Crea sito

greys anatomy

Weekly Recap #38

Ultima settimana solo con Grey’s e How to get..dalla prossima torna in onda Blindspot e questo Weekly Recap tornerà a popolarsi.

Vi lascio alla lettura e fatemi sapere cosa avete pensato di questi episodi 😉

grey’s anatomy

Grey’s Anatomy 12×11
Una puntata Japril centrica finalmente, ma non è andata esattamente come avevo immaginato. Per ora pare proprio che Shonda non ce la voglia dare vinta. I minuti al tempo presente sono davvero pochi, ma carichi di significato. Jackson e April sono in una stanza con i loro avvocati e all’inizio della puntata i fogli del divorzio vengono passati ad April, che dovrebbe firmarli.
Da quel momento in poi è un susseguirsi di flashbacks, partendo da poco prima del loro incontro con gli avvocati fino al matrimonio, fino addirittura a tornare al loro primo giorno da tirocinanti, ancora al Mercy West.
È stato un viaggio pieno di emozioni, in cui abbiamo finalmente scoperto come è andato il matrimonio tra i due, le loro prime litigate, la loro felicità quando hanno scoperto di essere incinti (menzione d’onore per Meredith che entrando nella stanza e vedendoli ballare chiede chi è morto perché lei balla solo quando succede qualcosa di brutto), le prime incomprensioni, i primi baci. Un viaggio emozionale incredibile che, personalmente, ha reso la scena finale ancora più tragica. I due insieme sono perfetti, ma in questo momento evidentemente non sono destinati a stare insieme. SPOILER se non avete visto la puntata, ma April ha firmato quei dannati documenti, arriva a casa e con molta nonchalance comunica ad un Arizona carica di alcool per alleviare la pesantezza del divorzio di essere incinta. Io ero seduta e la mia faccia probabilmente era settata sul ‘che cavolo è appena successo?!’
Incinta, così, dopo tutte ste tragedie? Sinceramente speravo riuscissero a superare i loro problemi con le loro forze e non tramite un bimbo che, per carità, è sempre un’ottima notizia. Ho un po’ paura che tornino insieme solo per lui..
Non so più cosa aspettarmi da questa coppia e ormai non ci spero nemmeno più. Se il destino (e Shonda) li rivorrà insieme, allora sicuramente ne sarò felice. Adesso però non è che mi rimettono insieme Callie e Arizona e mandiamo Penny in Alaska? No eh? Uffi. Alla prossima puntata!

 

how to get away with murder

How To Get Away With Murder 2×12
Mmm boh, non so cosa dire. Questa seconda metà di stagione mi sta piacendo, ma non così tanto. Mi pare che non si stia facendo nessun passo avanti.
Abbiamo lasciato Connor impanicato per la mail che lui pensa arrivare da Philip (io non ne sono così sicura) e, dopo aver parlato con Annalise, vengono chiamati anche gli altri, tranne Wes. Tutti si precipitano lì, tranne Laurel, che sconvolta per la chiacchierata con Frank corre da Wes. Alur, Laurel ha reagito male, ma non malissimo. Non ha creduto alle parole del moroso, anche se lui se ne stava lì con i suoi occhioni da cucciolo pieni di lacrime. Povero Frank, gliene devi una bella grossa sia a Sam che ad Annalise se possono farti fare ste cose nonostante tu poi ci stia così male. Sembra che si penta un po’ di aver ucciso Lila, oppure sono io che non lo vedo come pazzo psicopatico?
Comunque, Laurel corre da Wes che sta leggendo il fascicolo che gli ha lasciato Annalise. Parla di un caso in cui pare che Rose, la mamma di Wes, fosse una testimone chiave. La donna però, nonostante le belle parole di Annalise che le promette di protefferla, non si presenta in tribunale. Vedere Annalise così giovane, ma soprattutto così allegra mi ha un po’ turbata. Amava il suo lavoro e lo faceva con gioia. Chissà che è successo a lei e soprattutto al bambino. Ancora non si sono fatti passi avanti in quel senso.
Laurel e Wes volano in Ohio per scoprire di più, ma fanno un buco nell’acqua, o almeno così pensavo finché non sono arrivati gli ultimi due minuti.
Ma facciamo un piccolo passo indietro. Philip o chiunque sia il mittente delle mail vuole 1 milione di dollari entro un tot di ore o il video che possiede andrà alla polizia. Parte il panico tra i K5 (o K3 visto che Wes e Laurel sono scomparsi) e Asher arriva addirittura a pensare di consegnarsi alla polizia e di confessare di essere solo lui il colpevole. Insomma, un disastro finché Annalise, sotto consiglio di Nate dice di ignorare la mail e il ricatto. Sono tutti lì come degli idioti che fanno il conto alla rovescia per la scadenza dell’offerta, manco dovesse scoppiare una bomba. Vabbè. Scoprono che chiunque li stia ricattando è più vicino a loro del previsto considerando che gli manda un video della sera precedente della Keating e Nate insieme in cucina. Sono curiosa di vedere che succede, ma boh, qualcosa non mi convince.
Super finalone invece quando Laurel, più ca**uta che mai, entra in casa della Keating e, dopo averla portata in ufficio da sola, gli mostra una pagina del fascicolo di Rose in cui si dice che il sospettato principale del suicidio/omicidio della donna è il figlio dodicenne, quindi Wes. What?!
Questo è un bel colpo di scena. Se fosse stato effettivamente lui perché coprire la cosa?
Me curiosa. Alla prossima settimana!

