Crea sito

self

Recensione: Non siamo amici di Emanuela Valle

Buongiorno lettori! Continuo con le recensioni, non in ordine di lettura ma in ordine assolutamente sparso. Ho parecchi libri di cui vi vorrei parlare e spero davvero di trovare modo di raccontarvi qualcosa di tutti. Oggi ho deciso di parlarvi di ‘Non siamo amici’ di Emanuela Valle, che ringrazio di cuore per avermi mandato il suo libro da recensire.

non siamo amici cover

Titolo: Non siamo amici
Autore: Emanuela Valle
Editore: Self

«Noi non siamo amici e non lo saremo mai.»
Dopo aver trascorso molti anni a Roma, Elena Mantegazza, per gli amici Len, non è più la bambina insicura e presa di mira dal ragazzo che ha trasformato i suoi anni più spensierati in un piccolo inferno.
Ora è una nuova Len, più forte e sicura di sé, e niente la spaventa. Neanche tornare a Como, il posto dove proprio non vorrebbe restare.
Ma, quando il primo giorno nella nuova scuola rivede Matteo Marelli, principe del Regina Margherita, qualcosa dentro di lei vacilla. È per questo che è ben decisa a stargli alla larga: è meglio non mettere troppo alla prova la corazza che è riuscita a costruire con tanta fatica e che la protegge da tutto.
Non importa che lui non sembri più il supponente viziato di una volta e voglia dimostrarglielo: per Len, non saranno mai amici. Quello che lei non sa è che Matteo è totalmente d’accordo con lei. Lui non vuole esserle amico, vuole di più…
Riuscirà il ragazzo d’oro a far cadere uno ad uno i mattoni che circondano il cuore di Len?

‘Non siamo amici’ è uno young adult, una storia romantica e divertente che mi ha presa parecchio. Racconta la storia di Elena Mantegazza, Len per gli amici, e Matteo Marelli.

Elena è nata a Como, ma ha vissuto buona parte della sua vita a Roma, dove si è trasferita insieme al padre dopo la separazione dei suoi genitori. Ha preferito seguire lui, piuttosto che rimanere a Como con la madre e le sue invadentissime gemelline minori.
Poco prima dell’ultimo anno di liceo, si vede costretta a ritornare a Como, abbandonando gli amici, i luoghi conosciuti, la scuola che frequentava. Ma soprattutto, dovrà affrontare nuovamente gli incubi che hanno costellato la sua infanzia e l’hanno resa insicura.

Matteo Marelli, insieme al suo amico Rizzetto, è invece sempre rimasto a Como. Coetaneo di Len, è colui che le ha reso la vita un inferno. Marelli, alle elementari, era quello che si definisce in tutto e per tutto un bullo: prendeva in giro la gente, in particolar modo Len, in maniera pesante e la faceva star male, rendendola fragile e insicura.

Quando Elena torna a Como e inizia a frequentare una delle scuole private più esclusive, tutto si aspetterebbe tranne di riincontrarlo. Sarà cambiato?
Elena sicuramente. È cresciuta, è più forte e più sicura di sé stessa, decisa a superare questo ultimo anno senza farsi mettere i piedi in testa da nessuno. Solo in questo modo potrebbe infatti raggiungere la sua indipendenza e tornare a Roma, nella città che ama e dove i suoi amici la stanno aspettando.

Posso dirvi sinceramente che l’inizio di questo libro non mi ha convinta al 100%. Mi sembrava tutto troppo semplice e costruito, con personaggi troppo piccoli, giovani sì ma nemmeno troppo maturi. Len, almeno inizialmente, sembrava davvero una bambina e l’andazzo in generale mi sembrava un po’ infantile. Tutto questo mi ha fatto storcere il naso. Ma perché vi sto dicendo questo in una recensione positiva? Semplicemente perché ci sono buone probabilità che non soddisfi appieno nemmeno voi e io sono qui a dirvi di non mollarlo. Passato il primo pezzetto di ambientazione il libro migliora tantissimo, al punto che non riuscivo più a posarlo. Mi è piaciuto davvero tanto. Non appena la storia prende il ritmo, infatti, diventa una lettura davvero piacevole, con personaggi che pian piano crescono e si caratterizzano – come è normale che sia in questi libri i cui protagonisti sono in una fase di cambiamento -, una trama piacevole e mai scontata. Non siamo amici è un libro pieno di sentimenti contrastanti, è una storia che non racconta solo amore e momenti felici, ma anche – e soprattutto – momenti difficili, incomprensioni, rancori. Racconta le difficoltà di Len ad inserirsi in una scuola dove non conosce nessuno e di cui non conosce gli equilibri interni, racconta il suo rapporto complicato con la madre e con le sorelle minori che non ha mai conosciuto veramente.
Non mancano comunque le feste, le risate, la spensieratezza dei 18 anni e dell’ultimo anno di scuola.

