Crea sito

Weekly Recap #8

È stata una settimana decisamente impegnativa. Venerdì tutte e tre abbiamo affrontato la prima parte di un esame che tormenta le nostri notti da studentesse da tre anni ormai: Fisica.
Questa tremenda materia la causa del mio ritardo con il Weekly Recap, in quanto, fino a venerdì sera, non ho guardato quasi nessun episodio, il che mi ha obbligata a vederli tutti di seguito in una specie di folla maratona.
Senza perdere altro tempo, vi lascio alla lettura del Recap di questa settimana!

Heartland 8×15
Questo episodio è un viaggio lungo Memory Lane. Lou è tornata, senza Peter e durante l’intero episodio veniamo proiettati in un susseguirsi di flashback, che ci fanno rivivere ogni momento importante della vita della coppia, dal momento in cui si sono incontrati, al matrimonio, al litigio che ha, forse, segnato la fine della loro relazione. Tutti gli altri personaggi sembrano passare in secondo piano, perché è Lou la vera protagonista di questa puntata. È lei che ricorda ogni momento passato con il marito, sempre lei che, piano piano, si rende conto che entrambi hanno commesso degli errori e che, forse, hanno preso delle decisioni troppo affrettate. Quando ho iniziato a vedere l’episodio ero convinta che fossero tornati insieme, ma nel momento in cui Lou è scesa dalla macchina, ho capito che la relazione era, invece, finita. Guardando il finale forse una piccola speranza c’è e lo spero davvero, perché sì, Heartland è definita una serie tv drama, ma è sempre riuscita a dare speranza agli spettatori, anche nel bel mezzo di una crisi. Parlando al volo degli altri, bellissimo il momento in cui le due sorella vanno a cercare un vestito per Amy. La ragazza è la tipica sposa eternamente indecisa, che non sa cosa vuole e non riesce ad accettare le proposte che le vengono fatte perché non le sente sue, ma Lou riesce a trovare delle soluzioni che riusciranno a stupire la sorella. Adesso non ci resta che aspettare questo matrimonio, che tutti, io principalmente, aspettiamo dalla prima volta in cui abbiamo visto Amy e Ty insieme.

 

Scorpion 1×18
Fra poco finirà la prima stagione e non sono pronta a dire addio ai geni che ogni settimana occupano un’ora della mia vita. I personaggi stanno crescendo tantissimo, umanamente parlando e, in questo episodio, vediamo Paige tirare fuori le unghie e dimostrare a tutti di che pasta è fatta. Mi dispiace non aver visto Ralph, perché è davvero un personaggio poco sfruttato e con parecchio potenziale, ma spero lo inseriranno di più nella prossima stagione. La puntata ha una trama molto interessante e, soprattutto, delicata. Il team Scorpion deve infatti aiutare il governo a gestire un incontro tra tre politici europei che non dovrebbero trovarsi nello stesso paese, figuriamoci nella stessa stanza. I tre si sono riuniti per cercare di arrivare ad un accordo che impedisca ai vari paesi di entrare in guerra. Ovviamente le cose non vanno come dovrebbero e per una volta è Paige a salvare la situazione. Walter corre dei rischi decisamente eccessivi, rischiando la sua vita, ma per questa volta tutto va per il verso giusto. Veniamo inoltre a sapere che Cabe nasconde qualcosa a Walter e a tutto il team e in quel momento io stavo saltellando sul divano perché volevo assolutamente sapere quale fosse il segreto. Insomma, bella serie e bell’episodio, complimenti.

 

The Fosters 2×19
Ho la sensazione di cominciare a perdere il feeling con questa serie ormai, non perché alcuni temi mi danno fastidio o perché penso che siano stati trattati o sviluppati male, ma proprio perché non riesce più ad emozionarmi come una volta. Faccio fatica a connettermi con Callie ed i suoi problemi o con le continue indecisioni di Stef e Lena. L’episodio, in sè, non è stato male, ma mi sembra che alcuni personaggi, soprattutto le due mamme, stiano prendendo una piega sbagliata. Temo che commentano errori che provocheranno solo guai.
Il rapporto tra Brandon e Callie è stato bellissimo in questa puntata e ormai non riesco più a vederli come una coppia, ma solo come fratello e sorella. Spero quindi che riescano a regalare ad entrambi dei compagni ideali. Dolcissimo anche il rapporto tra Mariana e Callie, che mi sono sembrate due vere sorelle.
Non riesco più ad inquadrare Jesus, che si vede sempre meno, ma probabilemente ricomparirà quando si inizierà a parlare seriamente della sua scuola.
Ormai l’unica storia di cui voglio seguire gli sviluppi sembra essere quella di Jude. Quel ragazzino è dolcissimo e il suo rapporto con Connor sta crescendo e cambiando insieme a loro. Sono in una situazione che li confonde ed è bello seguirli passo passo in questa avventura. Il finale mi ha lasciata parecchio in ansia, ma sono abbastanza convinta che non sia successo niente di particolarmente grave. Spero che nelle prossime puntata The Fosters riesca a trasmettermi più emozioni e che non introducano troppi problemi, perché ce ne sono già troppi.

