Warning: Illegal offset type in /membri/ikigai/wp-includes/post.php on line 1770
otherworld Archivi - Ikigai
Crea sito

otherworld

Recensione: Otherworld di Jason Segel

Buongiorno!
Siamo alla fine della settimana e io non vedo l’ora di arrivare a casa e rilassarmi fino a domenica sera. Questa settimana mi ha abbastanza devastata, anche se non so bene perché. La recensione di oggi riguarda un libro che volevo leggere da un po’ e che mi è piaciuto nonostante qualche pecca ci sia.

otherworld cover

Titolo: Otherworld (Otherworld #1)
Autore: Jason Segel
Editore: DeA Planeta

La compagnia ti dà il benvenuto a Otherworld, il mondo virtuale in cui niente è mai stato più reale.
Il futuro è alle porte per Simon e per altri 1999 fortunati: la Compagnia del multimiliardario Milo Yolkin li ha selezionati per testare l’ultimissima versione di Otherworld, il gioco di ruolo online più famoso del secolo.Perché dentro Otherworld puoi essere ciò che vuoi. Un uomo, un dio, un mostro. In Otherworld non esistono regole, non esistono conseguenze. Niente di più emozionante per un nerd pieno di soldi come Simon. Niente che non abbia già fatto. Ma stavolta qualcosa di diverso c’è.Perché Otherworld è l’ultima opportunità che gli rimane per incontrare la sua migliore amica Kat. Un misterioso incidente la costringe infatti in un letto d’ospedale, completamente catatonica e incapace di reagire agli stimoli esterni. Chi l’ha ridotta così? E come mai la Compagnia è interessata a una semplice ragazza come lei, tanto da inserirla nel programma sperimentale che connette la sua mente a una delle realtà virtuali di Otherworld?

Simon non crede alle coincidenze e sa che la Compagnia non lascia nulla al caso… non ha dubbi che Kat sia in pericolo, e pur di salvarla è pronto a tutto. Pronto anche ad avventurarsi in Otherworld, forse per l’ultima volta, e giocare fino alla fine la partita più importante di sempre: quella per ritrovare Kat.

Otherworld” mi ha attirata dal momento in cui ho visto copertina e trama nell’elenco dei libri in uscita per la DeA. Mi ha ricordato un po’ il mondo dell’anime Sword Art Online che guardavo qualche anno fa e che adoravo. Non gioco a nessun videogame se devo essere sincera, ma per qualche motivo mi intrigano tantissimo libri, film o altro che hanno a che fare con questi giochi.

La trama qui non è particolarmente originale: c’è un ragazzo che cerca di salvare la sua amica/cotta adolescenziale intrappolata all’interno di un gioco pieno di pericoli sia dentro la realtà virtuale che in quella reale. Insomma, una storia piena di azione.

Otherworld è un mondo in cui le persone possono soddisfare ogni proprio desiderio e vivere la vita come meglio credono, senza regole, senza restrizioni. Simon è uno dei beta tester ed è affascinato dal mondo creato dalla Compagnia. Presto scopre che la Compagnia ha sviluppato un sistema per permettere alle persone gravemente ferite di vivere una vita semi-normale sfruttando la tecnologia di Otherworld. Kat, amica d’infanzia di Simon, è una di queste persone scelte per testare la tecnologia, essendo rimasta gravemente ferita durante il crollo di un edificio. Simon decide di tentare il tutto e per tutto per raggiungerla all’interno di Otherworld dopo aver intuito che qualcosa non va.

Ho trovato la storia divertente, ben scritta e piuttosto appassionante. Ho davvero divorato il libro e ci sono sinceramente rimasta male quando sono arrivata alla fine perché ero fermamente convinta fosse uno standalone. Speravo di ottenere tutte le risposte alle mie domande in fondo al libro, ma così non è stato, dovendo aspettare un seguito. La scelta di dove interrompere secondo me non ha giovato alla storia perché viene lasciato davvero troppo in sospeso. Di risposte di fatto ne vengono date pochissime e avrei voluto sapere un po’ di più. Così mi è rimasta la curiosità, ma anche il nervoso di non aver compreso tanto di più rispetto al principio.

L’altra problematica per me è stata Simon. Non è un brutto protagonista, ma ha una morale un po’ tutta sua e questo ha creato delle scene a volte forzate e non piacevoli. Mi piace che non sia il solito bello e figo, ma che abbia qualche difetto e sappia scherzarci su, ma la sua “ossessione” per Kat me lo ha fatto un po’ disprezzare, nonostante sia appunto simpatico. Spero di vedere una crescita del suo personaggio e spero che la sua attenzione si sposti dal voler salvare solo Kat a qualcosa di più grande.