Non siamo amici è il romanzo d’esordio di Emanuela Valle e per questo sono prontissima a perdonarle un inizio un po’ piatto, vista poi la svolta assolutamente positiva del romanzo. Inoltre, sinceramente, sono davvero curiosa di leggere, un giorno, qualcos’altro uscito dalla sua penna. Non mi resta che invitarvi a dare una possibilità a questo YA leggero e frizzante, nonostante il suo affrontare temi delicati come quelli del bullismo e della crescita.

Che ne dite, lo leggerete?


Come forse già saprete, cari lettori, siamo affiliate Amazon. Se vi piace il nostro blog e volete acquistare il libro recensito, cliccate su questi link e compratelo da qui. Non spenderete di più né noterete differenze, ma ci aiutate a crescere e migliorare sempre di più! Grazie <3

EBook

Letture del mese: Luglio 2018

mon firma

Titolo: Linea 97
Autore: Chiara Venturelli
Genere: Romance
Pagine: 249

Recensione | Goodreads | Amazon

Titolo: Non è troppo tardi (Se ti amassi ancora #2)
Autore: Sam P. Miller
Genere: Romance
Pagine: 621

Recensione | Goodreads | Amazon

Titolo: So tutto di te
Autore: Clare Mackintosh
Genere: Thriller
Pagine: 488

Recensione di Kia | Goodreads | Amazon

Titolo: La poesia dell’anima
Autore: Patrisha Mar
Genere: Romance
Pagine: 240

Goodreads | Amazon

Titolo: To Kill a Kingdom
Autore: Alexandra Christo
Genere: Fantasy
Pagine: 352

Goodreads | Amazon

Titolo: Absolution (The Protectors #1)
Autore: Sloane Kennedy
Genere: MM Romance
Pagine: 256

Goodreads | Amazon

Titolo: Salvation (The Protectors #2)
Autore: Sloane Kennedy
Genere: MM Romance
Pagine: 367

Goodreads | Amazon

Titolo: L’ultima notte al mondo (L’ultima notte al mondo #1)
Autore: Bianca Marconero
Genere: Romance
Pagine: 448

Recensione di Kia | Goodreads | Amazon

Titolo: A Court of Mist and Fury (A Court of Thorns and Roses #2)
Autore: Sarah J. Maas
Genere: Fantasy
Pagine: 626

Goodreads | Amazon

Titolo: Throne of Glass (Throne of Glass #1)
Autore: Sarah J. Maas
Genere: Fantasy
Pagine: 404

Goodreads | Amazon

divisore dx

 

kiafirma

Titolo: La bambina di vetro
Autore: Jodi Picoult
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 576

Goodreads | Amazon

Titolo: Dentro il tuo respiro (Breathless Series #1)
Autore: Annamaria Bosco
Genere: Romance, New Adult
Pagine: 293

Recensione | Goodreads | Amazon

Titolo: E così, forse, sarai felice
Autore: Alessia Esse
Genere: Narrativa
Pagine: 526

Recensione di Mon | Goodreads | Amazon

Titolo: Non è detto che mi manchi
Autore: Bianca Marconero
Genere: Romance, New Adult
Pagine: 320

Recensione | Goodreads | Amazon

Titolo: The hate U give
Autore: Angie Thomas
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 416

Recensione di Mon | Goodreads | Amazon

Titolo: Noi siamo tutto
Autore: Nicola Yoon
Genere: Romance, Young Adult
Pagine: 336

Recensione di Mon | Goodreads | Amazon

Recensione: Non è troppo tardi di Sam P. Miller

Buongiorno lettori!
Concludiamo al meglio la settimana con addirittura due recensioni. La prima è quella di “Non è troppo tardi”, libro di cui vi avevo parlato qualche tempo fa quando avevo postato il Cover Reveal. Nel pomeriggio invece ne posterà una Kia.