 

mon firma

Weekly Recap #37

Nuova settimana, nuovo weekly recap. Due puntate che non mi hanno convinta del tutto, ma spero che quelle della prossima settimana invece mi sconvolgano. Il fatto che non mi abbiano convinta del tutto ovviamente non vuol dire che fossero brutte puntate, anzi. Forse sono io che sono alla ricerca di azione e quando non ce n’è tanta rimango un pelo delusa.
Ora vi lascio alla lettura, alla prossima settimana 😉

grey’s anatomy

Grey’s Anatomy 12×10
Quella di questa settimana non è stata una puntata che mi ha colpita particolarmente. Mi è piaciuta, sia chiaro, ma non è successo niente di troppo entusiasmante. Non abbiamo visto interagire Meredith con nessuno degli altri personaggi se non con lo psicologo che le è stato assegnato dopo l’attacco. L’uomo mi è piaciuto un sacco e spero di rivederlo perché è un personaggio interessante. Sono scoppiata a ridere quando lui è sconvolto dal fatto che Meredith definisca ciò che le è successo “una piccola cosa” e lei con un sorrisetto un po’ furbo e un po’ triste gli chide “Ma lei ha letto il mio file?”. Con tutto quello che la donna ha dovuto affrontare in queste 12 stagioni, l’attacco forse non è una delle più gravi, ma probabilmente uno dei primi attacchi a lei direttamente. Certo, è sempre stata circondata da tragedie, ma principalmente sono stati gli altri a rimetterci di più. Questa puntata è stata un po’ il suo percorsa per arrivare ad accettare, alla fine, che non è sola e non deve esserlo perché è pieno di persone che la amano e la vogliono aiutare. Altra cosa che ha dovuto capire e accettare è il fatto che non è più una moglie e, a questo punto della sua vita, può fare davvero ciò che vuole.
Altri due personaggi importati per la puntata sono Owen e Nathan, che non riescono davvero a mettere pace tra di loro, nonostante gli sforzi della Bailey. Alla fine, Owen confessa ad Amelia cosa si nasconde sotto il tuo rancore: Owen aveva una sorella, morta mentre era con Riggs e Hunt non lo perdona per averla salvata. Mi è piaciuta molto la scena di loro due che operano per salvare un paziente e il mio pensiero è stato esattamente quello espresso dalla Bailey poco dopo: è come guardare un balletto. Stupendo.
Bello e interessante il caso della ragazzina un po’ so-tutto-io che si ritrova ad affrontare Karev. Alex come al solito si dimostra estremamente maturo e capace con i ragazzi e ormai è davvero uno dei miei personaggi preferiti.
Piccola menzione per Amelia che si riavvicina di poco ad Owen, facendogli capire che se sua sorella ha amato Nathan, allora un motivo c’è e capiamo che è lo stesso motivo per cui lei sta vicina a Meredith, nonostante la Grey non sia proprio semplice da avvicinare. Se Derek l’ha amata così tanto, un motivo sicuramente ci deve essere e questo la rende una di famiglia.
La prossima puntata pare essere concentrata sui Japril e non so esattamente cosa aspettarmi. Io li vorrei felici, perché ormai ne hanno passate veramente troppe e meritano la felicità. Speriamo che la Rhimes non li faccia divorziare. Ci toccherà aspettare ancora una settimana temo.