Leggero disprezzo per il protagonista a parte, “Otherworld” è un libro che mi fa sperare di poter vivere un’esperienza all’interno di una realtà virtuale, ma allo stesso tempo mi mette ansia per i problemi che ci potrebbero essere. L’idea di poter usare la realtà virtuale per raggiungere pazienti paralizzati ma ancora coscienti, però, la trovo molto interessante. Potrebbe avere sviluppi e applicazioni reali, soprattutto considerando i progressi che si stanno facendo con la tecnologia.

Insomma, se ancora non lo avete capito, io sono qui che aspetto che esca il seguito e non vedo l’ora di averlo tra le manine, anche se temo di dover attendere parecchio. Ci sono alcune cose che non mi hanno convinta, ma tutto sommato è un libro che consiglio a chi ama i videogame e vuole una bella storia d’azione.


Come forse già saprete, cari lettori, siamo affiliate Amazon. Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare il libro recensito, clicca su questi link e compralo da qui. Tu non spenderai di più né noterai differenze, ma ci aiuti a crescere e migliorare sempre di più! Grazie <3

Cartaceo | EBook

Letture del Mese: Aprile 2018

mon firma

Titolo: Lord of Shadows (The Dark Artifices #2)
Autore: Cassandra Clare
Genere: Urban Fantasy
Pagine: 701
 
Goodreads | Amazon

Titolo: Quel che resta di noi (Se ti amassi ancora #1)
Autore: Sam P. Miller
Genere: Romance
Pagine: 320
 
Recensione | Goodreads | Amazon

Titolo: Fai piano quando torni
Autore: Silvia Truzzi
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 212
 
Recensione | Goodreads | Amazon

Titolo: Otherworld (Otherworld #1)
Autore: Jason Segel
Genere: Fantascienza
Pagine: 384
 
Recensione | Goodreads | Amazon

Titolo: The Wicked Deep
Autore: Shea Ernshaw
Genere: Fantasy
Pagine: 305
 
Goodreads | Amazon

Titolo: Solo la verità
Autore: Karen Cleveland
Genere: Gialli/Thriller
Pagine: 352
 
Recensione | Goodreads | Amazon

divisore dx

 

kiafirma

l'uomo che metteva in ordine il mondo cover
Titolo: L’uomo che metteva in ordine il mondo
Autore: Fredrik Backman
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 321
 
Recensione | Goodreads | Amazon

Titolo: Le assaggiatrici
Autore: Rosella Postorino
Genere: Fiction storica
Pagine: 288
 
Goodreads | Amazon

le assaggiatrici cover
il mio segreto cover
Titolo: Il mio segreto
Autore: Kathryn Hughes
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 278
 
Recensione | Goodreads | Amazon

Titolo: Un altro giorno ancora
Autore: Bianca Marconero
Genere: Romance
Pagine: 320
 
Recensione | Goodreads | Amazon

un altro giorno ancora cover
fai piano quando torni cover
Titolo: Fai piano quando torni
Autore: Silvia Truzzi
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 212
 
Recensione (della Mon) | Goodreads | Amazon

Titolo: Il sentiero degli alberi di limone
Autore: Nadia Marks
Genere: Romance
Pagine: 241
 
Recensione | Goodreads | Amazon

il sentiero degli alberi di limone cover

Teaser Tuesday #161

Ciao!
Spero la vostra settimana stia andando bene. Io sono in vacanza al momento e l’idea di tornare al lavoro fra soli due giorni non mi piace per niente. Intanto cerco di godermi le ferie che rimangono. Il Teaser Tuesday di oggi viene da un libro che ho divorato in pochissimo tempo e che mi è piaciuto molto. È uscito da poco e se vi piacciono i videogame o se la realtà virtuale vi attira ve lo consiglio caldamente.