Non è troppo tardi cover

Titolo: Non è troppo tardi (Se ti amassi ancora #2)
Autore: Sam P. Miller
Editore: Self

Il tempo è un gran guaritore, può curare ogni ferita. Ecco perché, dopo un po’, i ricordi sembrano sbiadire e fare meno male.
Cosa ne è stato di Alex e Olivia? Del batticuore, del loro amore così tormentato?
La vita è andata avanti, sono cresciuti e hanno stravolto le loro abitudini ma non i sentimenti, quelli veri sono rimasti.
Olivia ha ventisei anni, una laurea in psicologia, una carriera avviata e un fidanzato che la ama più di ogni altra cosa al mondo.
Alex, invece, è diventato socio di un’importante studio di architettura. Nella sua vita non c’è più spazio per l’amore, l’unica evasione che si concede è un’arida relazione di sesso, nella quale i sentimenti non sono oggetto di trattativa.
Due vite molto diverse che procedono spedite a undici Stati di distanza l’una dall’altra, ma poi entra in gioco lui… il destino, che come un abile mazziere rimescolerà le carte in modi così imprevedibili che nessuno dei due potrà sottrarsi a quella partita, perché, in fondo, non è mai troppo tardi per rimettersi in gioco.

Ho avuto la fortuna di poter leggere in anteprima questo libro, anche se la recensione esce oggi, a più di una settimana dalla pubblicazione. Se ricordate avevo letto qualche tempo fa il primo libro della serie che mi era piaciuto, ma aveva qualche piccola cosa che non mi aveva convinta. Il secondo libro della serie “Se ti amassi ancora” mi è piaciuto molto di più anche se alcune cose non mi hanno convinta nemmeno qui.

Sono passati dieci anni dal primo libro e Alex e Olivia sono cambiati moltissimo. Lui è diventato un architetto molto bravo, mentre lei è psicologa. Non si sentono da anni e non hanno più alcun tipo di rapporto, avendo vissuto per la maggior parte del tempo in due vite diverse. Tutto cambia quando Alex torna a vivere nella stessa città di Olivia. È qui che l’autrice inizia a intrecciare di nuovo le loro storie e pianta nella nostra mente un seme che ci fa credere che forse il Destino esiste.

Ho apprezzato l’enorme crescita che hanno avuto i protagonisti, Olivia soprattutto. Da ragazzina so tutto io tutta perfettina è diventata una donna sicura di sé e delle sue capacità, con la risposta pronta e che non si lascia mettere i piedi in testa. Alex non è più il ragazzino che si comporta da uomo macho che era al liceo. È diventato un uomo complesso, che riflette su cosa vuole dalla vita, che ama il suo lavoro e che se vuole qualcosa dalla vita fa di tutto per ottenerla e non perderla.

La trama è abbastanza scontata, nel senso che il finale del libro è quasi ovvio fin dall’inizio, ma è comunque molto piacevole da leggere e alcuni momenti mi hanno proprio divertita. Forse a volte ci sono state un paio di forzature, ma a questo Destino ogni tanto una mano gli serve.

La cosa che non ho apprezzato particolarmente è il modo in cui viene gestito il fidanzato di Olivia. È un personaggio che ha del potenziale e che si apprezza nel corso del libro, ma che ad un certo punto smette praticamente di esistere (quando Olivia è a New York) e che viene messo da parte fin troppo in fretta. Poteva essere usato per creare del sano drama e per avere una storia un po’ più realistica.

L’autrice è riuscita a creare un bel seguito, piacevole da leggere e che tiene incollati alle pagine per scoprire che ne sarà dei due protagonisti. Consiglio entrambi i libri a chi quest’estate ha voglia di un po’ di amore e di credere che ognuno di noi abbia qualcuno con cui è destino stare.