 

how to get away with murder

How To Get Away With Murder 2×11
Oh wow! O meglio, non proprio wow, ma quasi. La puntata non mi ha soddisfatta del tutto fino alla fine dove ero completamente sconvolta. In tutto l’episodio vediamo Annalise che sembra essere tornata in forma, ma sotto sotto si vede che c’è qualcosa che non va. Non riesce più a fidarsi dei Keating5 e qualcosa tra di loro si è rotto dopo la notte a casa Hapstall.
Il caso della settimana mi ha lasciata perplessa, ma sicuramente incuriosita. La madre del ragazzo morto ha fatto di tutto per evitare al suo assassino di andare in prigione, pensando che non meritasse di vedere la sua vita sprecata, ma meritasse invece di essere aiutato e di ricominciare a vivere. Purtroppo non è andata proprio come voleva, ma mi ha davvero commossa.
Ci sono un sacco di flashback in questo episodio, un po’ come in quello di Grey’s Anatomy. La Rhimes sarà stata nostalgica quando ha scritto questi episodi. Vediamo i vecchi Keating 5, di cui fa parte anche Bonnie, che scopriamo essere particolarmente timida, ma soprattutto in terapia con Sam. Annalise in quel periodo è più incinta che mai e io davvero non mi spiego dove sia finito il bambino. Scopriamo finalmente qual è il nesso tra la Keating e Rose, la madre di Cristophe, o meglio..ci viene dato un indizio. C’è di mezzo un caso a cui sta lavorando Annalise. Scommetto che quel caso è il motivo per cui Rose si è uccisa/è stata uccisa. Metto le due opzioni perché non sono troppo convinta che si tratti di suicidio e sarebbe probabilmente una trama interessante per una prossima stagione.
I K5 boh, non li capisco. O meglio, li capisco, ma non penso possano permettersi di dire su di tutto ad Annalise e andarsene da casa sua per poi correre da lei al minimo problema. Avete appena detto che lei non fa niente per aiutarvi (tipo tirare fuori Wes dal reparto psichiatrico dell’ospedale dove, ammettiamolo, un po’ meritava di stare) e poi appena succede qualcosa che vi spaventa correte da mamma? Boh, vedremo come andrà avanti.
Frank, povero cucciolo, cerca di fare sempre qualcosa di buono, come chiedere a Nate di andare a trovare Annalise perché c’è qualcosa che non va e sa che il poliziotto la farebbe stare meglio, per poi essere mollato da Laurel che non ne può più delle sue bugie. Pur di dimostrarle quanto ci tiene a lei, le dice la verità su Lila e Laurel è lì, stile pesce lesso. Non vedo l’ora di scoprire come reagirà, se lo dirà agli altri, se riuscirà a perdonarlo.
Non ci resta che aspettare la prossima settimana con trepidazione, sperando che inizino ad arrivare delle risposte.

 

mon firma

Weekly Recap #36

I’m back!
Beh, in realtà io non mi sono mai mossa da qui, ma dopo due mesi ritorna a grande richiesta (mah, non sono così sicura della cosa) il Weekly Recap.
Gli episodi commentati sono solo due, perché le altre serie devono ancora tornare o andranno in onda con le nuove stagioni tra qualche mese, ma due è sempre meglio di niente, no?
Lo ammetto, sto guardando poche serie, leggendo ancora meno, ma cosa volete farci, è un periodo particolarmente stressante e non riesco mai a rilassarmi al punto da dire: “Adesso mi guardo una puntata e mi rilasso”. Per voi faccio uno sforzo però, anche perché dopo il finale di stagine di How To Get Away With Murder, come si fa a non buttarsi sulla nuova puntata?