 

Eye Candy 1×09
Oh My God!!! Penso di aver passato almeno un’ora a ripetermi questa frase nella mente e a parlare dell’episodio con chiunque mi capitasse a tiro. Ormai sarete stufi di sentirmi ripetere quanto mi piaccia Eye Candy, ma ragazzi, questo episodio li supera tutti. Come al solito, cerco di contenere gli spoiler, ma se non avete visto la puntata vi consiglio di saltare questo pezzo e, in caso, tornare più tardi.
L’identità dell’assassino è stata svelata e , nonostante qualche ora prima avessi ipotizzato potesse essere lui, è stato comunque uno shock. Lindy è ancora arrabbiata con Tommy e il suo capo per averle nascosto di averla usata per catturare Bubonic e sta cercando in tutti i modi di avere notizie di sua sorella. Una ragazza le dice che probabilmente è morta, e, cercando tra dei documenti, scopre insieme a Jake il luogo dove, in teoria, è stata sepolta. I due partono insieme, senza dire niente a nessuno, per andare a controllare se la ragazza morta è effettivamente Sarah. Nel frattempo Tommy e Connor riescono a chiudere Babylon, il sito tramite il quale il killer aveva “comperato” Lindy qualche episodio prima. Scoprono quindi che l’alibi di Jake, grazie al quale era stato rilasciato di prigione, non regge più e iniziano di nuovo a sospettare di lui. Tessa viene uccisa dal killer offrendosi al posto di Sophia (al che io, perplessa, mi sono chiesta perché non le ha uccise entrambe), salvando l’amica. Il capo di Tommy scrive su un foglio il nome dell’assassino dopo averlo smascherato mentre lottavano ad inizio episodio e, vi giuro, la mia mascella era arrivata al pavimento. Manca una sola puntata alla fine di questa prima stagione e non vedo l’ora di vederla. Spero solo che non la chiudano con un enorme cliffhanger, perché potrei non sopravvivere l’attesa fino alla prossima stagione.

 

Grey’s Anatomy 11×15
Non ci siamo, o meglio, non ci siamo quanto negli ultimi episodi. Insomma, la puntata torna a concentrarsi su Meredith e si torna ad un Grey’s Anatomy noioso? Non va per niente bene. Il terremoto pre-annunciato dal promo sembrava dover creare problemi a Maggie (che è rimasta chiusa in ascensore per neanche un minuto, al che mi sono chiesta se mi stessero prendendo in giro) e a Meredith, che sembra essere colpita da una fortuna pazzesca che non le ha fatto perdere un paziente per le ultime 89 operazioni. Il mio pensiero: “Dovrebbe importarmente qualcosa?”. La risposta a quanto pare è sì, perché quando Meredith ha realizzato quanto la sua carriera stia andando bene, ha capito anche che ha iniziato ad andare così bene da quando se ne è andato Derek. Ovviamente la complicata Meredith l’ha preso come un segno del fatto che la sua vita va bene anche senza il marito in essa. Un applauso ad Alex che ha tentato di farle capire, senza successo, quanto questo ragionamento fosse idiota. Ma passiamo alle cose belle di questa puntata: Owen ed Amelia. Ora, io sono una fan della coppia Owen&Cristina da sempre, anche perché sono due dei miei personaggi preferiti, ma, anche se veder andare via Cristina mi ha spezzato il cuore, forse Amelia può regalare al bel dottore quello che sogna da sempre: una famiglia. Il rapporto che l’uomo ha con i bambini è evidente e questa puntata ne è stata la dimostrazione. Owen, infatti, passa ore e ore seduto al telefono con una bambina che deve salvare, da sola, la madre che non repira più. Bellissime scene. Nel frattempo April è tornata al lavoro e purtroppo la si vede gran poco, ma sembra essere tornata la solita April. Spero che il futuro (e Shonda) riservi grandi cose sia per lei che per Jackson, perché se lo meritano davvero.

 

Once Upon A Time 4×13
Gli autori stanno esplorando un terreno particolarmente interessante. Scopriamo un sacco di cose interessanti in questa puntata, ma soprattutto iniziamo ad ottenere delle risposte circa l’evidente tensione tra le Queens of Darkness, Snow e Charming. Scopriamo che Malefica è morta e che le altre due, complici di Mr Gold vogliono riportarla in vita. Con una serie di flashback ci viene mostrata una parte della storia che ha unito tutti questi personaggi e piano piano, diventa sempre più chiaro che i nostri eroi devono aver combinato qualcosa di veramente grosso perché faranno di tutto per fare in modo che Emma non scopra niente. La ragazza, però, è più sveglia di quanto sembri e si rende conto che i genitori le stanno mentendo, anche se non lo crede possibile. Se la prende con il fidanzato (povero il mio piccolo Hook), per poi scusarsi con un discorso dolcissimo in cui gli dice che cercherà di vedere sempre il meglio in lui. Mi piace un sacco l’idea che la Salvatrice sarebbe potuta nascere cattiva, diventando come la Evil Queen o come Crudelia, Malefica e Ursula e mi piacerebbe tantissimo vedere questa possibilità diventare realtà. Ma torniamo a Malefica. Veniamo a sapere che, nello stesso momento in cui Snow era incinta di Emma, anche la strega aspettava un bambino, ma che, per qualche cosa causata dai due eroi, l’ha perso. Insomma, Once Upon A Time ci regala come al solito tante domande e pochissime risposte. Regina è alla disperata ricerca dell’autore del libro e si vede quanto ci tiene a ricevere il suo lieto fine. Il promo della prossima puntata sembra promettermi l’altra metà della storia, così, finalmente, potremo capire un po’ meglio il tutto.

 

Eccoci alla fine anche di questa settimana. Sono già passate 8 settimane da quanto ho iniziato a scrivere questi Recap e devo dire che la formula mi piace. Ovviamente se avete suggerimenti su come migliorare o se volete consigliarmi qualche serie, sono sempre aperta ai consigli.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *




*