Come forse già saprete, cari lettori, siamo affiliate Amazon. Se vi piace il nostro blog e volete acquistare il libro recensito, cliccate su questi link e compratelo da qui. Non spenderete di più né noterete differenze, ma ci aiutate a crescere e migliorare sempre di più! Grazie <3

Cartaceo | EBook

Recensione: Linea 97 – Appuntamento con il destino di Chiara Venturelli

Buongiorno lettori!
Come vi avevo anticipato qualche tempo fa in un Teaser Tuesday, ho recentemente letto l’ultimo libro di Chiara Venturelli: Linea 97. La storia nasce su EFP anni fa, ma Chiara ha deciso di riprenderla in mano e pubblicarla e io non potrei esserne più felice.

linea 97 cover

Titolo: Linea 97: Appuntamento con il destino
Autore: Chiara Venturelli
Editore: Self

Danielle trascorre il viaggio quotidiano in autobus fissando il paesaggio sempre uguale, con poca voglia di tornare a una casa dove si sente solo ospite. Peter resta sempre in piedi vicino all’uscita, isolato da tutti e protetto dal cappuccio sempre alzato.
Sulla linea 97, il destino dà appuntamento a due vite all’apparenza diverse, ma gravate entrambe da troppi addii e sogni infranti.
Riusciranno a vedersi, pur avendo ormai rinunciato a guardare davvero il mondo, e ad arrendersi al bisogno disperato del calore di un abbraccio, per lenire anni di solitudine?
Questa non è solo una storia d’amore, è un inno alla speranza che non deve mai scomparire, alle seconde opportunità che la vita ci offre, perché l’autobus, presto o tardi, percorre la strada di ognuno di noi.

Linea 97 è sempre stata una delle mie storie preferite scritte da Chiara, se non contiamo “Lezioni di seduzione” che per me vince su tutto. Quando ha annunciato di volerla sistemare e poi pubblicare come libro non avrei potuto essere più felice e, dopo averlo letto, posso dire di non essere rimasta delusa.

La storia di Peter e Danielle, i due protagonisti, ruota interamente attorno al bus 97 che collega le loro case al resto della città. Danielle e Peter prendono lo stesso bus tutti i giorni, ma non si sono mai parlati. Entrambi si sono notati, ma nessuno prende mai l’iniziativa di parlare con l’altro. Grazie a certe circostanze, i due iniziano a conoscersi e da lì parte una storia dolcissima che mi sarà difficile dimenticare.

Danielle è una ragazza solitaria, abituata a stare da sola e vittima dei vari trasferimenti fatti negli anni a causa del lavoro del padre. Spostarsi così spesso l’ha abituata a non avere affetti, a contare solo su sè stessa e a non legarsi troppo alle persone. Tutto cambia nel momento in cui conosce Peter. Quel ragazzo misterioso sempre nascosto sotto un cappuccio riesce a fare breccia nel piccolo muro che si era sollevata intorno e lei, per ricambiare, lo aiuterà ad affrontare molte cose del suo passato.

La storia di Peter è quella che mi ha colpita di più e che avrei volito venisse approfondita di più, soprattutto la gestione del suo passato e dei suoi sentimenti nei confronti di tale passato. Danielle gli è di molto aiuto nell’aprirsi e nell’aiutarlo ad affrontare i suoi demoni, ma non tutto è sempre facile e quando si è abituati a essere soli, aprirsi richiede grande fiducia. Ammetto che avrei voluto vedere di più i due affrontare queste situazioni difficili insieme, invece le cose si sono risolto un po’ troppo velocemente per i miei gusti. Amo un po’ di eccesso di dramma e difficoltà nelle storie, ma quella scritta da Chiara è comunque molto bella e carica di significato.

La scrittura di Chiara è sempre molto molto piacevole. I suoi personaggi sembrano prendere vita con i loro difetti e i loro pregi. Sempre molto svegli e pronti a fare battutine. Adoro tutti i suoi personaggi secondari e mi piace tantissimo che riesca a intrecciare le sue storie come se tutti i suoi personaggi vivessero in un unico mondo e a volte potessero interagire tra loro. Io un incontro Jack (protagonista di Lezioni), Rick (personaggio di Lezioni) e Peter me lo leggerei volentieri.

Insomma, un libro perfetto per accompagnare la vostra estate, soprattutto se siete delle romanticone come me. Ora la domanda resta solo una…a quando il prossimo libro?


Come forse già saprete, cari lettori, siamo affiliate Amazon. Se vi piace il nostro blog e volete acquistare il libro recensito, cliccate su questi link e compratelo da qui. Non spenderete di più né noterete differenze, ma ci aiutate a crescere e migliorare sempre di più! Grazie <3

Cartaceo | EBook