Vi ricordo che con la ripresa delle serie, riprende anche il “That moment when tanti is meglio che one” dedicato a How To Get Away With Murder. Se volete dare un’occhiate ai post precedenti vi lascio il link qui e se volete aggiungervi ai commenti per la seconda metà di stagione basta che ci lasciate un commento o ci mandate una mail!

grey’s anatomy

Grey’s Anatomy 12×09
Grey’s Anatomy ha deciso di affrontare un tema delicato con questa puntata ed è stato sicuramente un inizio importante per questa seconda metà di stagione. Nella prima metà abbiamo visto una Meredith abbastanza serena, turbata solo dall’arrivo di Penny nelle ultime puntate, ma nell’episodio di questa settimana Meredith subisce una violenza e non sarà una cosa facile da superare. L’attacco, totalmente inaspettato, da parte di un suo paziente la distrugge e mette alla dura prova tutti quelli che le stanno intorno, Alex e Amelia in particolare. Ma se il primo dimostra di essere cresciuto in maniera sconvolgente dalle prime serie, la seconda ricade nel baratro da cui aveva fatto così tanta fatica ad uscire. Alex è la persona di Meredith ora che Cristina non c’è più, ma durante la puntata hanno ribadito più volte che tuti in quell’ospedale sono la famiglia della Grey ed è proprio così. Sono tutti una grande famiglia che si prende cura di tutti i suoi componenti.
Amelia, dopo aver rimandato un consulto neurologico richiesto da Meredith, se la ritrova all’improvviso sulla barella e rimane paralizzata. La vediamo scivolare sul pavimento, incapace di fare qualsiasi cosa, come quando è morto il suo papà. Amelia è fragile e andrebbe sostenuta in maniera che pochi sono in grado di darle in questo momento. Avrei pensato che Owen sarebbe riuscito ad aiutarla, ma evidentemente non è stato così visto che non si parlano più. La sera dell’incidente Amy ha bevuto, interrompendo il suo periodo di sobrietà e ora ci vorrà molto tempo prima che riacquisti la fiducia delle persone che ama.
Un applauso va ad Ellen Pompeo per la sua interpretazione di questa settimana. Uno spettacolo davvero. È riuscita a dimostrare milioni di emozioni diverse solo con il suo sguardo, non potendo parlare.
È stato un episodio difficile, particolare come scene e come scelte da parte dei produttori (le parti senza audio mi hanno messo un sacco di ansia, ma sembrava davvero di essere Meredith), ma con un messaggio forte e chiaro: donne, fate sentire la vostra voce e rompete il silenzio. Sono curiosa di vedere come andrà avanti la questione e che ripercussioni questa storia avrà su Meredith e sulla sua vita.

 

how to get away with murder

How To Get Away With Murder 2×10
Non sono esattamente sicura di quello che è successo in questo episodio. La prima metà di stagione era stata assurda, ma mai avrei pensato che potesse ancora peggiorare. È stata una puntata abbastanza lenta, ma assolutamente sconvolgente. Annalise si è ovviamente ripresa, altrimenti non ci sarebbe più How to get, ma non è la Annalise che abbiamo imparato a conoscere. È debole, ha paura e, dopo aver preso qualche pastiglia di troppo, la vediamo in preda alle allucinazioni. Scopriamo da Bonnie che non è la prima volta che succede una cosa del genere e la curiosità sale alle stelle. Bonnie mi è piaciuta molto in questa puntata, ha fatto un po’ da mamma chioccia, anche se ancora non mi è ben chiara la dinamica del rapporto tra le due. Mi piacerebbe scoprire di più sulla loro storia.
I Keating 5 non li capisco. Sono piuttosto tranquilli, sembra quasi che riescano a fare finta di niente, ignorando i casini che sono successi. Sono abbastanza convinta, però, che piano piano inizieranno a crollare e voglio vedere fino a che punto si spingeranno. Asher è convinto che suo padre sia stato ucciso e si è decisamente rifugiato nell’alcool nelle settimane dopo la sparatoria in casa Hapstall. Michaela e Connor li ho trovati molto marginali, ma spero li vedremo di più nelle prossime puntate. Laurel mi è piaciuta un sacco, leale verso Wes e verso Annalise, disposta ad aiutare entrambi. È uno dei personaggi che mi piace di più e insieme a Frank sono l’ammore.
Il caso contro Catherine, beh, fa acqua da tutte le parti. Il suo avvocato cerca di escludere la testimonianza della Keating e ce la fa, finché Caleb, d’accordo con Annalise, non convince Catherine a confessare di avere sì sparato ad Annalise, ma sotto l’influenza di Phillip. Dove ci porterà questa situazione non lo so, ma sono dannatamente curiosa di scoprirlo.
Non dico nulla riguardo alle allucinazioni della Keating per evitare spoiler, ma ragazzi, è una situazione assurda. C’è un grande mistero dietro quelle visioni e io ho bisogno di scoprirlo tipo ora!

