Crea sito

Recensione: Alex, Approximately di Jenn Bennett

Buongiorno!
Oggi recensione di un libro carino carino che vi consiglio se avete voglia di uno YA dolce e divertente. Mi è piaciuto davvero moltissimo.

alex approximately cover
Titolo: Alex, Approximately
Autore: Jenn Bennett
Editore: Simon Pulse
Disponibile in italiano: No
Goodreads

Classic movie fan Bailey “Mink” Rydell has spent months crushing on a witty film geek she only knows online as Alex. Two coasts separate the teens until Bailey moves in with her dad, who lives in the same California surfing town as her online crush.

Faced with doubts (what if he’s a creep in real life—or worse?), Bailey doesn’t tell Alex she’s moved to his hometown. Or that she’s landed a job at the local tourist-trap museum. Or that she’s being heckled daily by the irritatingly hot museum security guard, Porter Roth—a.k.a. her new archnemesis. But life is a whole lot messier than the movies, especially when Bailey discovers that tricky fine line between hate, love, and whatever it is she’s starting to feel for Porter.

And as the summer months go by, Bailey must choose whether to cling to a dreamy online fantasy in Alex or take a risk on an imperfect reality with Porter. The choice is both simpler and more complicated than she realizes, because Porter Roth is hiding a secret of his own: Porter is Alex…Approximately.

 

Non so se negli anni che mi conoscete tramite il blog vi ho mai raccontato che non sono una persona da film. Certo, ogni tanto mi capita di guardarne, ma se devo scegliere scelgo sempre serie tv. C’è stato un periodo però, prima di diventare una addicted di serie tv, in cui la sera mi mettevo sul divano con mamma a guardare i film che davano in tv ( e si, una volta ne davano di decenti) e ovviamente, amavo i film romantici. Perché ve ne sto parlando vi chiederete voi…beh, perché in molti hanno paragonato questo libro al film “C’è posta per te” che io amo alla follia.

La trama del libro ci spoilera praticamente tutto, quindi il colpo di scena non è poi stato così un colpo e durante la lettura ho capito perché tante persone lo hanno paragonato al film di cui vi ho parlato poco fa. Ci sono delle somiglianze, ma niente di che secondo me.
Il libro è davvero carino e si legge molto velocemente. Io l’ho veramente divorato.

La trama è ben strutturata, non ha grandi buchi narrativi a parte forse sulla scelta del “cattivo”, ma è davvero adorabile. Bailey è un personaggio piacevole e non risulta antipatica o esagerata. È una ragazzina tranquilla, amante di vecchi film da cui prende ispirazione per i suoi outfits quotidiani. Mi è piaciuta subito perché si definisce una persona che tende a evitare i problemi piuttosto che affrontarli, ma durante il libro ha un enorme percorso di crescita, cosa che apprezzo moltissimo.

L’altro protagonista è Porter ( o Alex, come ci dice la trama) che riempe la vita di Bailey sia di persona che online, senza però sapere che sono la stessa persona. È un personaggio misterioso, divertente e anche leggermente arrogante. L’ho trovato un personaggio davvero ben costruito e mi piace come interagisce con Bailey dimostrando di essere un ragazzo intenso e molto molto interessante.

Se devo trovargli una pecca è sicuramente la scelta del “cattivo” della storia. Non ne ho sentito la necessità e non ha aggiunto molto alla trama. Un altro piccolo punto a sfavore è che Bailey a volte proprio non ce la fa. È una ragazza abbastanza ingenua, che non sa veramente nulla di relazioni e a volte casca dalle nuvole.

Per il resto, ho trovato il libro davvero piacevole, anche se avrei voluto vedere più interazione tra Bailey e Alex, ma soprattutto più conflitto. La trama sembra intendere che ci sarà questo grande dilemma per Bailey sul scegliere uno o l’altro ragazzo, ma non l’ho trovato così intenso. Per fortuna la storia riesce comunque a soddisfare e far passare qualche ora con serenità.


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*