teaser tuesday

Entro nella grotta e mi fermo. Nascosta nell’ombra c’è una figura che non avevo notato prima: qualcuno o qualcosa sta di guardia all’ingresso. Estraggo il pugnale e mi preparo a colpire. Quello che mi circonda sarà anche tutto finto, ma il battito accelerato del mio cuore è vero. Non appena gli occhi si abituano al buio, vedo un uomo magro vestito in abiti moderni. È più alto di me di una trentina di centimetri e ha una sciarpa avvolta intorno alla testa, nello stile dei beduini. Lo spicchio di faccia che rimane scoperto è nero come l’ebano. In una mano stringe un bastone nodoso, e dal collo gli pende un amuleto con al centro una pietra chiara. Dal momento che non si muove, provo a rubargli il bastone, ma la sua presa rimane salda. È solo quando tento di afferrare l’amuleto che mi rendo conto che sto cercando di scippare una statua. Con le nocche busso sul suo petto cavo. Sembra fatto d’argilla.
Credo di essere sulla pista giusta. Mondo aperto o meno, gli sviluppatori non avrebbero messo qui una statua senza motivo. Ci deve essere qualcosa di interessante alla fine del sentiero, e quando lo troverò, ho il sospetto che la statua prenderà vita e mi mostrerà che cosa sa fare con quel bastone. Ma perché preoccuparsene ora, quando posso ascoltare lo scricchiolio dei sassi sotto le babbucce che calzo ai piedi? O guardare i pezzi di ghiaccio galleggiare nel ruscello color Puffo che scorre accanto al lastricato? Il paesaggio da solo vale ogni singolo centesimo dei seimila dollari che ho addebitato sulla carta di credito di mia mamma.
Mi inoltro nella grotta, lanciandomi di tanto in tanto un’occhiata alle spalle, nella speranza di sorprendere Kat a seguirmi furtiva. È passato più di un anno dall’utima volta che siamo stati soli, così mi crogiolo al pensiero di noi due insieme in una caverna azzurro ghiaccio, con l’unica compagnia di un gigante di argilla di guardia alla soglia. Sono talmente preso dalla mia fantasia che, quando svolto l’angolo, quasi non mi accorgo di lui, scambiandolo per una roccia.
È seduto su un trono cesellato nel granito. Il corpo è fatto di un materiale grigio che ricorda la pietra, e dalla testa spunta una sfilza impressionante di corna. Ha forma umana, anche se su scala gigantesca. Chiunque sia, non sente il bisogno di indossare vestiti, e irradia così tanto calore da sciogliere le pareti di ghiaccio, che formano intorno a lui una cavità sferica. Ai suoi piedi si è creata una pozza d’acqua limpida, di cui non riesco a indovinare la profondità. Sul lato opposto dell’antro c’è un’alta porta di metallo che stona con il resto. Sono curioso di scoprire che cosa c’è dietro, ma è abbastanza evidente che prima dovrò oltrepassare questo bestione.

OTHERWORLD – Otherworld di Jason Segel & Kirsten Miller

cover otherworld

La compagnia ti dà il benvenuto a Otherworld, il mondo virtuale in cui niente è mai stato più reale.

Il futuro è alle porte per Simon e per altri 1999 fortunati: la Compagnia del multimiliardario Milo Yolkin li ha selezionati per testare l’ultimissima versione di Otherworld, il gioco di ruolo online più famoso del secolo. Perché dentro Otherworld puoi essere ciò che vuoi. Un uomo, un dio, un mostro. In Otherworld non esistono regole, non esistono conseguenze. Niente di più emozionante per un nerd pieno di soldi come Simon. Niente che non abbia già fatto. Ma stavolta qualcosa di diverso c’è. Perché Otherworld è l’ultima opportunità che gli rimane per incontrare la sua migliore amica Kat. Un misterioso incidente la costringe infatti in un letto d’ospedale, completamente catatonica e incapace di reagire agli stimoli esterni. Chi l’ha ridotta così? E come mai la Compagnia è interessata a una semplice ragazza come lei, tanto da inserirla nel programma sperimentale che connette la sua mente a una delle realtà virtuali di Otherworld? Simon non crede alle coincidenze e sa che la Compagnia non lascia nulla al caso… non ha dubbi che Kat sia in pericolo, e pur di salvarla è pronto a tutto. Pronto anche ad avventurarsi in Otherworld, forse per l’ultima volta, e giocare fino alla fine la partita più importante di sempre: quella per ritrovare Kat.

WWW…Wednesday #26

Buongiorno! Quanto sono belle queste giornate calde e di sole? Quali libri state leggendo in questi giorni? Noi come sempre approfittiamo dell’appuntamento a metà settimana per aggiornarvi sulle nostre letture…e se volete parlare di qualcuno di questi titoli, non vi resta che commentare o scriverci privatamente <3

Letto

In lettura

Da leggere

In questi giorni ho letto un libro misterioso che però non posso nominare o rovinerei la sorpresa a persone che partecipano alla mia stessa iniziativa, una Reading Chain. Per ora quindi il libro letto rimane sempre “Fai piano quando torni”. Ho iniziato “Otherworld”, che mi sta piacendo parecchio. Conto ancora di leggere “Everless”, libro incluso nella Fairyloot di dicembre che ho lì da mesi, ma non riesco ad iniziare.

Letto

In lettura

Da leggere

Finito ‘Fai piano quando torni‘ di Silvia Truzzi, che mi è piaciuto ma non mi ha convinta al 100%, mi sono buttata su ‘Il sentiero degli alberi di limone‘ di Nadia Marks di cui vi parlerò qui sul blog mooolto presto. Prossima lettura non saprei, ma credo che potrei leggere ‘Scrivere è un mestiere pericoloso‘ della Basso: vedremo.