mon firma

Weekly Recap #31

Settimana di finali di metà stagione. Mamma mia che ansia ogni volta che si raggiunge questa settimana. I Recap andranno molto probabilmente in pausa insieme alle serie che seguo, ma in teoria la settimana prossima vi farò ancora compagnia. Vi lascio alla lettura ora!

doctor who

Doctor Who 9×09
Recap più corto di sempre..ragazzi, non sono riuscita a finirla. Penso di averne visti 10 minuti con una espressione a metà tra il disgusto e qualcosa che assomigliava ad un “ti prego dimmi che ora cambia e torna ad essere una puntata normale”. Dopo quei 10 minuti non ce l’ho più fatta e mi rendo conto che forse non è esattamente corretto nei vostri confronti lasciarvi senza Recap, ma non sono riuscita ad andare avanti e mi scuso. Detto questo, alla prossima settimana, in cui spero le cose ritornino ad essere meravigliose. Questo episodio ha rovinato questa nona stagione stupenda. Spero fosse solo un passo falso.

 

grey's anatomy

Grey’s Anatomy 12×08
Mi aspettavo un finale di metà stagione più intenso, ma devo ammettere che mi è piaciuto comunque moltissimo. Non capisco certe dinamiche, non comprendo certe scelte, ma Grey’s Anatomy in questa stagione mi sta sorprendendo come non succedeva da anni.
In questo episodio la Bailey è costretta ad affrontare la sua prima crisi, data da un enorme numero di vigili del fuoco feriti in un gravissimo incendio. Webber è subito al suo fianco per sostenerla e aiutarla in questa situazione delicata e il rapporto tra i due mi è davvero piaciuto. Ho apprezzato davvero molto come Webber stia facendo un po’ il papà, un po’ l’amico di tutti, cercando di dare il massimo con i propri consigli e tentando di essere un collega e amico presente.
Jackson e April hanno fatto danni nella scorsa puntata andando a letto insieme e ora non sanno bene come gestire la cosa. La sfuriata di April alla fine me la aspettavo da un bel po’ e non so bene come reagire al comportamente di Jackson. Sono davvero davvero curiosa di vedere dove porteranno questa coppia che ci ha fatto così tanto dannare.
Meredith e Alex sono in un mondo tutto loro e non sembra esserci posto per Jo, che invece di reagire come donna adulta e ferita, si comporta da bambina sbattendo i piedi e non spiegando all’uomo che ama qual è il vero problema. La proposta di Alex mi ha lasciata basita e sinceramente non era così che mi aspettavo andassero le cose. Non so se sia il momento adatto per un passo del genere e non vorrei che da questa proposta vengano fuori solo danni.
Problemi in paradiso anche per Owen e Amelia, nonché per Amy e Meredith. La neo-coppia sembra proprio non riuscire a parlare e temo che il problema sia principalmente di Owen che tende a non voler mai parlare dei fatti suoi, come faceva anche con Cristina. Tra Meredith e Amelia le cose sono decisamente tese e mi dispiace vedere due personaggi del genere, che dovrebbero essere uniti dalle circostanze della vita, essere invece continuamente in lotta.
Riggs non so bene come collocarlo all’interno della storyline, ma sono terribilmente curiosa. Unica cosa, vi prego, niente triangoli tra lui, April e Jackson oppure tra lui, Maggie e DeLuca. Voglio un po’ di pace in quel senso.
Detto questo, episodio emozionate e divertente allo stesso tempo e che, per una volta, non mi fa entrare nella pausa di Natale con l’ansia di ciò che accadrà.

