sta andando la sua vita e chiunque le perdona qualsiasi cosa. Si potrebbe inserire una storyline che la porti a migliorare il suo carattere, visto che fa piuttosto schifo.
Qualcosa di positivo nella puntata c’è stata: John che introduce Travis al mondo del baseball e, nonostante nessuno sembri apprezzare che il ragazzo finalmente abbia trovato qualcosa che gli piace (ma lasciarlo in pace no?!), alla fine si risolve tutto. Momento della verità per Toby, o meglio, momento di crescere. Non è più un ragazzino e deve imparare ad affrontare la vita da solo, come gli fa notare sua madre, con metodi particolarmente “brutali”.
Insomma, puntata con alti e bassi, bellina fino alla fine, in cui avrei voluto lanciare il pc dalla finestra. Speriamo che gli autori abbiano una bella spiegazione per il finale e non sia proprio tutto come sembra.

 

Grey’s Anatomy 11×09
La prima parte di questa undicesima stagione non mi aveva entusiasmata, vuoi per la mancanza di Cristina o per la trama. Meredith e Derek sembravano essere tornati ai momenti di tira e molla delle prima stagione, questa volta però nessuno dei due sembrava lottare. L’unica cosa che riuscivano a fare era litigare e incolpare l’altro. Pessimo finale anche per Jackson e April: sia mai, infatti, che Shonda faccia nascere un bambino senza problemi. Il piccolo sembra infatti avere una malattia parecchio grave, che lo porterà alla morte poco tempo dopo la nascita.
Questa puntata, arrivata dopo un lungo periodo di pausa, mostra gli effetti che le brutte notizie del mid-season finale hanno causato ai vari personaggi. April, incapace di accettare la malattina di suo figlio, si sfoga sul lavoro, curanto pazienti ininterrottamente e prendendosela con chiunque le capiti a tiro. Meredith, come al solito, non parla dei suoi problemi con nessuno e annuncia con nonchalance che il marito è partito per Washington D.C. Alla fine della puntata si rende conto che Derek ha bisogno di proseguire il lavoro a D.C. e durante una breve telefonata, intervallata da dei flashback del loro matrimonio (ricorderemo per sempre il post-it), si promettono di riuscire a risolvere la situazione.
Mi sono piaciute particolarmente Arizona e Amelia, pronte a lottare per regalare alla dott.ssa Herman un briciolo di speranza, che alla fine, anche se molto riluttante, la donna decide di accettare. Durante l’episodio viene nominata Cristina e subito è salita la nostalgia. Manca nella serie un personaggio come il suo e non penso sia possibile crearne uno anche lontanamente simile. Spero che arrivi qualche notizia positiva per i Japril, soprattutto perché nonostante ci sia sempre stata qualche tragedia legata ai figli dei personaggi, se sono sempre usciti bene.

 

How To Get Away With Murder 1×10
Questo si chiama ritornare con il botto! Sono sempre più innamorata di questa serie e devo dire che sta prendendo delle pieghe che non avevo previsto. La puntata si apre con Annalise che denuncia la scomparsa del marito alla polizia e con un gioco meraviglioso di alternanza tra presente e flashbacks, veniamo messi al corrente della bugia che è stata costruita intorno alla morte di Sam. Wes è ancora l’unico a sapere che la Keating è a conoscenza di tutto e tenta, abbastanza inutilmente, devo dire, di mantenere calmi gli altri. La strategia è semplice: provare che Sam è il padre del bambino e che ha ucciso Lila, scagionando in questo modo Rebecca. Le cose si fanno complicate, perché Connor non riesce a stare tranquillo e decide di andare alla polizia e confessare. Non avevo previsto però, che fosse proprio Annalise a fermarlo. Gli unici all’oscuro di tutto, alla fine dell’episodio, tra i protagonisti, sembrano essere Asher e Bonnie. Anche Frank infatti, viene messo al corrente della situazione.
Sono curiosissima di vedere quanto ci metterà la polizia a capire che c’è qualcosa che non quadra nei racconti dei ragazzi, anche se l’arrivo della sorella di Sam in città sicuro metterà i bastoni fra le ruote ad Annalise. Puntata piena di novità, Rebecca è finalmente libera e adesso la trama ruoterà intorno al salvare i ragazzi dalla prigione, o almeno così immagino. Il fatto che Sam sia effetivamente il padre del bambino non me l’aspettavo, come non mi aspettavo filasse tutto liscio nell’udienza per scagionare Rebecca. Certo, ci sono state delle complicazioni, ma niente di insormontabile, il che mi fa pensare che stia per arrivare qualcosa di devastante. Non ci resta che metterci comodi e attendere giovedì prossimo.

Concludiamo qui per questa settimana. Sperando di non avervi annoiato troppo, vi auguro un buon weekend!