 

how to get away with murder

How To Get Away With Murder 2×09
Oh mio Dio, oh mio Dio, oh mio Dio!! Ragazzi, che cosa è successo in questa puntata? Sono letteralmente sconvolta e non so bene da dove partire perché tutto quello che è successo mi ha sorpresa a livelli indecenti, lasciandomi con espressioni non esattamente ripetibili in mente. Vado in ordine cronologico così magari riesco a mantenere un vago senso. Asher sta cercando di sistemare i casini che Annalise ha creato a suo padre quando Bonnie lo raggiunge e gli comunica una terribile notizia. Suo padre si è impiccato. Il ragazzo si sente decisamente in colpa per la cosa e non sa bene come comportarsi. Alla fine, stremato dal dolore e pieno di rabbia se la prende con la Sinclaire, che decisamente non si sta comportando bene. La donna lo provoca fino a fargli definitivamente perdere la pazienza e Asher finisce per investirla con la macchina, rendendosi conto solo dopo di quello che ha combinato. Nel frattempo, a casa Hapstall, Michaela chiama Connor per decidere cosa fare della pistola trovata da Caleb. Nessuno sa bene cosa fare, finché Catherine non rientra in casa e, vista la pistola, fugge. A quel punto sembra tutto diventare un casino. Annalise non sa più come gestire le cose e, dopo aver saputo della morte della Sinclaire, idea un piano per cercare di salvare tutti. In pratica decide di far sembrare che ogni cosa sia colpa di Catherine. Bonnie porta il corpo della Sinclaire a casa Hapstall e i ragazzi si ritrovano di nuovo coinvolti in qualcosa più grande di loro. Connor e Michaela non ce la fanno più e tentano di andarsene, ma Annalise li tiene decisamente in pugno e alla fine cedono. Wes chiama Nate e gli chiede aiuto perché è convinto che la Keating stia perdendo la testa. Il poliziotto si dirige verso casa Hapstall, ma a quel punto ci viene rivelato chi ha sparato alla donna. Praticamente Annalise piazza la pistola in mano ai ragazzi e cerca di provocarli per farsi sparare e poter dare la colpa a Catherine (che nel frattempo viene ritrovata e drogata da Frank). I ragazzi però rinunciano uno alla volta perché capiscono che la Keating non è del tutto a posto a questo punto, ma la donna non ha sicuramente intenzione di fermarsi e rivela a Wes tutta la verità su Rebecca. Wes a quel punto le spara e giuro, per un attimo ho pensato le sparasse in testa e la uccidesse così, senza pensarci troppo. Ma la Keating inizia a sussurrare il nome “Christophe” e il ragazzo si blocca. L’episodio si conclude con un flashback in cui vediamo un ragazzino, Christophe appunto, interrogato dalla polizia. Immagino a questo punto che quello fosse Wes e giuro che non mi spiego il cambio di nome. Fuori dalla stanza dove stanno interrogando il ragazzino ci sono Annalise e Eve, abbastanza sconvolte e si intuisce che hanno combinato qualcosa che non avrebbero dovuto fare. Non so bene cosa o che ripercussioni la cosa abbia avuto su Wes, ma la curiosità è a livelli massimi. In tutto questo nessuno si è praticamente più curato di Philip o del fatto che Caleb non è troppo convinto di accusare la sorella dell’omicidio di 3 persone più il tentato omicidio di Annalise. Io come ci arrivo a febbraio senza risposte?

 

blindspot

Blindspot 1×09
Ahia che brutta situazione. L’episodio mi è piaciuto davvero tanto, ma il finale mi ha lasciata a bocca aperta. Patterson trova un altro indizio nascosto tra i tatuaggi di Jane e questo li porta a scovare ed uccidere una coppia di assassini che si stavano preparando per un lavoro. Weller e Jane vanno sotto copertura facendo finta di essere i due assassini all’incontro con l’uomo che li aveva contattati per recuperare una lista di persona sotto protezione testimoni. Pare, infatti, che il database contenente tutte le informazioni sulle nuove identità dei testimoni sia stato hackerato e che la lista sia stata messa in vendita.
Le cose si complicano immediatamente quando Jane e Kurt vengono portati via dal gala a cui dovevano andare a trasportati via elicottero in una villa privata. La squadra dell’FBI fa di tutti per ritrovarli, ma i due sono costretti a cavarsela da soli finché non verranno raggiunti dagli altri. Mi è piaciuto vedere Weller e Jane così affiatati, obbligati a fidarsi ciecamente l’uno dell’altra per uscire da una situazione spiacevole. Sono contenta che i due stiano andando avanti a piccoli passi nella loro relazione e che Kurt abbia, per ora, smesso di volere che Jane sia Taylor.
Altra storyline riguarda David, l’ex ragazzo di Patterson che non riesce a togliersi dalla mente il puzzle che i tatuaggi di Jane creano e, mentre si trova nella biblioteca dove aveva risolto un altro enigma con Patterson, vede una ragazza usare il codice del libro che avevano scoperto qualche episodio fa. Purtroppo il ragazzo non si dimostra troppo sveglio e inizia a seguire la donna. Si sa, però, che la curiosità uccise il gatto e David viene, appunto, ucciso. Inutile il gesto dell’uomo che lo pedinava da tutto il giorno (faccio schifo con i visi, ma è lo stesso che stava fuori da casa di Jane e che lei continua a ricordare?) che chiama immediatamente l’ambulanza. Non so come reagirà Patterson, ma immagino molto male e sinceramente mi ha un po’ deluso questa fine per David. Speravo ci fosse un enorme plot-twist in cui avremmo scoperto che era una spia o qualcosa del genere, invece pare fosse un ragazzo innamorato amante degli enigmi.

 

quantico

Quantico 1×08
Non sono certa di quello che sia successo. O meglio, non so bene cosa aspettarmi ora. Shelby e Simon sono stati arrestati e portati alla base FBI in cui si stanno svolgendo le ricerche sull’attentato e Clayton Haas non è troppo sicuro del coinvolgimento della bionda in tutta questa faccenda. Chiede quindi a Caleb di cancellare varie mail che potrebbero risultare compromettenti per la sua carreira, ma Caleb fa anche un paio di scoperte utili. Vede, per esempio, una mail che indica che qualcuno è entrato con il badge di Alex all’FBI (ovviamente non è stata Alex) e scopre anche che il padre ha totalmente ignorato la cosa, cercando anzi di insabbiarla. Che sappia qualcosa? Mentre Caleb legge le mail, ne vede una in cui Shelby ammette a Clayton di essere ancora innamorata del figlio e di non potere quindi andare avanti con la loro relazione. Qualche settimana prima, intanto, Miranda da ai ragazzi dei compiti pensati per ognuno di loro e saranno Simon e Nimah, prima di tutti gli altri, a capire che i vari compiti sono intrecciati tra loro. I ragazzi vengono quindi portati alla sede dell’FBI dove dovranno spiegare il caso a degli agenti dell’FBI. Alex e Ryan stanno lavorando insieme per capire qualcosa in più della storia che coinvolge Liam e il padre di Alex. Scoprono che anche la madre potrebbe essere coinvolta.
Miranda ha portato il figlio all’FBI che sembra appassionarsi alla cosa, ma per colpa del suo tempo in prigione, non potrà mai essere un agente e la cosa non sembra piacergli troppo. Quando Alex va a casa di Miranda per parlare, la direttrice viene attaccata e ferita e il figlio non si trova. Non penso sia stato lui, ma penso di coinvolto in qualcosa di grosso, altrimenti non avrebbe senso coinvolgerlo così tanto nell’episodio.
Il finale della puntata mi ha lasciata abbastanza sconvolta, soprattutto sapendo che la prossima settimana Quantico non andrà in onda. Ho visto il promo della prossima puntata e conoscendomi so che avrò parecchi problemi a vederla, ma per voi farò uno sforzo. Alex, dopo aver capito che c’è un’altra bomba da qualche parte a New York, si consegna all’FBI sperando che qualcuno le creda e la aiuti a trovare la bomba prima che faccia altri danni. Non penso le crederanno e sarà una puntata davvero difficile da guardare.

 

mon firma